L’olio materno della consolazione

Category: Notizie
Hits: 450 times

06mammaallamano 968429

“Quella santa della mia mamma... aveva due occhi di paradiso e sembrava impossibile non vedesse”. (Giuseppe Allamano)

La comunità delle Missionarie della Consolata, di Castelnuovo, ci invita, in questo mese di dicembre, a fare la commemorazione della morte di una santa donna, Maria Anna Cafasso, mamma del Fondatore. Sì, una santa mamma, come tante altre in quel tempo benedetto, che ha visto nascere grandi santi. Non abbiamo molte testimonianze su di lei, ma quello che sappiamo è sufficiente per tracciare un profilo che ci spiega come il nostro Fondatore abbia bevuto la profondità spirituale e umana di questa formatrice casalinga. Con la presenza e benedizione del nostro Fondatore, ricordiamo Maria Anna Cafasso il giorno 8 dicembre in cui commemoriamo la sua nascita al cielo.

«Non tocca a me fare un elogio di mia madre...»

Sì, ci sono delle testimonianze dei concittadini su Maria Anna Cafasso. Sono loro a parlare di lei come una donna e “madre modello, tutta dedita all’educazione dei suoi figli, caritatevole verso tutte le forme di dolore e di sventura, generosa e sollecita del bene altrui”.

Doti umane che senz’altro sono comunicate al figlio e che oggi arrivano a noi, Missionarie e Missionari della Consolata, come un’eredità da custodire e sviluppare.

Anche la finezza spirituale l’Allamano l'ha presa dalla mamma, che sentiva la grande responsabilità di allevare cristianamente i suoi figli, quando soffrì la perdita di suo marito. Perciò le preghiere imparate da piccolo, la fiducia nella Madonna, la riverenza all’Eucaristia: «Quando si portava il viatico a qualcuno, era lei che si recava a vedere se tutto era in ordine nella casa per ricevere Nostro Signore» (testimonianza di Dorotea Marchisio); l'amore alla Santa Messa, sono valori imparati e coltivati a casa, con la mamma.

L'Allamano si china sulla sua mamma e versa l’olio della consolazione

Abbiamo insistito quest'anno sull’urgenza di prendersi cura degli altri, proteggere e chinarsi con tenerezza rigenerante come percorso di pace e benedizione reciproca, diventando “persone-rimedio, persone consolate e consolatrici, disposte sempre ad avviare processi di guarigione e di rinnovato incontro”.

Il Fondatore è stato una persona-rimedio per sua madre: una esperienza fatta di tante ore di sorveglianza e di cura vicino a lei, nel tempo della sua malattia, mentre andava in vacanza.

A questo riguardo, sua sorella Orsola ci ha lasciato la seguente testimonianza: «Gli altri fratelli si vedevano sulla piazza a giocare, ma Giuseppe no, mai! Le ore libere, durante le vacanze, le occupava a starsene vicino alla mamma ammalata. Tanto che questa, commossa, alle volte gli diceva: «Ma adesso, va’ a prendere un po’ d’aria!»; ed egli: «Oh, lasciami un po’ star qui vicino a te».

La mamma era affetta da sordità e cecità e le cure, da parte del figlio, si moltiplicavano; lui diceva: « Io facevo il suo interprete nella confessione, quando mi trovavo a casa; sembra impossibile: aveva due occhi di paradiso, eppure non vedeva e non sentiva e io mi spiegavo, facendo segni sulla mano, e c’intendevamo benissimo». Certamente si è raggiunta una compenetrazione di anima in questo tempo, nel quale il Fondatore versava l’olio della consolazione sulla fragilità della sua mamma.

Mamma Marianna e il Padre Fondatore ci aiutino a sviluppare di più i valori umani e spirituali imparati nella casa Allamano-Cafasso e ci aiutino a promuovere la cultura della cura reciproca, soprattutto in momenti particolari di vulnerabilità e sofferenza.


Gli ultimi articoli

Il Beato Giuseppe Allamano e la festa della Consolata

18-06-2024 I Nostri Missionari Dicono

Il Beato Giuseppe Allamano e la festa della Consolata

Il 20 giugno è la festa della Consolata ed è la festa patronale dei Missionari e Missionarie della Consolata. È...

Colombia: Convegno Missionario Interculturale

18-06-2024 Missione Oggi

Colombia: Convegno Missionario Interculturale

“Siamo indigeni, afrodiscendenti, amazzonici, cittatini, sacerdoti e laici…” Un programma di teologia e prassi missionaria vissuta dai Missionari della Consolata in...

Missionarie della Consolata celebrano 100 anni di Consolazione in Etiopia

17-06-2024 I Nostri Missionari Dicono

Missionarie della Consolata celebrano 100 anni di Consolazione in Etiopia

Come meglio allora ringraziare il Signore per la Sua bontà? Arrivate in Etiopia nel marzo del 1924, le Suore Missionarie della...

Una serata a Senigallia per padre Matteo Pettinari

17-06-2024 Notizie

Una serata a Senigallia per padre Matteo Pettinari

La vita donata, la vita che chiede vita. La diocesi di Senigallia rende omaggio a padre Matteo Pettinari, IMC, a...

Un percorso spirituale verso la canonizzazione

16-06-2024 I Nostri Missionari Dicono

Un percorso spirituale verso la canonizzazione

Stiamo vivendo la novena della Consolata in un clima molto speciale, quest’anno: dopo aver ricevuto la splendida notizia del decreto...

Fratelli Servi del Cuore Immacolato di Maria in festa

16-06-2024 Notizie

Fratelli Servi del Cuore Immacolato di Maria in festa

“La vergine mi inspira a fondare l’Istituto dei Fratelli”. Così affermava mons. Attilio Beltramino, missionario della Consolata e primo vescovo...

La durata in ufficio del parroco religioso

14-06-2024 I Nostri Missionari Dicono

La durata in ufficio del parroco religioso

Dopo tre anni di ricerca-studio, nella Facoltà di Diritto Canonico della Pontificia Università Urbaniana in Roma, il missionario della Consolata...

Etiopia: da mercanti a “promotori di sviluppo”

14-06-2024 I Nostri Missionari Dicono

Etiopia: da mercanti a “promotori di sviluppo”

In occasione del centenario della presenza delle Suore missionarie della Consolata in Etiopia (1924-2024),  offriamo alcune spunti di lettura per...

II Convegno Internazionale Warao: 10 anni di diaspora

14-06-2024 Notizie

II Convegno Internazionale Warao: 10 anni di diaspora

Una delle opzioni pastorali dei Missionari della Consolata in Venezuela, dal 2006, è l'accompagnamento del popolo Warao nel Vicariato di...

onlus

onlus

consolata news 2

 

Contatto

  • Viale Mura Aurelie, 11-13, Roma, Italia
  • +39 06 393 821