Il s. Rosario meditando su s. Pietro e s. Paolo

Pubblicato in Preghiera missionaria

La festa dei santi apostoli “colonne della Chiesa”, s. Pietro e s. Paolo, ci invita a riflettere sulla loro vita e la loro testimonianza quali specchi della persona di Gesù che loro hanno tanto amato, fino a dare la vita per Lui! Mettendoci accanto alla Madre della Chiesa, meditiamo sui momenti principali della vita dei due Apostoli e chiediamo al Signore la grazia di donarci la loro stessa indomita fede in Lui e quel grande amore per Lui e per la sua Chiesa che ne ha fatti due martiri e potenti patroni per ogni membro della Chiesa. Preghiamo con particolare fervore chiedendo la santità di tutti i sacerdoti.

Primo mistero   Pietro è chiamato a seguire Gesù

Dal vangelo di Marco  (1, 14-17) : Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù si recò nella Galilea predicando il vangelo di Dio e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete al vangelo».

Passando lungo il mare della Galilea, vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. Gesù disse loro: «Seguitemi, vi farò diventare pescatori di uomini». 18 E subito, lasciate le reti, lo seguirono.

Preghiamo per tutti coloro che, ad ogni età della vita, avvertono la chiamata del Signore a seguirlo in modo più intenso.

Secondo mistero   Pietro confessa che Gesù è il Cristo e riceve un nuovo nome

Dal vangelo di Matteo  (16, 13. 15-17) : Essendo giunto Gesù nella regione di Cesarèa di Filippo, chiese ai suoi discepoli:  «Voi chi dite che io sia?». Rispose Simon Pietro: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente». E Gesù: «Beato te, Simone figlio di Giona, perché né la carne né il sangue te l'hanno rivelato, ma il Padre mio che sta nei cieli. E io ti dico: Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa».

Preghiamo per i sacerdoti e i vescovi che ricevono una impronta speciale di grazia nel momento della loro consacrazione, affinché accolgano la grazia divina e si lascino configurare a Cristo sacerdote e pastore.

Terzo mistero   Pietro confessa il suo amore per Gesù e riceve il mandato di guidare la Chiesa

Dal vangelo di Giovanni  (21, 15-18) : Quand'ebbero mangiato, Gesù disse a Simon Pietro: «Simone di Giovanni, mi ami tu più di costoro?». Gli rispose: «Certo, Signore, tu lo sai che ti amo». Gli disse: «Pasci i miei agnelli». … Gli disse per la terza volta: «Simone di Giovanni, mi ami?». Pietro rimase addolorato che per la terza volta gli dicesse: Mi ami?, e gli disse: «Signore, tu sai tutto; tu sai che ti amo». Gli rispose Gesù: «Pasci le mie pecorelle. In verità, in verità ti dico: quando eri più giovane ti cingevi la veste da solo, e andavi dove volevi; ma quando sarai vecchio tenderai le tue mani, e un altro ti cingerà la veste e ti porterà dove tu non vuoi».

Preghiamo per i sacerdoti e i vescovi che il Signore chiama a prendersi cura della sua Chiesa, affinché abbiano Lui come modello del loro operato e il Suo amore come motore che li spinge ad operare.

Quarto mistero   Paolo è chiamato a servire Gesù che stava perseguitando nella Sua Chiesa

Dagli Atti degli Apostoli  (9, 1-7. 10-12. 15-16) : Saulo, sempre fremente minaccia e strage contro i discepoli del Signore, si presentò al sommo sacerdote e gli chiese lettere per le sinagoghe di Damasco al fine di essere autorizzato a condurre in catene a Gerusalemme uomini e donne, seguaci della dottrina di Cristo, che avesse trovati. E avvenne che, mentre era in viaggio e stava per avvicinarsi a Damasco, all'improvviso lo avvolse una luce dal cielo e cadendo a terra udì una voce che gli diceva: «Saulo, Saulo, perché mi perseguiti?». Rispose: «Chi sei, o Signore?». E la voce: «Io sono Gesù, che tu perseguiti! Orsù, alzati ed entra nella città e ti sarà detto ciò che devi fare».

Ora c'era a Damasco un discepolo di nome Anania e il Signore in una visione gli disse: «Anania!». Rispose: «Eccomi, Signore!». E il Signore a lui: «Su, va' sulla strada chiamata Diritta, e cerca nella casa di Giuda un tale che ha nome Saulo, di Tarso; ecco sta pregando, e ha visto in visione un uomo, di nome Anania, venire e imporgli le mani perché ricuperi la vista. Va', perché egli è per me uno strumento eletto per portare il mio nome dinanzi ai popoli, ai re e ai figli di Israele; e io gli mostrerò quanto dovrà soffrire per il mio nome».

Preghiamo per i Cristiani perseguitati per la loro fede in molti modi e in molti luoghi del mondo, affinchè si mantengano forti nell'adesione a Gesù e ottengano con i loro sacrifici la conversione dei  persecutori.

Quinto mistero   Paolo offre la vita per Cristo e per la Chiesa

Dalla seconda lettera a Timoteo (4, 5-8) : Tu, Timoteo, vigila attentamente, sappi sopportare le sofferenze, compi la tua opera di annunziatore del vangelo, adempi il tuo ministero. Quanto a me, il mio sangue sta per essere sparso in libagione ed è giunto il momento di sciogliere le vele. Ho combattuto la buona battaglia, ho terminato la mia corsa, ho conservato la fede. Ora mi resta solo la corona di giustizia che il Signore, giusto giudice, mi consegnerà in quel giorno; e non solo a me, ma anche a tutti coloro che attendono con amore la sua manifestazione.

Preghiamo per tutti i Battezzati, perché, sull'esempio di Pietro e Paolo e con l'intercessione della Regina degli Apostoli, offrano ogni giorno la loro vita assieme alle offerte eucaristiche per la gloria di Dio e la salvezza dei fratelli.

Orazione finale dopo le litanie  (mariane o del s. Cuore di Gesù) :

O Dio, che allieti la tua Chiesa
con la solennità dei santi Pietro e Paolo,
fa’ che la tua Chiesa segua sempre
l’insegnamento degli apostoli
dai quali ha ricevuto il primo annunzio della fede.
Per il nostro Signore Gesù Cristo...

Ultima modifica il Lunedì, 25 Giugno 2018 08:25

Gli ultimi articoli

XI Domenica del TO / B - Il Regno di Dio è come il seme gettato nella terra

12-06-2024 Domenica Missionaria

XI Domenica del TO / B - Il Regno di Dio è come il seme gettato nella terra

Ez 17,22-24; Sal 91; 2Cor 5,6-10, Mc 4,26-34 La fiducia, la speranza e il coraggio in Dio sono le parole tematiche...

Giornata mondiale contro il lavoro minorile

12-06-2024 Notizie

Giornata mondiale contro il lavoro minorile

Lavoro minorile, infanzia negata per 160 milioni di bambini. Secondo le agenzie della Nazioni Unite il fenomeno è in crescita...

“Lo proteggerò perché ha conosciuto il mio nome”

12-06-2024 Triennio Allamano

“Lo proteggerò perché ha conosciuto il mio nome”

Padre Giano Benedetti presenta questa interessante ricerca su una frase biblica che, nel desiderio del Padre Fondatore, doveva diventare un...

Novena della Consolata 2024

10-06-2024 I Nostri Missionari Dicono

Novena della Consolata 2024

Il Beato Giuseppe Allamano diceva: “La Consolata è in modo speciale nostra e noi dobbiamo essere gloriosi di avere una...

Amazzonia: Convegno a Roma intensifica il cammino sinodale

10-06-2024 Missione Oggi

Amazzonia: Convegno a Roma intensifica il cammino sinodale

Yesica Patiachi: "Nell’Amazzonia noi non eravamo considerati umani, ma selvaggi, non avevamo anima. Ma adesso chi è che non ha...

La geometria variabile dei diritti umani

10-06-2024 Notizie

La geometria variabile dei diritti umani

La Dichiarazione universale dei diritti umani risale al 1948. La realtà è però diversa dalla teoria. Oggi più che mai. «Siete...

Il Beato Allamano e la Novena della Consolata

09-06-2024 I Nostri Missionari Dicono

Il Beato Allamano e la Novena della Consolata

La novena consiste nel pregare per nove giorni consecutivi con il fine di affidare a Dio un'intenzione o per chiedere...

In Europa l’ad gentes ci interpella

07-06-2024 Missione Oggi

In Europa l’ad gentes ci interpella

La Commissione ad gentes della Regione Europa (REU) si è incontrata a Torino nei giorni 27 - 31 maggio 2024...

Verso la canonizzazione di Giuseppe Allamano

06-06-2024 I Nostri Missionari Dicono

Verso la canonizzazione di Giuseppe Allamano

La Consolata «ad gentes» Il fondatore dei Missionari e delle Missionarie della Consolata, il beato Giuseppe Allamano (Castelnuovo Don Bosco, 21...

onlus

onlus