Apr 20, 2019 Last Updated 2:06 PM, Apr 20, 2019

VIA CRUCIS

Pubblicato in Preghiere Missionarie
Letto 109 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

S. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.
R. Amen.

La Via della Croce è la via della vita. Essa è al centro del mistero della salvezza, del grande amore di Dio, il quale amandoci ha dato per noi il suo Figlio. Seguendo Cristo, percorriamo insieme alla creazione l'itinerario del dolore che sboccia in gioia, della crocifissione che prepara la risurrezione, della morte che si muta in vita.

 

I STAZIONE:
Gesù condannato a morte

S. Ti adoriamo Cristo e Ti benediciamo
T. Perché con la tua santa Croce hai redento il mondo.

Pilato cede alle insistenze della folla inferocita che grida sempre più forte: "Sia crocifisso!", ed emana la sentenza di morte contro l'innocente Gesù.

Pena di morte

BRUXELLES - Papa Francesco, nel videomessaggio inviato al VII Congresso mondiale contro la pena di morte, tenutosi al Parlamento europeo a Bruxelles, afferma che la pena di morte è «una grave violazione del diritto alla vita di ogni persona». «L’obiettivo dell’abolizione della pena di morte in tutto il mondo rappresenta una coraggiosa difesa della dignità della persona e la convinzione che l’uomo può affrontare il crimine, così come respingere il male, offrendo al condannato il possibilità e il tempo per riparare il danno commesso, pensare alla sue azione e quindi essere in grado di cambiare la vita, almeno interiormente».

X Contemplando Gesù condannato a morte, ricordiamo e affidiamo a Lui tutti coloro che ancor’oggi sono condannati a morte.

Padre Nostro...

 

II STAZIONE:
Gesù prende la croce

S. Ti adoriamo Cristo e Ti benediciamo
T. Perché con la tua santa Croce hai redento il mondo.

Dopo la sentenza di morte, viene posta sulle spalle piagate di Gesù una pesante croce. Egli l'abbraccia con amore e la porta fi-no al Calvario. E quando sarà innalzata, diventerà strumento di salvezza, segno di vittoria.

Cristiani perseguitati

Secondo recenti stime, sono 300 milioni le persone perseguitate per fede e 38 gli Stati in cui si registrano gravi o estreme violazioni della libertà religiosa. E le statistiche e le notizie di cronaca confermano questa triste realtà: senza tornare troppo indietro nel tempo, è dell’inizio del 2019 l’attentato durante la messa nella cattedrale di Jolo, nelle Filippine, che ha inaugurato il nuovo anno con il sangue di 23 innocenti. Come se già non fosse bastato il massacro sul finire del 2018 nel campo profughi di Alindao, nella Repubblica Centrafricana, con l’uccisione di 80 fedeli tra cui due sacerdoti.

X Contemplando Gesù che prende la croce, ricordiamo e affidiamo a Lui, tutti i cristiani perseguitati.

Padre Nostro...

 

III STAZIONE:
Gesù cade la prima volta

S. Ti adoriamo Cristo e Ti benediciamo
T. Perché con la tua santa Croce hai redento il mondo.

Gesù cammina lentamente per la via dolorosa del Calvario, ma non regge allo sforzo e cade pesantemente a terra, schiacciato sotto il peso della croce. Non è il legno a rendere pesante la croce di Gesù, ma il disprezzo e la cattiveria degli uomini.

Pace

MOSUL - Lo scorso 28 febbraio, la chiesa siro cattolica di San Tommaso, ancora ingombra di macerie, ha ospitato una “Messa per la Pace e per la Riconciliazione”. C’erano anche musulmani e persone appartenenti a minoranze non cristiane come gli yazidi, e Shabak, curdi e turkmeni, per una liturgia celebrata dall’arcivescovo siro cattolico Boutros Moshi. La chiesa di San Tommaso si trova nel Quartiere dell’Orologio di Mosul, ed è una delle chiese più antiche della città, danneggiata ma non completamente distrutta nelle battaglie di Mosul e saccheggiata dai jihadisti durante l’occupazione.

X Contemplando in Gesù la fragilità dell’umanità, ricordiamo e affidiamo a Lui tutte le vittime della guerra e del terrorismo e ringraziamo per gli operatori di pace.

Padre Nostro...

 

IV STAZIONE:
Gesù incontra la sua SS. Madre

S. Ti adoriamo Cristo e Ti benediciamo
T. Perché con la tua santa Croce hai redento il mondo.

Gli occhi di Maria s'incontrano con quelli di Gesù in uno sguardo senza parole, pieno di amore e di dolore. Sono stati i peccati a sfigurare il Volto del Figlio e a trapassare l'anima della Madre con la spada del dolore.

Femminicidio

MESSINA - Dopo un lungo interrogatorio in Questura Christian Ioppolo, 26 anni, ha confessato di avere ucciso a calci e pugni la fidanzata, la 29enne Alessandra, trovata morta vicino al letto nel suo appartamento in contrada da Campolino, in zona Santa Lucia Sopra Contesse, un rione in collina che si affaccia Messina. Christian era geloso di un ex ragazzo della vittima e temeva che i due si fossero riavvicinati. Era diventato ossessivo e per questo lei aveva deciso di lasciarlo.

X Contemplando il volto addolorato di Maria, ricordiamo e affidiamo alla sua protezione tutte le donne discriminate e vittime di violenza.

Padre Nostro...

 

V STAZIONE:
Gesù aiutato dal Cireneo

S. Ti adoriamo Cristo e Ti benediciamo
T. Perché con la tua santa Croce hai redento il mondo.

L'uomo aveva peccato. Era giusto che fosse lui a scontare, portando la pesante croce delle sue colpe. E invece si rifiuta sempre, o, come il Cireneo, la prende so-lo per forza.

Migranti

EL PASO – Con una preghiera dinanzi al muro e la benedizione sul confine Messico-Stati Uniti, Vescovi e sacerdoti provenienti da entrambi i paesi hanno lanciato il 26 febbraio, un "grido di misericordia" per i migranti che cercano di attraversare la frontiera. "La nostra fede dice che dobbiamo costruire ponti e non muri, questa è la nostra missione" ha detto padre Stark, che ha invitato i fedeli a riconoscere, rispettare e promuovere i diritti delle persone in fuga dai loro paesi che cercano riparo per motivi di sicurezza.

X Contemplando Gesù aiutato dal Cireneo, ricordiamo a affidiamo a Lui tutti i migranti e rifugiati.

Padre Nostro...

 

VI STAZIONE:
La Veronica asciuga il volto di Gesù

S. Ti adoriamo Cristo e Ti benediciamo
T. Perché con la tua santa Croce hai redento il mondo.

Il Signore premiò il coraggioso gesto di Veronica lasciando impresso sul lino l'immagine del suo Volto. Nel cuore di ogni persona vi è stampata l'immagine di Dio che solo il peccato può cancellare e sfigurare.

Tratta umana

BANGKOK - Oltre trenta donne e bambini Rohingya sono stati ritrovati ieri lungo una spiaggia nel nord della Malaysia, dove si sospetta siano stati abbandonati in mare dai trafficanti. Lo hanno riferito le autorità di Kuala Lumpur. Il gruppo di 34 persone, tra cui nove bambini, era affamato e ricoperto di fango vicino al villaggio di Kuala Sungai Baru, nello stato di Perlis. La polizia li ha trovati su segnalazione di alcuni residenti, che hanno aiutato parte del gruppo a raggiungere la riva.

X Contemplando il Volto sfigurato di Gesù impresso nella persona umana, ricordiamo e preghiamo per tutti coloro che sono vittime del traffico umano.

Padre Nostro...

 

VII STAZIONE:
Gesù cade la seconda volta

S. Ti adoriamo Cristo e Ti benediciamo
T. Perché con la tua santa Croce hai redento il mondo.

Gesù, indebolito dalle percosse e dal sangue versato, cade una seconda volta sotto la croce.

Povertà

HANOI – Ogni volontario della Caritas “è tenuto ad impegnarsi, con fervore ed efficacia, in iniziative a scopo sociale e benefico per contrastare le disuguaglianze sociali”. Lo afferma mons. Thomas Vũ Đình Hiệu, vescovo di Bùi Chu e presidente del Comitato dei vescovi vietnamiti per le attività caritatevoli e sociali (Ủy ban Bác ái Xã hội), Caritas Vietnam. Il presule sottolinea che “nel Vietnam di oggi, il divario tra i ricchi ed i poveri è sempre più ampio”. “L’economia – afferma – cresce ma resta instabile. La disoccupazione, l’inquinamento ambientale e la carenza di cibo fanno sprofondare molte persone in una vita di miseria. È dunque necessario rispondere alla chiamata dell’amore di Gesù e seguire le orme degli Apostoli, per portare la Buona Novella nelle periferie così come nelle grandi città”.

X Contemplando il Signore a terra sfinito, ricordiamo e preghiamo per tutti i poveri, indeboliti e emarginati.

Padre Nostro...

 

VIII STAZIONE:
Gesù incontra le pie donne

S. Ti adoriamo Cristo e Ti benediciamo
T. Perché con la tua santa Croce hai redento il mondo.

Tra la folla che segue Gesù, un gruppo di pie donne di Gerusalemme, spinte dalla compassione e dall'amore, gli vanno incontro piangendo i suoi dolori.

Salute

BANGUI - Un bimbo non può più morire perché manca l’assistenza sanitaria. «Chi si prende cura dei piccoli sta dalla parte di Dio». Lo afferma il Papa nel videomessaggio inviato per l'inaugurazione, a Bangui, nella Repubblica Centrafricana, da parte dell'elemosiniere pontificio cardinale Konrad Krajewski, del nuovo Centro sanitario specializzato nella terapia per i bambini malnutriti e dell'edificio ristrutturato del Complexe pediatrique dell'ospedale pediatrico, realizzati per volontà dello stesso Francesco.

X Contemplando le pie donne, preghiamo e affidiamo al Signore tutti coloro che soffrono la malattia e coloro che li assistono.

Padre Nostro...

 

IX STAZIONE:
Gesù cade la terza volta

S. Ti adoriamo Cristo e Ti benediciamo
T. Perché con la tua santa Croce hai redento il mondo.

Gesù è ormai sfinito dalle sofferenze. Non ha più forza per camminare, barcolla e cade di nuovo pesantemente sotto la croce, bagnando per la terza volta la terra di sangue.

Urgenze umanitarie

CARACAS – “Ascoltate il grido della gente, lasciate entrare e distribuire gli aiuti umanitari in pace!” chiedono i Vescovi del Venezuela in un documento reso noto il 21 febbraio. Il governo venezuelano ha dichiarato che la frontiera con la Colombia e il Brasile sono chiuse, proprio da lì dovrebbero arrivare quantità ingenti di aiuti umanitari. E i Vescovi continuano “Il paese ha bisogno di aiuti umanitari. Il regime è obbligato a soddisfare le necessità della popolazione e a facilitare l'ingresso e la distribuzione degli aiuti, evitando qualsiasi tipo di violenza repressiva. Chiedere e ricevere aiuto non è un tradimento della patria; piuttosto è un dovere morale che riguarda tutti noi, date le drammatiche carenze e le urgenze sofferte dal popolo venezuelano”.

X Contemplando il Signore a terra per la stanchezza e dolore, ricordiamo e affidiamo al Signore tutti coloro che si trovano in mezzo ad emergenze umanitarie.

Padre Nostro...

 

X STAZIONE:
Gesù spogliato delle vesti

S. Ti adoriamo Cristo e Ti benediciamo
T. Perché con la tua santa Croce hai redento il mondo.

Giunto sul Calvario, un'altra umiliazione attende il Figlio di Dio: viene spogliato delle vesti. Solo quelle erano rimaste a Gesù per proteggere il suo Corpo. Ora gliele strappano davanti agli sguardi cattivi del popolo.

Abusi nella Chiesa

ROMA - Ieri, nella Basilica di San Giovanni in Laterano si è tenuto il tradizionale incontro di Papa Francesco con il clero di Roma. “Sento di condividere con voi il dolore e la pena insopportabile che causano in tutto il corpo ecclesiale l’onda degli scandali di cui i giornali del mondo intero sono ormai pieni... Eppure, non scoraggiamoci! II Signore sta purificando la sua Sposa e ci sta convertendo tutti a sé. Ci sta facendo sperimentare la prova perché comprendiamo che senza di Lui siamo polvere. Ci sta salvando dall’ipocrisia, dalla spiritualità delle apparenze”.

X Contemplando Gesù nell’umiliazione della nudità, ricordiamo e affidiamo a Lui tutte le vittime degli abusi da parte della Chiesa.

Padre Nostro...

 

XI STAZIONE:
Gesù inchiodato sulla croce

S. Ti adoriamo Cristo e Ti benediciamo
T. Perché con la tua santa Croce hai redento il mondo.

Gesù, steso sulla croce, apre le braccia al supremo supplizio. Su quell'altare l'Agnello immacolato consuma la sua offerta, il grande sacrificio.

Crimini ambientali

BRUMADINHO - “Qui è una distruzione totale”. Frei Rodrigo Peret, francescano che vive a Belo Horizonte, racconta da Brumadinho la situazione dopo la tragedia accaduta, quando una colata di fango si è abbattuta sul territorio circostante a causa della rottura di due dighe del bacino di scarti della miniera di ferro della Vale. La sua testimonianza: “Il numero esatto delle vittime non si può sapere. La Vale ha diffuso una lista di 413 lavoratori che risultano dispersi.”

X Contemplando Gesù inchiodato sulla croce, ricordiamo e affidiamo a Lui tutta la creazione, vittima della cupidigia e della non cura dell’umanità.

Padre Nostro...

 

XII STAZIONE:
Gesù muore in croce

S. Ti adoriamo Cristo e Ti benediciamo
T. Perché con la tua santa Croce hai redento il mondo.

Accanto alla croce, la Madre SS., impietrita dal dolore, segue la lunga e penosa agonia del Figlio e lo vede morire come un malfattore.

Martiri

BURKINA FASO - “Un uomo buono e un uomo di Dio che, come il Signore, è passato nella vita “facendo il Bene”, soprattutto nel suo amato popolo Africano” così il Rettor Maggiore dei Salesiani, Don Ángel Fernández Artime, descrive Don Antonio César Fernández, subito dopo aver appreso la “dolorosissima notizia” della sua uccisione. Don Antonio, è stato assassinato il 15 febbraio alle ore 15:00 locali, con 3 colpi di arma da fuoco, durante un attacco jihadista avvenuto a quaranta chilometri dalla frontiera sud del Burkina Faso.”

X In unione con Maria, contemplando Gesù che muore in croce, ricordiamo e affidiamo a Lui coloro che come Lei, presenza consolatrice, donano la vita per rimanere accanto ai figli amati dal Padre.

Padre Nostro...

 

XIII STAZIONE:
Gesù deposto dalla croce

S. Ti adoriamo Cristo e Ti benediciamo
T. Perché con la tua santa Croce hai redento il mondo.

Gesù viene staccato dalla croce e deposto tra le braccia della Madre. L'addolorata Maria può finalmente stringere di nuovo a sé quell'adorabile Corpo e coprirlo di carezze e di baci.

Senzatetto

ROMA - Il 9 febbraio alle ore 9,30, nella chiesa di Santo Spirito in Sassia, a Roma, si sono svolte le esequie di Jan, un senzatetto di origine polacca di 62 anni. L'uomo è morto l'8 dicembre scorso, e, dopo due mesi, a causa delle procedure burocratiche, è stato possibile celebrarne le esequie. La celebrazione - informa il direttore della Sala stampa della Santa Sede, Alessandro Gisotti - è stata presieduta, a nome del Papa, dal suo elemosiniere, cardinale Konrad Krajewski, con la partecipazione di numerosi senzatetto, suore e membri della Comunità di Sant'Egidio.

X Contemplando Gesù deposto dalla croce nelle mani di sua Madre, ricordiamo e preghiamo per tutti coloro che sono solidari con gli abbandonati ed esclusi.

Padre Nostro...

 

XIV STAZIONE:
Gesù deposto nel sepolcro

S. Ti adoriamo Cristo e Ti benediciamo
T. Perché con la tua santa Croce hai redento il mondo.

Al termine della via dolorosa, una tomba accoglie il Figlio di Dio. Prima che la tomba si chiuda, Maria e i discepoli gettano un ultimo sguardo su Gesù con gli occhi pieni di lacrime.

Abbandonati

SEOUL - C’è un luogo in Corea a circa 90 chilometri da Seul che profuma di speranza: Kkottongnae, il villaggio dei Fiori. Come racconta il Nunzio in Corea l’Arcivescovo Alfred Xuereb, che nella Giornata della Vita Consacrata è stato a Kkottongnae per la professione perpetua di tre suore e tre padri della comunità: “La Comunità accoglie bambini abbandonati, disabili, ma anche persone abbandonate in casa oppure per strada dopo la morte. C’è persino un cimitero degli abbandonati. Persone che non hanno nessuno che li seppellisce per cui lo stato prende il loro corpo per cremarlo e metterlo chissà dove. Alcuni muoiono per il freddo magari. I padri li raccolgono e danno loro una sepoltura dignitosa”.

X Contemplando Gesù nel sepolcro, ricordiamo e affidiamo a Lui tutti i nostri fratelli e sorelle tumulati nella solitudine dall’indifferenza e abbandono.

Padre Nostro...

 

Preghiera Finale

Preghiamo:
Sopra il popolo che ha commemorato la morte di Cristo tuo Figlio, nella speranza di risorgere con lui, scenda, Signore, l’abbondanza dei tuoi doni: venga il perdono e la consolazione, si accresca la fede e l’intima certezza della redenzione eterna.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

 

TI SALUTO, O CROCE SANTA

Ti saluto, o Croce santa,
che portasti il Redentor;
gloria, lode, onor ti canta
ogni lingua ed ogni cuor.

Sei vessillo glorioso di Cristo,
sei salvezza del popol fedel.
Grondi sangue innocente sul tristo
che ti volle martirio crudel

 

Tu nascesti fra braccia amorose
d’una Vergine Madre, o Gesù.
Tu moristi fra braccia pietose
d’una croce che data ti fu. 

Devi effettuare il login per inviare commenti

Recenti

La voce ai Formatori...

La voce ai Formatori...

20 Apr 2019 I Nostri Missionari Dicono

Interculturalità e Missione ad Gentes

Interculturalità e Missione a…

19 Apr 2019 I Nostri Missionari Dicono

Clima, il Papa saluta Greta Thunberg: vai avanti!

Clima, il Papa saluta Greta Th…

18 Apr 2019 Finestra sul Mondo

Position on the 2019 EU Parliamentary Elections

Position on the 2019 EU Parlia…

18 Apr 2019 Finestra sul Mondo

Argentina: Del 19 al 25 de abril, Semana de los Pueblos Indígenas

Argentina: Del 19 al 25 de abr…

17 Apr 2019 I Nostri Missionari Dicono

Messaggio del Superiore Generale: “QUESTA È PASQUA!”

Messaggio del Superiore Genera…

15 Apr 2019 I Nostri Missionari Dicono

America Latina: 502 strutture in 252 città per migranti, rifugiati e vittime di tratta

America Latina: 502 strutture …

15 Apr 2019 Finestra sul Mondo

Divento cattolica perché amo Gesù

Divento cattolica perché amo …

15 Apr 2019 Finestra sul Mondo

Martyrs in Asia

Martyrs in Asia

15 Apr 2019 Missione Oggi

Proposte di adorazione per il Giovedì Santo

Proposte di adorazione per il …

15 Apr 2019 Preghiere Missionarie