I Domenica di Quaresima (Anno A). I figli che si lasciano guidare dello Spirito

Published in Domenica Missionaria
Rate this item
(0 votes)

Gen 2,7-9; 3,1-7;
Sal 50;
Rm 5,12-19;
Mt 4,1-11.

Eccoci giunti, nel nostro cammino spirituale, all'inizio della Quaresima, tempo in cui siamo invitati a prendere coscienza della nostra filiazione divina: siamo figli di Dio, quindi dobbiamo manifestare la nostra gratitudine e la nostra fede in Dio, unico Salvatore, rendendogli omaggio, come viene narrato nel libro del Deuteronomio: “Le primizie deporrai davanti al Signore, tuo Dio, e ti prostrerai davanti al Signore, tuo Dio”. Perché Dio è “ricco verso tutti quelli che lo invocano”. 

Tuttavia, i figli di Dio non sono esenti dalla tentazione, anche Gesù fu tentato dal diavolo: “se tu sei Figlio di Dio … fa quello”. Il diavolo chiede a Gesù di dimostrare che Egli è figlio di Dio ma Gesù, che era guidato dallo Spirito, respinge le tentazione lasciandosi guidare dalla Parola di Dio. Viviamo dunque questo periodo come tempo di ascolto, di perseveranza, di concretezza.

Se sei figlio di Dio…

Nella narrazione evangelica, Matteo ci racconta che Gesù, figlio di Dio, fu condotto dallo Spirito nel deserto e, dopo aver passato quaranta giorni di digiuno, il diavolo, sapendo che era fragile, cercò di sedurlo con tre tentazioni. 

Tali tentazioni sono precedute dalla frase condizionale: "...Se sei figlio di Dio allora fai questo o quello". Gesù, figlio di Dio, non cade nella tentazione ma, seguendo la logica di Dio, risponde ad ognuna facendo riferimento alla Parola di Dio: tutte le sue risposte cominciano con l’espressione "sta scritto". Gesù non si mette in dialogo con lui ma ricorre sempre alla Parola di Dio.

La questione principale è quella che riguarda la filiazione divina di Gesù: il suo essere Figlio di Dio, come lo siamo anche noi. L'essere Figlio di Dio è al centro non solo del racconto delle tentazioni, ma degli episodi che anticipano il ministero pubblico di Gesù: la predicazione di Giovanni Battista nel deserto, il battesimo di Gesù nel Giordano e le tentazioni di Gesù nel deserto. Nel Suo battesimo si è sentita una voce che diceva "Tu sei mio figlio"; invece nelle tentazioni è il diavolo che Gli dice: "se tu sei il Figlio di Dio...".  Gesù è consapevole del suo essere "figlio di Dio" ed essendolo si nutre con la Parola di suo Padre: la Parola di Dio. Quindi, contrapponendosi alle proposizioni del diavolo, Gesù presenta il piano di Dio: "sta scritto". 

Il diavolo si concentra su tre tentazioni: quella di trasformare le pietre in pane, quella di ottenere tutti i regni di questo mondo e quella di mettere alla prova Dio per mezzo di segni e prodigi. Gesù rifiuta, dicendo che la volontà del padre non passa attraverso l'accumulo, che c'è un solo Dio che è Padre e deve essere adorato, e infine che il potere di Dio non può essere usato per fini egoistici. Papa Francesco ci ricorda che Gesù, “affrontando in prima persona queste prove, vince per tre volte e per tre volte aderisce pienamente al progetto del Padre. E ci indica i rimedi: la vita interiore, la fede in Dio e la certezza del suo amore”. 

Il DISCEPOLO MISSIONARIO è anzitutto consapevole che è figlio di Dio e deve lasciarsi guidare dallo Spirito Santo e dalla Parola di Dio. Come ha detto Papa Francesco, lui non dialoga con il diavolo “ma risponde alle sfide del diavolo soltanto con la Parola di Dio. Questo ci insegna che con il diavolo non si dialoga, non si deve dialogare, soltanto gli si risponde con la Parola di Dio”. Tutti possono dunque abbeverarsi alla fonte del Signore, l’unica cosa necessaria è riconoscere Gesù come il Signore invocando con fede il suo nome e aderendo alla Sua parola.

Gli ultimi articoli

Testimoni di comunione e spiritualità nella terra di Polonia

13-04-2024 I Nostri Missionari Dicono

Testimoni di comunione e spiritualità nella terra di Polonia

I giovani missionari della Consolata che operano in Europa si sono riuniti in Polonia per un incontro speciale. L'evento organizzato...

Read more

La pace si ottiene attraverso processi di perdono e riconciliazione

12-04-2024 Missione Oggi

La pace si ottiene attraverso processi di perdono e riconciliazione

Il 14 marzo si è celebrato il 21° anniversario della Fondazione per la Riconciliazione, creata da padre Leonel Narváez Gómez...

Read more

III Domenica di Pasqua / B - “Pace a voi!”

11-04-2024 I Nostri Missionari Dicono

III Domenica di Pasqua / B - “Pace a voi!”

At 3,13-15.17-19Sal 41 Gv 2,1-5Lc 24,35-48 Gesù è veramente risorto? Possiamo ancora incontrarlo? Come mostrare al mondo che Gesù è vivo...

Read more

Davi Kopenawa incontra Papa Francesco: Salvare l’Amazzonia per salvare il Pianeta

11-04-2024 Notizie

Davi Kopenawa incontra Papa Francesco: Salvare l’Amazzonia per salvare il Pianeta

Davi Kopenawa, lo sciamano e portavoce del popolo Yanomami, ha lasciato la grande casa collettiva nell’Amazzonia brasiliana con una missione...

Read more

Pietro Paolo Albertone: Un giovane torinese sogna la missione

11-04-2024 Triennio Allamano

Pietro Paolo Albertone: Un giovane torinese sogna la missione

Il primo studente, primo religioso, primo sacerdote e missionario dell’istituto Missioni Consolata, Pietro Paolo Albertone nacque a Torino il 3...

Read more

Nona Conferenza dei Missionari della Consolata nella RD del Congo

11-04-2024 I Nostri Missionari Dicono

Nona Conferenza dei Missionari della Consolata nella RD del Congo

La regione del Congo nell'Africa centrale accoglie con gioia la Direzione Generale (il Vice Superiore Generale, padre Michelangelo Piovano e...

Read more

In memoria di Padre Ezio Roattino Guadalupe

09-04-2024 Missione Oggi

In memoria di Padre Ezio Roattino Guadalupe

Riportiamo questa intervista a padre Ezio Roattino Guadalupe (19/11/1936 - 04/04/2024), realizzata da padre Angelo Casadei, nel lontano novembre 1990...

Read more

Genocidio del Ruanda, 30 anni dopo. Quando l'odio fratricida straziò anche il cuore della Chiesa

08-04-2024 Notizie

Genocidio del Ruanda, 30 anni dopo. Quando l'odio fratricida straziò anche il cuore della Chiesa

Il 6 aprile 1994 iniziava la mattanza nel paese africano che causò la morte di un milione di persone. “Ci sarà...

Read more

I Papi e la misericordia, "il secondo nome dell'amore"

07-04-2024 Notizie

I Papi e la misericordia, "il secondo nome dell'amore"

Ripercorriamo alcune riflessioni di San Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e Francesco in questo in questo giorno in cui si...

Read more

Articoli correlati

onlus

onlus

consolata news 2

 

Contatto

  • Viale Mura Aurelie, 11-13, Roma, Italia
  • +39 06 393 821