Categoria: Notizie
Visite: 78 volte

19Toussaint

Il 30 giugno segna il 168° anniversario della morte di uno dei personaggi più affascinanti del cattolicesimo americano: Pierre Toussaint, che nacque schiavo ad Haiti, divenne un uomo libero a New York, e morì come l'uomo più amato della città per la sua vita cattolica esemplare. Ora è un venerabile, sulla strada della santità. Il 27 giugno è anche l'anniversario della sua nascita.
Toussaint fu portato a New York da Haiti come schiavo dai suoi padroni, la famiglia Bérard. Dopo la morte del signor Bérard, Toussaint sostenne finanziariamente la signora Bérard per carità cristiana fino alla sua morte.
All'età di circa 20 anni, mentre era ancora schiavo della famiglia Bérard, divenne parrucchiere... uno dei più ricercati dall'altra società di New York. Apprezzato non solo per le sue qualità professionali ma soprattutto per la sua capacità di ascolto e per l'empatia con cui si avvicinava ad ogni persona che aveva bisogno d'essere ascoltata.
Lui e sua moglie Juliette hanno raggiunto una ricchezza significativa, ma hanno anche donato generosamente. Nella sua parrocchia, la chiesa di San Pietro a Lower Manhattan, si unì alla Blessed Sacrament Society e alla Benevolence Society. Donò generosamente e visitò personalmente i malati e i poveri. Fu uno dei principali raccoglitori di fondi per l'orfanotrofio di Saint Elizabeth Ann Seton a New York malgrado servisse solo bambini bianchi.
Il processo ufficiale per la sua beatificazione fu cominciato nel 1991 dal cardinale John O'Connor che fece riesumare e reinterrare il corpo di Toussaint nella Cattedrale di San Patrizio. Egli divenne il primo laico ad essere sepolto nella cripta sotto l'altare principale.
Nel 1996, Toussaint fu dichiarato venerabile da Papa Giovanni Paolo II.

 Leggi in inglese

Anche qui