Apr 01, 2020 Last Updated 8:44 PM, Mar 30, 2020

VII Domenica – T. O. - Anno A

Pubblicato in Domenica Missionaria
Letto 133 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

Letture:
Lv.19,1-2.17-18;
Sal.102;
1Cor.3.16-23;
Mt.5,38-48; “Ma io vi dico di non opporvi al malvagio”. La perfezione cristiana è eroismo di santità.

Ingresso:
Confido, Signore, nella tua misericordia.
Gioisca il mio cuore nella tua salvezza, canti al Signore che mi ha beneficato.

Teniamo presenti questi detti:

- "Siate santi, perché io il Signore vostro Dio, sono Santo", (I Lettura - Libro del Levitico).

- “Occhio per occhio e dente per dente”. Ma io vi dico di non opporvi al malvagio.

- “Amerai il tuo prossimo e odierai il tuo nemico”. Ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per quelli che vi perseguitano.

- “Voi, dunque, siate perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste”.

- “Se qualcuno tra voi si crede un sapiente in questo mondo, si faccia stolto per diventare sapiente, perché la sapienza di questo mondo è stoltezza davanti a Dio”. (II lettura S. Paolo Cor.)

- Ricordiamo che la perfezione cristiana si raggiunge solo con l’eroismo e che solo Dio è perfetto in sé , oggettivamente, noi siamo perfetti  della perfezione che attingiamo da Dio, in relazione alle doti che Lui ci ha dato, e le occasioni di perfezione che continuamente ci dà (i talenti).

- Primo passo: non opporsi a quelli che ci fanno del male, ai malvagi; dobbiamo opporci al male (perché va contro Dio) non a quelli che ci fanno del male (perché questi vanno solo contro noi, e questo può risultare in un sommo bene).

- Anzi quelli che fanno del male a noi  sono da amare non solo da non opporre, perché così diamo loro l’occasione di convertirsi, e forse usiamo bene un mezzo che il Signore ci dà per la correzione personale, e raggiungimento di maggiore perfezione. 

Da parte di Dio, siamo invitatati innanzitutto alla Santità, che viene definita dal Concilio Vaticano II, “Vocazione irrinunciabile di tutti i battezzati, essa consiste nella perfezione di cui solo Dio è riferimento e si costruisce con l'integrità di vita nella fede,  speranza e carità”.

Essere Santi significa cioè essere perfetti e irreprensibili sull'esempio del Santo e del Giusto, che S. Pietro nella sua prima lettera sintetizza con le seguenti parole: "Ad immagine del Santo che vi ha chiamati, siate santi anche voi in tutta la vostra condotta."(1Pt 1, 15).

- Sempre il Levitico, da cui è tratta la prima lettura, indica delle modalità concrete di santità: l'amore verso il fratello, opposizione all'odio, al rancore e ai sentimenti di vendetta nei confronti del prossimo, verso quale va usata anche comprensione e correzione fraterna, tutti elementi di nobiltà d'animo che portano a piacere a Dio, a instaurare una comunione con Dio e con i fratelli

- Secondo passo. Ma Gesù, il Figlio di Dio che porta a compimento la Legge e i profeti, afferma che tutto questo non è sufficiente. Per capire bisogna definire chi è "fratello" e chi è “prossimo”.

Certamente non è fratello solo colui che è consanguineo; come non è prossimo solo colui che è vicino, il nostro connazionale o il nostro coinquilino e neppure non è "prossimo" solo colui che sta più vicino ai nostri sentimenti, escludendo l'avversario e il nemico.

Nella nuova economia salvifica di Cristo il "prossimo" è estensivo a tutti coloro con cui si hanno relazioni, siano essi amici o nemici, connazionali o stranieri, vicini o lontani: tutti sono figli di Dio e quindi sono nostri fratelli da amare sempre, anche quando in apparenza vanno contro di noi. Quindi: "Io vi dico: amate anche i vostri nemici."

La santità, allora consiste nell'eroismo del superamento di noi stessi, nel salire alla relazione filiale con Dio e alla relazione fraterna con tutti gli uomini, il che significa una perfezione sempre maggiore di vita.

Dio in Gesù si è fatto uomo per portare l’uomo a diventare Dio, nella perfezione divina: “Siate perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste”. Come Dio è perfetto nella sua divinità, noi dobbiamo essere perfetti nella nostra umanità, secondo le capacità e le doti che Dio ci ha dato e secondo le occasioni che continuamente ci dà.

Altro in questa categoria: I Domenica Quaresima - Anno A »
Devi effettuare il login per inviare commenti

Recenti

Journeying with our people during this hard time of Covid-19

Journeying with our people dur…

30 Mar 2020 I Nostri Missionari Dicono

El Coronavirus y el Tercer Mundo

El Coronavirus y el Tercer Mun…

30 Mar 2020 Finestra sul Mondo

L’enciclica più bella di questo Pontificato

L’enciclica più bella di qu…

30 Mar 2020 Finestra sul Mondo

"Digital Church" in Asia, amid coronavirus emergency

"Digital Church" in …

30 Mar 2020 Missione Oggi

Supplica litanica

Supplica litanica

30 Mar 2020 Preghiere Missionarie

Domenica delle Palme - Anno A

Domenica delle Palme - Anno A

30 Mar 2020 Domenica Missionaria

O mundo interior

O mundo interior

29 Mar 2020 I Nostri Missionari Dicono

Roma: Notícias e reflexões sobre a epidemia do coronavírus

Roma: Notícias e reflexões s…

29 Mar 2020 I Nostri Missionari Dicono

Faith response to Covid-19

Faith response to Covid-19

28 Mar 2020 I Nostri Missionari Dicono

Pubblicato l'Annuario statistico della Chiesa, forte crescita dei diaconi permanenti

Pubblicato l'Annuario statisti…

26 Mar 2020 Finestra sul Mondo