Stampa questa pagina

Novena della Consolata: Consolaci Donandoci Gesù

  • Giu 12, 2015
  • di  P. Giuseppe Ronco
Pubblicato in Preghiere Missionarie
Letto 2258 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Etichettato sotto

9 - Consolaci Donandoci Gesù

 

Invitatorio

Esulta grandemente figlia di Sion,
giubila, figlia di Gerusalemme!
Ecco, a te viene il tuo re.
Egli è giusto e vittorioso,
umile, cavalca un asino,
un puledro figlio d'asina.
Farà sparire i carri da Efraim
e i cavalli da Gerusalemme,
l'arco di guerra sarà spezzato,
annunzierà la pace alle genti,
il suo dominio sarà da mare a mare
e dal fiume ai confini della terra (Zac 9, 9-10).

 

Acclamazione

Salve, Maria, Madre di Dio, che portasti al mondo una grazia ineffabile.
Salve, Maria, Madre di Dio, che facesti splendere nel mondo
Colui che è la vera luce, nostro Signore Gesù Cristo.
Salve, Maria, Madre di Dio, che portasti la luce
a quelli che erano nelle tenebre e nell'ombra della morte.
Salve, Maria, Madre di Dio, Madre di Colui che i Vangeli proclamano benedetto.
Salve, Maria, Madre di Dio, per la quale venne al mondo
il Vincitore della morte e il Distruttore dell'inferno.
Salve, Maria, Madre di Dio, per la quale venne al mondo
l'Autore della creazione e il Restauratore delle creature, il Re dei Cieli.
Salve, Maria, Madre di Dio, per la quale rifulse
e risplendette la gloria della Risurrezione.

 

Meditazione

Giuseppe Allamano: Ad Jesum per Mariam. Il desiderio della Madonna è di cooperare perché il sangue del suo Figlio non sia sparso invano. Corredentrice con nostro Signore, anche Lei ha portato il peso dei nostri peccati. Tutto ciò che ferisce Gesù, ferisce e dispiace alla Madonna. Ella ha voluto dare il suo nome al nostro Istituto, perché si collabori a salvare più anime che sia possibile. Se uno vuole salvarsi senza passare per la Madonna, sbaglia. Non si può giungere a Gesù se non per mezzo della Madonna: ad Jesum per Mariam, a Gesù per Maria! (CVV 155).

Irene Stefani: La nostra Madre Maria SS. Faccia piovere su di te tutte le benedizioni e moltiplichi i frutti consolanti del tuo apostolato (A mons. Perrachon, luglio 1926)

 

Preghiera

Alma Mater, nel tempestoso mare della vita noi ti chiediamo il dono dell'equilibrio cristiano, tanto necessario alla Chiesa e al mondo di oggi. Liberaci dal male e dalle nostre meschinità: salvaci dai compromessi e dai conformismi; tienici lontano dai miti e dalle illusioni, dallo scoraggiamento e dall'orgoglio, dalla timidezza e dalla sufficienza, dall'ignoranza e dalla presunzione, dall'errore, dalla durezza del cuore. Donaci la tenacia nello sforzo, la calma nella sconfitta, il coraggio per ricominciare, l'umiltà nel successo. Apri i nostri cuori alla santità. Donaci una perfetta semplicità, un cuore puro, l'amore alla verità all'essenziale, la forza d'impegnarci senza calcolo alcuno, la lealtà di conoscere i nostri limiti e di rispettarli. Accordaci la grazia di sapere accogliere e vivere la Parola di Dio. Accordaci il dono della preghiera. Apri i nostri cuori a Dio Noi ti chiediamo l'amore alla Chiesa, così come tuo Figlio l'ha voluta, per partecipare in essa e con essa, in fraterna comunione con tutti i membri del Popolo di Dio alla salvezza degli uomini nostri fratelli. Infondici per gli uomini comprensione e rispetto, misericordia e amore.

 

Intercessione

O Madre,

Arca della nuova alleanza, donaci Gesù, la vera consolazione.

Anfora dello Spirito Santo, intercedi per noi che ti proclamiamo beata.

Cattedrale del grande silenzio, consola i missionari che annunziano la tua gloria alle genti.

Devi effettuare il login per inviare commenti