Avvento. Si alzó in fretta

Pubblicato in Preghiera missionaria
Vota questo articolo
(0 Voti)
PAROLA DI DIO

In quei giorni Maria si alzò e andò in fretta verso la regione montuosa, in una città di Giuda.

Entrata nella casa di Zaccarìa, salutò Elisabetta. Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino sussultò nel suo grembo.

Elisabetta fu colmata di Spirito Santo ed esclamò a gran voce: «Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo! A che cosa devo che la madre del mio Signore venga da me? Ecco, appena il tuo saluto è giunto ai miei orecchi, il bambino ha sussultato di gioia nel mio grembo. E beata colei che ha creduto nell’adempimento di ciò che il Signore le ha detto». (Lc 1,39-45)

CON LA GUIDA DELLA STELLA

Stare in alto mi permette di accorgermi di tanti piccoli particolari che dal piano terra non sempre è così facile cogliere… perché spesso lo sguardo dal basso è come una livella che fa vedere tutto piatto. Anche quando piatto non è. Beniamino, per esempio, è un bambino spettacolare, con una creatività stupefacente! Basterebbe guardarlo giocare per farsi germogliare il sorriso, per quanto gli basta poco per inventarsi un gioco che lo fa stare lieto e libero per ore. E quanto è bella Noemi, la sua mamma, mentre stende i panni al sole e con la coda dell’occhio lo guarda

e sorride, fiera di quel frutto del grembo che vede ingegnarsi il da fare. Accadono tante di queste meravigliose cose nel mondo! Accadono nel silenzio, nella feriale normalità che non porta alla notizia, ma che notizia è! Dovremmo un po’ tutti andare a caccia di questi fatti di luce silenziosi, non per battere le mani, ma per illuminare lo sguardo e rallegrare il cuore, per darsi ancora la possibilità di vedere il bene che come sole ogni giorno sorge sulla storia dell’umanità. E così Davide, seduto al suo banco a scuola, oggi ha imparato con i regoli che 2+2 fa 4 e Linda, la maestra, sorride nel vederlo felice del risultato raggiunto! Come anche Fabiola, durante il suo primo match di tennis, ha messo a segno il suo primo ace e Franco, il suo allenatore, sorride sotto i baffi fiero di lei! E così anche Giacomo, che oggi è andato a passeggiare con il suo papà e ha raccolto le ghiande per portarle a casa e, con mamma Francesca, le pianterà in un bicchiere per sperimentare la forza della natura.

Meravigliatevi di queste piccole meraviglie, stupitevi delle cose semplici di cui il mondo e immerso e ci sarà sempre un motivo per terminare la giornata con un pizzico di gratitudine!

ORAZIONE

O Astro che sorgi, splendore della luce eterna, sole di giustizia: vieni, illumina chi giace nelle tenebre e nell'ombra di morte.

Esaudisci con bontà le preghiere del tuo popolo, perché coloro che si rallegrano per la venuta del tuo Figlio unigenito nella nostra carne possano giungere al premio della vita eterna quando verrà nella gloria.

Altro in questa categoria: Avvento. Benedictus »

Gli ultimi articoli

La perla preziosa del Beato Giuseppe Allamano

20-02-2024 Triennio Allamano

La perla preziosa del Beato Giuseppe Allamano

A colloquio con il postulatore della causa di canonizzazione Il Beato Giuseppe Allamano, nato a Castelnuovo d’Asti (oggi Castelnuovo Don Bosco)...

Leggi tutto

Padre Marco Marini: Missione in Etiopa, un desiderio dell'Allamano

18-02-2024 I Nostri Missionari Dicono

Padre Marco Marini: Missione in Etiopa, un desiderio dell'Allamano

L’Istituto Missioni Consolata è nato dal desiderio del Beato Giuseppe Allamano di aprire missioni in Etiopia, dove voleva inviare i...

Leggi tutto

Il Papa: le guerre sono una sconfitta e inutili. Le popolazioni sono sfinite

18-02-2024 Notizie

Il Papa: le guerre sono una sconfitta e inutili. Le popolazioni sono sfinite

Dopo l'Angelus, Francesco lancia i suoi appelli alla fine della violenza in Sudan, dove chiede di fermare un conflitto che...

Leggi tutto

Missionari "ad gentes" nella santità della vita

16-02-2024 Triennio Allamano

Missionari "ad gentes" nella santità della vita

Si avvicina la festa del nostro Beato Giuseppe Allamano. Viene istintivo a tutti noi guardare alla sua figura come modello...

Leggi tutto

Repubblica Democratica del Congo: i Pigmei e i «verdi fratelli silenziosi»

16-02-2024 Missione Oggi

Repubblica Democratica del Congo: i Pigmei e i «verdi fratelli silenziosi»

Missione, e cura del Creato, nel cuore del foresta congolese «Qui davanti alla missione c’è la piccola piantagione di caffè che...

Leggi tutto

Pasqua prima della Quaresima… è possibile?

16-02-2024 I Nostri Missionari Dicono

Pasqua prima della Quaresima… è possibile?

Gli indios Warao in pellegrinaggio attraverso le terre di Boa Vista, Roraima (come rifugiati, apolidi o migranti) si svegliano con...

Leggi tutto

Messa segna la Giornata dei consacrati brasiliani a Roma

15-02-2024 Missione Oggi

Messa segna la Giornata dei consacrati brasiliani a Roma

Un paio di sandali, una lampada, la Bibbia e un'immagine della Madonna di Aparecida, la patrona del Brasile. Questi erano...

Leggi tutto

Sudan: la guerra dimenticata che ha fatto dieci milioni di sfollati e profughi

15-02-2024 Notizie

Sudan: la guerra dimenticata che ha fatto dieci milioni di sfollati e profughi

Nel Paese africano sono almeno 12 mila le vittime di un conflitto che, dopo quasi 10 mesi, sta radicalizzandosi tra...

Leggi tutto

I Domenica di Quaresima / B: “Io stabilisco la mia alleanza con voi”

14-02-2024 Domenica Missionaria

I Domenica di Quaresima / B: “Io stabilisco la mia alleanza con voi”

Gen 9,8-15;  Sal 24;  1Pt 3,18-22;  Mc 1,12-15.  Il tema dell'alleanza permea le tre letture di questa prima domenica di Quaresima. Con il...

Leggi tutto

Articoli correlati

onlus

onlus