V Domenica del tempo ordinario (Anno A). Siete il sale della terra e la luce del mondo

V Domenica del tempo ordinario (Anno A). Siete il sale della terra e la luce del mondo Foto SozziJA
Published in Domenica Missionaria
Rate this item
(0 votes)

Is 58, 7-10;
Sal 111;
1 Cor 2,1-5;
Mt 5, 13-16.

Il testo di Mt 5,13-16 fa parte del celebre “discorso della montagna” (cfr. Mt 5-7). Dopo aver proclamato “beati” i poveri, i miti, quelli che hanno fame e sete di giustizia, i misericordiosi, i puri di cuore, gli operatori di pace cioè quelli che cercano di compiere fedelmente la volontà di Dio, perché vivono già nella logica del Regno, Gesù cerca di mostrare, attraverso le sue parole, ciò che questi “beati” rappresentano per il mondo: il sale e la luce della terra. Per questo, Gesù spiega con due parabole – quella del sale e quella della luce – pensate per sottolineare la missione del cristiano.

In primo luogo, Gesù usa la metafora del sale: “voi siete il sale della terra”. Come sappiamo, il sale è l'elemento che dà sapore e che conserva e preserva il cibo dalla corruzione. I cristiani sono chiamati a portare al mondo questo “qualcosa di più” che il mondo non ha e che dà sapore alla vita degli uomini. Se il sale perde il suo sapore, perde la sua importanza: se il sale perde il suo sapore... Non va più bene. Con gesti concreti d'amore, delle beatitudini, i cristiani danno sapore all'umanità.

Parlando della seconda metafora, quella della luce, “voi siete la luce del mondo”, Gesù usa due immagini: “quella della città situata su un monte” e “quella della lampada posta sul lampadario, per illuminare tutti coloro che sono in casa”. I cristiani devono essere consapevoli che gli occhi del mondo sono fissi su di loro; Vanno visti loro e i loro buoni e concreti esempi di beatitudini. Devono essere come il lampadario all'interno della casa per illuminare chi ci vive. Infatti la lampada non esiste da sola, non si accende per renderla più bella, ma per illuminare l’ambiente e le persone.

La prima lettura chiarisce il significato di questa luce di cui parla Gesù alla fine del brano evangelico. Mostra che la luce consiste in particolare in una vita generosa, attenta alle necessità degli altri. Afferma Isaia: “nel dividere il pane con l'affamato, nell'introdurre in casa i miseri, senza tetto, nel vestire uno che vedi nudo, senza trascurare i tuoi parenti. Allora la tua luce sorgerà come l'aurora”. La nostra luce dev’essere innanzitutto la testimonianza effettiva dell’amore generoso.

Essere sale della terra e luce del mondo è la missione del cristiano che vuole vivere secondo lo spirito delle Beatitudini. Come il sale, è chiamata a dare buon gusto all'esistenza umana e a garantire la conservazione nella società dei valori evangelici. E come luce, deve illuminare le nazioni. La missione del cristiano è di dissipare le tenebre del mondo facendo risplendere la luce di Cristo e annunciando il suo Vangelo

Il discepolo missionario dev’essere luce e e sale poiché, come afferma Papa Francesco, “La luce della fede che è in noi per mezzo di Cristo e dell’azione dello Spirito Santo, non dobbiamo trattenerla come se fosse nostra proprietà. Siamo invece chiamati a farla risplendere nel mondo, a donarla agli altri mediante le opere buone. E per il Papa questa luce è solo donandosi che si rafforza. “Può venir meno se non la alimentiamo con l’amore e con le opere di carità.

Gli ultimi articoli

Testimoni di comunione e spiritualità nella terra di Polonia

13-04-2024 I Nostri Missionari Dicono

Testimoni di comunione e spiritualità nella terra di Polonia

I giovani missionari della Consolata che operano in Europa si sono riuniti in Polonia per un incontro speciale. L'evento organizzato...

Read more

La pace si ottiene attraverso processi di perdono e riconciliazione

12-04-2024 Missione Oggi

La pace si ottiene attraverso processi di perdono e riconciliazione

Il 14 marzo si è celebrato il 21° anniversario della Fondazione per la Riconciliazione, creata da padre Leonel Narváez Gómez...

Read more

III Domenica di Pasqua / B - “Pace a voi!”

11-04-2024 I Nostri Missionari Dicono

III Domenica di Pasqua / B - “Pace a voi!”

At 3,13-15.17-19Sal 41 Gv 2,1-5Lc 24,35-48 Gesù è veramente risorto? Possiamo ancora incontrarlo? Come mostrare al mondo che Gesù è vivo...

Read more

Davi Kopenawa incontra Papa Francesco: Salvare l’Amazzonia per salvare il Pianeta

11-04-2024 Notizie

Davi Kopenawa incontra Papa Francesco: Salvare l’Amazzonia per salvare il Pianeta

Davi Kopenawa, lo sciamano e portavoce del popolo Yanomami, ha lasciato la grande casa collettiva nell’Amazzonia brasiliana con una missione...

Read more

Pietro Paolo Albertone: Un giovane torinese sogna la missione

11-04-2024 Triennio Allamano

Pietro Paolo Albertone: Un giovane torinese sogna la missione

Il primo studente, primo religioso, primo sacerdote e missionario dell’istituto Missioni Consolata, Pietro Paolo Albertone nacque a Torino il 3...

Read more

Nona Conferenza dei Missionari della Consolata nella RD del Congo

11-04-2024 I Nostri Missionari Dicono

Nona Conferenza dei Missionari della Consolata nella RD del Congo

La regione del Congo nell'Africa centrale accoglie con gioia la Direzione Generale (il Vice Superiore Generale, padre Michelangelo Piovano e...

Read more

In memoria di Padre Ezio Roattino Guadalupe

09-04-2024 Missione Oggi

In memoria di Padre Ezio Roattino Guadalupe

Riportiamo questa intervista a padre Ezio Roattino Guadalupe (19/11/1936 - 04/04/2024), realizzata da padre Angelo Casadei, nel lontano novembre 1990...

Read more

Genocidio del Ruanda, 30 anni dopo. Quando l'odio fratricida straziò anche il cuore della Chiesa

08-04-2024 Notizie

Genocidio del Ruanda, 30 anni dopo. Quando l'odio fratricida straziò anche il cuore della Chiesa

Il 6 aprile 1994 iniziava la mattanza nel paese africano che causò la morte di un milione di persone. “Ci sarà...

Read more

I Papi e la misericordia, "il secondo nome dell'amore"

07-04-2024 Notizie

I Papi e la misericordia, "il secondo nome dell'amore"

Ripercorriamo alcune riflessioni di San Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e Francesco in questo in questo giorno in cui si...

Read more

Articoli correlati

onlus

onlus

consolata news 2

 

Contatto

  • Viale Mura Aurelie, 11-13, Roma, Italia
  • +39 06 393 821