XXIX Domenica del Tempo Ordinario (Anno C). Necessità di pregare sempre e senza stancarsi

XXIX Domenica del Tempo Ordinario (Anno C). Necessità di pregare sempre e senza stancarsi Foto Francisco Martínez
Pubblicato in Domenica Missionaria
Vota questo articolo
(0 Voti)

2 Re 5,14-17;
Sal 97;
2 Tm 2,8-13;
Lc 17,11-19.

La liturgia della Parola ci presenta un insegnamento direttamente mirato sulla preghiera, ed in particolare su un aspetto essenziale della preghiera, riguardante la necessità e l’efficacia della preghiera insistente e perseverante, come l’abbiamo letto che “Gesù diceva ai suoi discepoli una parabola sulla necessità di pregare sempre, senza stancarsi mai”.

Quando Mosè alzava le mani, Israele prevaleva

Nella prima lettura ci narrava l’episodio in cui Amalek combatteva contro Israele e Israele doveva difendersi. Mosè era sulla vetta del colle, dove era possibile vedere e pregare. Quando Mosè alzava le mani, Israele prevaleva; ma quando le abbassava, prevalevano i nemici. Per riuscire a tenere alzate le mani, Aaronne e Hur lo fanno sedere su una pietra mentre essi, uno da una parte e l’altro dall’altra, le sostenevano. Le braccia alzate di Mosè si possono interpretare come un simbolo della preghiera e la sua efficacia. Questo gesto di sostenere le braccia di Mosè era per mantenere Mosè nell’atteggiamento della supplica. Infatti, l’autore sacro afferma “cosi le sue mani rimasero ferme fino al tramonto del sole. Giosuè sconfisse Amalek e il suo popolo”. L’atteggiamento di Mosè ci invita a sapere pregare con insistenza e con un atteggiamento di fede che ci aiuterà a cambiare il mondo. Infatti, come l’aveva detto Papa Benedetto “la forza, che in silenzio e senza clamori cambia il mondo e lo trasforma nel Regno di Dio, è la fede - ed espressione della fede è la preghiera. Quando la fede si colma d’amore per Dio, riconosciuto come Padre buono e giusto, la preghiera si fa perseverante, insistente, diventa un gemito dello spirito, un grido dell’anima che penetra il cuore di Dio.”

Necessità di pregare sempre e senza stancarsi

Nel Vangelo di oggi Gesù, per parlare della necessità di pregare sempre, racconta una parabola in cui due persone sono i protagonisti: un giudice che non temeva Dio ma che viene presentato come immagine di Dio, malgrado non sia giusto e non si preoccupi della giustizia ed una vedova, l’esempio biblico della persona priva della protezione del marito e dunque oppressa e indifesa. La vedova va dal giudice e gli chiede che gli sia fatta giustizia contro il suo avversario. Ma il giudice la disprezza.  La vedova, malgrado l’atteggiamento del giudice, insiste, chiede senza stancarsi, è importuna. Ma il giudice nel suo soliloquio dice tra sé: “anche se non temo Dio e non ho rispetto di nessuno, poiché questa vedova è così molesta, le farò giustizia, perché non venga continuamente a importunarmi”. Egli dichiara di voler fare giustizia, pur essendo ingiusto (perché non teme Dio e non rispetta). Il giudice si lascia convincere dalla preghiera della vedova. Allora Gesù conclude dicendo che se un giudice disonesto alla fine si lascia convincere dalla preghiera di una vedova, quanto più Dio, che è buono, esaudirà chi lo prega. La preghiera della vedova è il modello di una preghiera perseverante: pregare sempre. In questo mese di ottobre siamo invitati a pregare per i missionari e per la missione. La preghiera è indispensabile per la missione. Per il discepolo missionario, come ha detto Papa Francesco deve pregare sempre poiché “per vivere in pienezza la missione c’è una condizione indispensabile: la preghiera, una preghiera fervorosa e incessante, secondo l’insegnamento di Gesù proclamato anche nel Vangelo di oggi, in cui Egli racconta una parabola «sulla necessità di pregare sempre, senza stancarsi mai» (Lc 18,1). La preghiera è il primo sostegno del popolo di Dio per i missionari, ricca di affetto e di gratitudine per il loro difficile compito di annunciare e donare la luce e la grazia del Vangelo a coloro che ancora non l’hanno ricevuta”.

Gli ultimi articoli

Lasciarsi trasformare dell'ambiente

30-01-2023 Preghiera missionaria

Lasciarsi trasformare dell'ambiente

LEGGI Dio vide le loro opere, che cioè si erano convertiti dalla loro condotta malvagia, e Dio si ravvide riguardo al...

Leggi tutto

Chiusura del biennio sulla persona

30-01-2023 Notizie

Chiusura del biennio sulla persona

Il 28 gennaio è stata celebrata la conclusione del "Biennio sulla persona". Questa liturgia, diponibile per tutte le comunità IMC...

Leggi tutto

Mary Agnes. La vita con gli Yanomami

30-01-2023 I Nostri Missionari Dicono

Mary Agnes. La vita con gli Yanomami

Il sangue degli indigeni, il sangue Yanomami, scorre nelle vene di Suor Mary Agnes Njeri Mwangi, Missionaria della Consolata. È...

Leggi tutto

La missione che si confronta con la real…

30-01-2023 Missione Oggi

La missione che si confronta con la realtà

"Dio disse a Giona: «Ti sembra giusto essere così sdegnato per una pianta di ricino?». Egli rispose: «Sì, è giusto;...

Leggi tutto

La catastrofe... che si poteva evitare

30-01-2023 Missione Oggi

La catastrofe... che si poteva evitare

Il dottor André Siquiera, specialista in medicina tropicale, è arrivato nelle terre dove vivono gli indiani Yanomami lunedì 16 gennaio...

Leggi tutto

La missione esige audacia e creatività…

28-01-2023 I Nostri Missionari Dicono

La missione esige audacia e creatività. Anniversario della fondazione dei Missionari e Missionarie della Consolata

Solo sei mesi fa abbiamo celebrato il centenario della conferenza di Murang’a che ha tratteggiato alcuni aspetti fondamentali del nostro...

Leggi tutto

IV Domenica del tempo ordinario (Anno A)…

26-01-2023 Domenica Missionaria

IV Domenica del tempo ordinario (Anno A). Beati Voi

Sof 2,3; 3,12-13;Sal 145;1Cor 1,26-31;Mt 5,1-12. Nella pagina evangelica, San Matteo ci presenta, in modo molto solenne, le beatitudini che sono...

Leggi tutto

Resistere alla tentazione della violenza

24-01-2023 Notizie

Resistere alla tentazione della violenza

La sera del 22 gennaio 2023 «è stato brutalmente ammazzato a colpi di arma da fuoco Thulani Maseko, avvocato per...

Leggi tutto

Mai più senza di noi. Il primo ministro…

23-01-2023 Notizie

Mai più senza di noi. Il primo ministro indigeno nella storia del Brasile

Un evento senza precedenti in Brasile: Sonia Guajajara è la prima donna indigena ad essere nominata ministro nella storia del...

Leggi tutto

Articoli correlati

onlus

onlus