Jan 21, 2020 Last Updated 11:56 AM, Jan 20, 2020

TESTIMONIAMO LA SPERANZA CHE È IN NOI

Visite: 458 volte

La Speranza può veramente esprimere l’uomo comecostruttore della storia!

 

Canto:

 

Chi sei dolce Luce
che mi inondi e rischiari la notte del mio cuore?
Tu mi guidi come la mano di una madre;
ma se mi lasci, non avanzerei di un passo.
Tu sei lo spazio che circonda il mio essere
e in cui si nasconde.
 Se mi abbandoni
cado nell'abisso del nulla,
 da dove mi hai chiamato ad esistere.
Tu, vicino a me più di me stessa,
più intimo  del mio intimo.
Eppure nessuno può toccarti o comprenderti
E infrangi le catene di ogni nome:
Spirito Santo, Eterno Amore.

(Edith Stein)

 

Dalla Prima Lettera di Pietro cap. 1-3,25

 

Benedetto sia Dio, Padre del nostro Signore Gesù Cristo; nella sua grande misericordia Egli ci ha rigenerati, mediante la risurrezione di Gesù Cristo dai morti, per una speranza viva, per una eredità che non si corrompe, non si macchia e non marcisce.

Essa è conservata nei cieli per voi, che dalla potenza  di Dio siete custoditi mediante la fede, per la nostra salvezza, prossima a rivelarsi negli ultimi tempi.

Perciò siete ricolmi di gioia, anche se ora dovete essere per un po’ di tempo afflitti da varie prove, perché il valore della vostra fede molto più preziosa dell’oro che, pur destinato a perire, tuttavia si prova con il fuoco, torni a vostra lode, gloria ed onore nella manifestazione di Gesù Cristo: voi lo amate, pur senza averlo visto; e ora senza vederlo credete in lui.

Dopo aver santificato le vostre anime con l’obbedienza della Verità, per amarvi sinceramente come fratelli, amatevi intensamente, di vero cuore, gli uni gli altri, essendo rigenerati non da un seme corruttibile, ma immortale, cioè dalla Parola di Dio viva ed eterna.

 

Parola del Signore.

 

Dagli Scritti di San Massimiliano  (897 – 10 dicembre 1940)

 

Cari Figli! So che avete nostalgia della ordinaria atmosfera conventuale, ma  confortiamoci con la speranza che le attuali circostanze di emergenza non dureranno sempre e ognuno tornerà al precedente lavoro per la causa dell’Immacolata nelle anime. Del resto, questa missione perdura anche ora, benché’ sotto altra forma e in altre circostanze.

Si può fare molo bene agli altri con l’esempio, la buona parola. Consideratevi cavalieri dell’Immacolata posti per sostenere i polacchi che vivono con voi e per far conoscere l’Immacolata ai tedeschi. Ella stessa vi insegnerà il modo migliore per farlo. La frequente conversazione a tu per tu con Lei sarà un’ottima scuola per imparare a conquistare un numero sempre maggiore di fratelli e ad approfondire sempre più il Suo Regno.

Segno simbolico: “Pietra su pietra”

 

Una casa costruita pietre (roccia) che rappresentano le nostre speranze. La casa e’ luogo di sicurezza e di familiarità, simbolo della comunione che Dio ci offre. Il Dio fedele che rassicura e dice ad ognuno di noi: “Vedrai chi sono io da quello che farò per te” (1 Re 3,5).

Abbandonare le nostre speranze al Signore non significa: “Ma se io abbandono le mie speranze non devo progettare o non devo fare niente”, ma bensì trovarne il Fondamento assoluto.

 

(Silenzio)

AFFIDIAMOCI A MARIA

 

Maria, tu sei stata aperta e disponibile

al sogno di Dio per te e per l'umanità,

hai creduto al suo Amore e ti sei fidata ciecamente di Lui.

Oggi ti voglio affidare tutto me stesso:

il mio corpo, il mio cuore, la mia mente,

tutti i miei desideri e paure, limiti e sicurezze.

Accompagnarmi in ogni momento della vita

perché anch'io impari a fidarmi, come te,

dell’amore sorprendente di Dio.

Aiutami a scoprire e percorrere con coraggio

il cammino che il Signore da sempre ha tracciato per me.

Tu che hai guidato san Massimiliano Kolbe

ad amare senza misura,

insegnami ad essere testimone del Vangelo

per ogni persona che incontro.

Amen.

 

Canto: Resta accanto a me

 

Ora vado sulla mia strada / con l’amore tuo che mi guida.

O Signore, ovunque io vada / resta accanto a me.

Io ti prego, stammi vicino / ogni passo del mio cammino,

Ogni notte, ogni mattino / resta accanto a me.

 

Il tuo sguardo puro sia luce per me / e la tua parola sia voce per me.

Che io trovi il senso del mio andare / solo in te,

nel tuo fedele amare il mio perché.

 

Fa che chi mi guarda non veda che te,

fa che chi mi ascolta non senta che te.

E chi pensa a me, fa che nel cuore pensi a te

e trovi quell’amore che hai dato a me.

 

 

 


Recenti

La ricchezza globale resta concentrata al vertice della piramide distributiva

La ricchezza globale resta con…

20 Gen 2020 Finestra sul Mondo

Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani: “L’ospitalità è una virtù che testimonia l’incontro amorevole verso il prossimo”

Settimana di preghiera per l…

20 Gen 2020 Finestra sul Mondo

Missione Bibbia

Missione Bibbia

20 Gen 2020 Missione Oggi

“La Parola ci fa Chiesa”

“La Parola ci fa Chiesa”

20 Gen 2020 Preghiere Missionarie

III Domenica - T. O. - Anno A

III Domenica - T. O. - Anno A

20 Gen 2020 Domenica Missionaria

Rapporto Open Doors 2020: nel mondo un cristiano su otto è discriminato

Rapporto Open Doors 2020: nel …

16 Gen 2020 Finestra sul Mondo

Svolta del Papa, nomina la prima donna sottosegretario nella Segreteria di Stato

Svolta del Papa, nomina la pri…

16 Gen 2020 Finestra sul Mondo

Il Papa alle mamme dei neonati: “Lasciateli piangere in chiesa, è una bella predica. Se hanno fame, allattateli”

Il Papa alle mamme dei neonati…

13 Gen 2020 Finestra sul Mondo

Oxfam: nello Yemen la più grave crisi umanitaria al mondo

Oxfam: nello Yemen la più gra…

13 Gen 2020 Finestra sul Mondo

Cardinale Filoni: "L'opera di formazione di Propaganda Fide è essenziale per le giovani Chiese"

Cardinale Filoni: "L'oper…

13 Gen 2020 Missione Oggi