Sudafrica - Festa del Beato Giuseppe Allamano

Vota questo articolo
(0 Voti)

{mosimage}Nella missione di Osizweni (Sud Africa) il gruppo, circa 40 “Amici della Consolata” si sono preparati alla festa dell’Allamano celebrata con solennità Domenica 19 Febbraio. La preparazione consistette nella giornaliera recita del S. Rosario, la preghiera all’Allamano ed una riflessione sullo Spirito di famiglia voluta dall’Allamano.

- Per la festa non si e’ voluto cambiare le letture della Domenica perché il messaggio della 7th Domenica dell’anno B furono apparse una naturale conclusione del cammino fatto durante la preparazione e anche come conseguenza della celebrazione. Le parole di Gesù al paralitico:"Alzati, prendi il tuo lettuccio e va!" (Marco 2, 10) furono commentate anche come risposta all’apello della Conferenza dei Vescovi Sud Africani che esprimono il desiderio di avere un chiesa e una comunità cristiana capace di vivere senza una dipendenza da aiuti che vengono dall’estero. Ma quello che più toccò il cuore degli Amici e di tutta la comunità fu quando la riflezione andò su... “prendi... e va!”

{mosimage}- “Prendi” scopri i tuoi doni che hai ricevuto cosi abbondantemente dal Signore, “prendi” riscopri i tuoi talenti umani e spirituali della fede..."...e vai!” È un ordine che impegna ad essere testimone in ogni situazione della vita. “...e va!” Come non essere impegnati a pregare per le vocazioni per formare una chiesa locale aperta alle necessità della chiesa universale!

Il bacio della religuario dell’Allamano concluse la celebrazione in chiesa. 

Speciale conclusione della festa
Però la festa continuò il lunedì seguente quando le maestre degli asili mi chiesero di portare “l’Angelo protettore degli angioletti” cosi le maestre chiamano l’Allamano e angioletti sono i bambini degli asili, perché questi bimbi potessero amminare anche quest’anno il loro Angioletto protettore esserene benedetti ed avere la garanzia ci essere protetti dai pericoli della strada e dalle malattia che inperversano nella comunità come: influenza, infezione di ogni genere, male alla pelle... Infatti ogni bimbo porta al collo la medaglietta dell’Allamano che viene chiamato “angioletto protettore”. Non mi feci ripetere l’invito. Il quadro dell’Nonno sorridente in zulu “uNkulu ohlekayo” attirò tutti i bimbi.

Preghiere e canti espressero la gioia e la fiducia che “l’Angioletto protettore” continuerà comes empre a voler bene a questi bimbi ma anche ai tutti i bimbi del mondo che a lui si rifugiano. La festa in questa maniera fu veramente un festa completa. Con la gioia innocente di questi angioletti anche tutta la missione ora è più bella, più attraente e più missionaria.

Ultima modifica il Sabato, 07 Febbraio 2015 20:49
Altro in questa categoria: Kenya - Siccità e fame »

Gli ultimi articoli

La fondazione dell’Istituto: Un parto lungo dieci anni

22-04-2024 I Nostri Missionari Dicono

La fondazione dell’Istituto: Un parto lungo dieci anni

Si avvicina il 24 aprile. Ci porta la memoria di S. Fedele da Sigmaringa e l'anniversario della richiesta fatta nel...

Leggi tutto

Padre Matteo Pettinari: “come buon pastore, si è speso per le sue pecore”

21-04-2024 I Nostri Missionari Dicono

Padre Matteo Pettinari: “come buon pastore, si è speso per le sue pecore”

Il missionario della Consolata italiano padre Matteo Pettinari, quarantaduenne, nato a Chiaravalle (Ancona) e cresciuto a Monte San Vito, è...

Leggi tutto

Il "missionario in cammino" padre Rubén López è andato incontro a Dio

21-04-2024 I Nostri Missionari Dicono

Il "missionario in cammino" padre Rubén López è andato incontro a Dio

Il missionario della Consolata padre Rubén Horacio López è morto la mattina del 19 aprile 2024 a Buenos Aires, in...

Leggi tutto

Venezuela: rara malattia continua a uccidere bambini Warao nel Delta Amacuro

19-04-2024 Notizie

Venezuela: rara malattia continua a uccidere bambini Warao nel Delta Amacuro

Il “barcone ospedale” è finalmente arrivato nella comunità di Nabasanuka martedì 16 aprile per assistere a nuovi casi di una...

Leggi tutto

Roraima: nuovi progressi per l'allevamento di bestiame nella Raposa Serra do Sol

17-04-2024 I Nostri Missionari Dicono

Roraima: nuovi progressi per l'allevamento di bestiame nella Raposa Serra do Sol

Il Centro di Formazione e Cultura Indigena presso l'ex Missione IMC di Surumu a Roraima, nord del Brasile, ha ospitato...

Leggi tutto

Ha visto la luce l’ultima fatica di padre Sandro Carminati

17-04-2024 Notizie

Ha visto la luce l’ultima fatica di padre Sandro Carminati

Presenta il libro «Cappuccini bresciani in Rezia» del padre Sandro Carminati, Missionario e studioso scomparso nel 2019 È stato presentato, il...

Leggi tutto

Suor Chiara Strapazzon: Consolatina-allamaniana puro sangue

17-04-2024 Triennio Allamano

Suor Chiara Strapazzon: Consolatina-allamaniana puro sangue

Suor Chiara Strapazzon nacque a Velai di Feltre (Belluno) il 13 aprile 1890 da santi genitori. Alla sua entrata nell’Istituto...

Leggi tutto

IV Domenica di Pasqua / B - “Io sono il Buon Pastore …”

16-04-2024 Domenica Missionaria

IV Domenica di Pasqua / B - “Io sono il Buon Pastore …”

61ª Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni At 4,8-12Sal 117I Gv 3,1-2Gv 10,11-18 La quarta Domenica di Pasqua è considerata la...

Leggi tutto

È morto all’età di 101 anni Padre Bianchi, il missionario della Consolata più anziano

15-04-2024 Notizie

È morto all’età di 101 anni Padre Bianchi, il missionario della Consolata più anziano

Descritto come un missionario appassionato e vivace, padre Antonio Bianchi, IMC, è mancato a Nairobi, Kenya, domenica 14 aprile 2024. Secondo...

Leggi tutto

Articoli correlati

onlus

onlus