admin

Tanzania

Tanzania - Traccia 1

Tanzania - Traccia 2

Tanzania - Traccia 3

Tanzania - Traccia 4

Tanzania - Traccia 5

Tanzania - Traccia 6

Tanzania - Traccia 7

Tanzania - Traccia 8

Tanzania - Traccia 9

Tanzania - Traccia 10

Tanzania - Traccia 11

Tanzania - Traccia 12

Etichettato sotto
{mosimage}Ayer, 20 de agosto, fue feriado en Argentina. El fin de semana “largo” fue la ocasión para celebrar el Tercer Congreso Misionero Nacional en la ciudad de San Nicolás de los Arroyos a unos 240 km de la ciudad de Buenos Aires. Participaron varios misioneros de la Consolata: P. Juan Carlos Greco (Buenos Aires), P. Carlos Rossi (San Miguel), P. Felix Shitaka (Jujuy), P. Jairo Calderón (Director de las Obras Pontificias) y Luis (seminarista). Con P. Luis Inverardi, llegamos para participar del cierre del Congreso.

Fue ahí que recibimos la noticia de la, todavía ahora, incomprensible muerte de P. Joseph Kanyaru Kinyua, imc.

Etichettato sotto
{mosimage}
El lunes pasado, después de haber recibido la noticia de la muerte de P. Joseph Kanyaru Kinyua en un accidente, nos preguntábamos si los medios de comunicación informarían el hecho.

A partir del martes por la mañana, los diarios de la provincia de Formosa dieron la noticia: “La fatalidad se cobró la vida de un sacerdote”, “Un caballo en la ruta provocó una tragedia con doble choque”, “Sacerdote herido tras chocar caballo muere al ser auxiliado”, “Las Lomitas: Patrulla policial embistió camioneta accidentada”, ...

Etichettato sotto

21RemoVilla 756923458

È morto di malaria, in Tanzania, dove si trovava da quarant’anni il missionario trentino Remo Villa. Era nato a Mori nell’agosto del 1951. Religioso della congregazione della Consolata, di Torino, era parroco di Tura da un paio di anni. In precedenza era stato in altre missioni cattoliche tanzaniane. A Iringa, 600 chilometri da Dar-es-Salam, per aiutare la popolazione locale aveva avviato una stalla con duecento capi di bestiame. Diceva: “Allevo vacche e amministro i sacramenti”. Un prete-contadino che aveva scelto l’Africa come sua seconda patria.

Continua a leggere...

Etichettato sotto

31Torino02 46982375

I Missionari della Consolata, fondati il 29 gennaio 1901 dal beato Giuseppe Allamano, reinterpretano in chiave moderna una delle intuizioni più care a uno dei santi che ha segnato profondamente la vita religiosa e civile di Torino.

Oggi, nella Casa Madre di corso Ferrucci, è stato presentato il progetto che nell’arco dei prossimi dodici mesi vedrà la realizzazione di un Polo Culturale missionario dedicato al dialogo e alla conoscenza delle civiltà e dei popoli. L’intera ala di via Cialdini, infatti, verrà trasformata in uno spazio espositivo moderno e interattivo che l’Istituto Missioni della Consolata intende mettere a disposizione della città, facendone un punto di riferimento da integrare con la rete museale del territorio, con percorsi e spazi a disposizione di scuole, associazioni e visitatori.

L’iniziativa è stata illustrata in mattinata dal Superiore generale dei Missionari della Consolata, padre Stefano Camerlengo alla presenza del sindaco di Torino, Stefano Lo Russo, a cui sono state simbolicamente consegnate le chiavi del cantiere avviato ai primi di gennaio. I lavori saranno completati nell’arco massimo di dodici mesi. Nel pomeriggio, invece, la presentazione e la visita al cantiere è stata dedicata al mondo ecclesiale, con la presenza di rappresentanti della diocesi e delle realtà presenti nella comunità torinese.

Il coordinamento dell’iniziativa è stato affidato alla società torinese Mediacor, specializzata nella realizzazione di spazi espositivi immersivi e multimediali (come “Antonius” alla Basilica del Santo a Padova) e con cui i Missionari della Consolata hanno realizzato la mostra “Mater Amazonia” che tra il 2019 e il 2020 è stata allestita ai Musei Vaticani, l’unica finora visitata da Papa Francesco da quando è stato eletto al soglio pontificio.

Il nuovo Polo culturale valorizzerà al meglio le collezioni museali e il patrimonio archivistico che l’Istituto Missioni Consolata ha con cura conservato e tutelato da oltre 100 anni nel Museo interno, su indicazione proprio del fondatore Allamano. Un “luogo della memoria” sarà presto allestito anche in Kenya, a Nairobi, dove arrivarono i primi missionari nel maggio del 1902, creando così un ponte ideale di comunicazione tra Torino e l’Africa.

31Torino01 46982375

«È uno spazio a disposizione della città per “incontrare il mondo”, un luogo innovativo a servizio della conoscenza delle culture, dei popoli, degli ambienti naturali e delle città del nostro pianeta. Uno spazio a servizio specialmente dei ragazzi e dei giovani, delle scuole e delle università, ma anche di tutti coloro che vorranno mettere in gioco la loro curiosità per conoscere gli altri.  Una realtà che fino ad oggi non c’era e che finalmente ci sarà. Una finestra aperta da Torino sul mondo intero per poter ragionare con serietà su temi decisivi per il nostro futuro come l’inclusione e il dialogo fra tradizioni e religioni diverse. Si tratta, infine, di uno spazio a disposizione della Chiesa piemontese, da cui siamo nati e che ci ha inviati nel mondo e con la quale condividiamo il nostro patrimonio affinché continui a mantener vivo il fuoco della missione».

Padre Stefano Camerlengo, superiore generale IMC

Oggi sono stato nel nuovo spazio che si apre sul mondo, un luogo di testimonianza storica ma anche di incontro, discussione e riflessione sull'oggi e sul futuro, sul mondo e i suoi popoli. Si tratta del Polo Culturale Missionario IMC realizzato presso la Casa Madre dei Missionari della Consolata, a Torino.  La città si arricchisce di un luogo di esposizione di collezioni museali già esistenti ma da decenni non più accessibili al pubblico, un luogo di incontri sul mondo e le grandi sfide del nostro pianeta. E' un'iniziativa che testimonia il valore delle missioni nel mondo, che si aggiorna ma il cui spirito è sempre attuale e inclusivo e diventa patrimonio di tutti. Per questo la città è al vostro fianco.

Stefano Lo Russo, sindaco di Torino.

Leggi in Avvenire

Etichettato sotto

Gli ultimi articoli

La perla preziosa del Beato Giuseppe Allamano

20-02-2024 Triennio Allamano

La perla preziosa del Beato Giuseppe Allamano

A colloquio con il postulatore della causa di canonizzazione Il Beato Giuseppe Allamano, nato a Castelnuovo d’Asti (oggi Castelnuovo Don Bosco)...

Leggi tutto

Padre Marco Marini: Missione in Etiopa, un desiderio dell'Allamano

18-02-2024 I Nostri Missionari Dicono

Padre Marco Marini: Missione in Etiopa, un desiderio dell'Allamano

L’Istituto Missioni Consolata è nato dal desiderio del Beato Giuseppe Allamano di aprire missioni in Etiopia, dove voleva inviare i...

Leggi tutto

Il Papa: le guerre sono una sconfitta e inutili. Le popolazioni sono sfinite

18-02-2024 Notizie

Il Papa: le guerre sono una sconfitta e inutili. Le popolazioni sono sfinite

Dopo l'Angelus, Francesco lancia i suoi appelli alla fine della violenza in Sudan, dove chiede di fermare un conflitto che...

Leggi tutto

Missionari "ad gentes" nella santità della vita

16-02-2024 Triennio Allamano

Missionari "ad gentes" nella santità della vita

Si avvicina la festa del nostro Beato Giuseppe Allamano. Viene istintivo a tutti noi guardare alla sua figura come modello...

Leggi tutto

Repubblica Democratica del Congo: i Pigmei e i «verdi fratelli silenziosi»

16-02-2024 Missione Oggi

Repubblica Democratica del Congo: i Pigmei e i «verdi fratelli silenziosi»

Missione, e cura del Creato, nel cuore del foresta congolese «Qui davanti alla missione c’è la piccola piantagione di caffè che...

Leggi tutto

Pasqua prima della Quaresima… è possibile?

16-02-2024 I Nostri Missionari Dicono

Pasqua prima della Quaresima… è possibile?

Gli indios Warao in pellegrinaggio attraverso le terre di Boa Vista, Roraima (come rifugiati, apolidi o migranti) si svegliano con...

Leggi tutto

Messa segna la Giornata dei consacrati brasiliani a Roma

15-02-2024 Missione Oggi

Messa segna la Giornata dei consacrati brasiliani a Roma

Un paio di sandali, una lampada, la Bibbia e un'immagine della Madonna di Aparecida, la patrona del Brasile. Questi erano...

Leggi tutto

Sudan: la guerra dimenticata che ha fatto dieci milioni di sfollati e profughi

15-02-2024 Notizie

Sudan: la guerra dimenticata che ha fatto dieci milioni di sfollati e profughi

Nel Paese africano sono almeno 12 mila le vittime di un conflitto che, dopo quasi 10 mesi, sta radicalizzandosi tra...

Leggi tutto

I Domenica di Quaresima / B: “Io stabilisco la mia alleanza con voi”

14-02-2024 Domenica Missionaria

I Domenica di Quaresima / B: “Io stabilisco la mia alleanza con voi”

Gen 9,8-15;  Sal 24;  1Pt 3,18-22;  Mc 1,12-15.  Il tema dell'alleanza permea le tre letture di questa prima domenica di Quaresima. Con il...

Leggi tutto

onlus

onlus