Novena Beato Allamano - 7° giorno

Pubblicato in Preghiera missionaria
FONDATORE E PADRE
 
Benedetta sei tu, Trinità Santissima:
in Maria Consolata
ci hai donato una tenera Madre,
che ci sostiene nella vita.

Ascoltiamo l’Allamano che parla del suo ruolo di “fondatore”: «Questa casa l’ha posseduta nostro Signore fin da principio, ed è proprio sua come un campo è del proprietario; quindi non dite bugie col dire che il tale o il tal altro l’ha fondata. No, no, è la Madonna che l’ha fondata ed il principio è venuto da nostro Signore».
«Quando lodano, sono sciocchezze…Fondatore, fondatore…alla Consolata tanti favori…O Signore, siete voi che avete fatto tutto!». «Quando sento che mi dicono fondatore… e tutte queste cose, mi fa l’effetto contrario». «Non dite poi certe sciocchezze di… fondatore… È il signore Fondatore… è la Madonna. Fondatore?! Che fondatore!... fondatore di che cosa?... far andare [tutto] in aria…». «La vera Fondatrice è la Madonna».
 

«Che [cosa] dissi al Signore all’inizio di quest’opera? Ricordatevi Signore, qualunque cosa, ma neppure un filo di superbia, e se sono necessarie le prove, mandate, struggete pure». «Piuttosto che acconsentire ad un pensiero di compiacenza per il lavoro fatto dall’Istituto, voglio che vadano in fiamme tutte le cosa e tutte le opere dell’Istituto».

 

[Ai missionari]«Dieci anni fa [ero] incorso una gravissima malattia che mi portò fino alle porte del Paradiso, d’onde fui ricacciato qui in terra, perché non ero ancora degno; il nostro Card. Arcivescovo veniva a trovarmi quasi tutte le sere, e siccome avevamo già parlato di questa istituzione, gli dissi: “Sicché ormai all’Istituto penserà un altro” e lo dicevo contento; forse per pigrizia di sobbarcarmi un tal peso. Egli però mi rispose: “No, guarirai e lo farai tu”. E son guarito. Andai poi a fare la convalescenza a Rivoli, e là, il giorno di S. Fedele da Sigmaringa […] posi sull’altare una lunga lettera. […]. Celebrai la Messa in onore del Santo, indi andai ad impostare la lettera che inviavo al Cardinale Arcivescovo. E fu decisa la fondazione».

 

[Alle missionarie] È il Papa Pio X che vi ha volute; è lui che mi ha data la vocazione di fare delle missionarie». «[Il card. Gotti] Era un uomo di fede; fu lui che mi incoraggiò a fondare le suore. – Ma, risposi io, suore ce ne sono già tante. – Molte suore, poche missionarie, soggiunse». «Io sono sicuro che voi siete di vera fondazione. Ci sono poche comunità che abbiano avuto una fondazione così chiara, così netta».

 
 
 

L’Allamano vuole piena comunione con lui e con la comunità: «Il nostro Arcivescovo, il Card. Richelmy mi diceva un giorno: “in principio il Signore opera anche cose straordinarie per formare l’opera sua, e anche le mezze volontà le aiuta e servono al progresso dell’opera; ma più tardi, quando il tempo per formare gli individui è più lungo, allora vuole poi da loro tutto quel che possono».

 

«Il Signore m’ha posto a capo dell’Istituto e mi dà la grazia di dirigerlo: lo spirito dovete prenderlo da me che sono come l’anello di congiunzione colla S. Sede». «Io darò il mio spirito a quelli che saranno uniti a me». «Non è il numero che importa, è lo spirito». «Voi mi avete detto che non guardo al numero; ma più grosso è il numero dei santi e meglio è».

 

«[Il fine dell’Istituto è la] ”santificazione dei membri” non di qualcuno, ma di tutti […]. Tutto deve essere disposto a fare tutti santi …. Di tutti per non fare un torto, tutti sono membri e devono farsi santi, devono aiutarsi».

 

«Questa è una casa di apostoli, destinata alla formazione di apostoli. Voi dovreste sentirvi santamente superbi di essere in questa casa, di appartenere ai missionari». «[Dobbiamo] amarla la vocazione, proprio di cuore. […] non vergognarsi di essere missionari; ma sentirsi contenti di essere missionari, di appartenere all’Istituto delle Missioni della Consolata».

 

«Quanto l’Apostolo [Paolo] scongiura ai Cristiani Efesini […] molto più si conviene a noi che formiamo un corpo superiore per l’unione spirituale della stessa vocazione religiosa, sacerdotale, missionaria». «Noi siamo tutti fratelli della stessa speranza, […]che dovremo camminare per la stessa strada». «[…] È niente l’essere piuttosto in un posto che in un altro…Siamo tutti missionari, siamo tutti insieme, facciamo tutti una cosa sola, come se fossimo tutti qui, tutti al Kenya, tutti al Kaffa, tutti all’Iringa». «L’unione fa di una Comunità un esercito ben ordinato ed agguerrito da vincere il demonio.

 
Preghiamo:

O Dio, Padre della famiglia umana,

noi ti lodiamo e ti ringraziamo

per aver ispirato al Beato Giuseppe Allamano

di fondare la nostra Famiglia religiosa

per l’annuncio della salvezza ai popoli.

Donaci, benigno, un cuore fedele

allo spirito che ci ha trasmesso

e concedici i favori che ti chiediamo

per sua intercessione.

Amen».
Ultima modifica il Sabato, 07 Febbraio 2015 21:51
Altro in questa categoria: Novena Beato Allamano - 8° giorno »

Gli ultimi articoli

Missionari della Consolata, 100 anni di missione in Mozambico

28-05-2024 I Nostri Missionari Dicono

Missionari della Consolata, 100 anni di missione in Mozambico

Le celebrazioni del centenario della presenza dei Missionari della Consolata in Mozambico sono state aperte ufficialmente questa domenica 26 maggio...

Fr. Benedetto Falda: esemplare e generoso nella missione

28-05-2024 Triennio Allamano

Fr. Benedetto Falda: esemplare e generoso nella missione

L’Istituto ha ancora bisogno di Fratelli missionari. Essi hanno giocato un ruolo importante non solo nei suoi esordi, ma durante...

Israele-Palestina, Russia-Ucraina. La giustizia è una chimera

28-05-2024 Notizie

Israele-Palestina, Russia-Ucraina. La giustizia è una chimera

L’operato delle due Corti internazionali Karim Khan è un giurista inglese di origini pachistane. Dal febbraio 2021 è il procuratore capo...

Colombia: vivere la missione come "pellegrini della speranza"

27-05-2024 Missione Oggi

Colombia: vivere la missione come "pellegrini della speranza"

La XIII Conferenza Regionale dei missionari della Consolata in Colombia, Ecuador e Perù, incontro che si tiene ogni sei anni...

Mons. Crippa: Essere vescovo missionario nella Chiesa locale

27-05-2024 Missione Oggi

Mons. Crippa: Essere vescovo missionario nella Chiesa locale

"La grande sfida è di far sì che la mia diocesi, nonostante la povertà e la piccolezza, possa aprirsi alla...

Conferenza Regionale e i 100 anni della presenza in Mozambico

25-05-2024 I Nostri Missionari Dicono

Conferenza  Regionale e i 100 anni della presenza in Mozambico

"Lo Spirito Santo è il protagonista della missione e noi, come missionari, siamo i collaboratori di Dio". Con queste parole...

Prima Giornata Mondiale dei Bambini

25-05-2024 Notizie

Prima Giornata Mondiale dei Bambini

“Ecco il faccio nuove tutte le cose” (Ap 21,5) Indetta da Papa Francesco, Roma ospita questo fine settimana, 25 e 26...

Annuncio storico: Allamano sarà canonizzato

23-05-2024 Notizie

Annuncio storico: Allamano sarà canonizzato

Direttamente da Bogotà, in Colombia, dove sta partecipando alla XIII Conferenza Regionale, il Superiore Generale dei Missionari della Consolata, padre...

Giuseppe Allamano sarà santo!

23-05-2024 Notizie

Giuseppe Allamano sarà santo!

Nell’udienza concessa questo giovedì 23 maggio 2024 al cardinale Marcello Semeraro, Prefetto del Dicastero delle Cause dei Santi, Papa Francesco...

onlus

onlus