Categoria: Notizie
Visite: 85 volte

15 SL3 renato kizito sesana

Il coronavirus ha fatto capolino in Kenya. Un missionario, Renato Kizito Sesana, che negli anni ha messo in piedi una rete di case di accoglienza e iniziative sociali, passeggia per il quartiere domandandosi come sarebbe possibile far fronte, qui, a un’emergenza che esiga la “distanza sociale”.

Lo aspettavamo, e anche in Kenya è arrivato il coronavirus. Tutto è successo in meno di 24 ore. Ieri mattina abbiamo convocato un incontro dei responsabili delle case di Koinonia per decidere insieme le indicazioni da dare ai bambini. Dopo poche ore è stato dato l’annuncio di un primo caso, a Ongata Rongai, la cittadina alla periferia di Nairobi dove abbiamo Tone la Maji e Malbes. È una donna rientrata pochi giorni fa dagli Stati Uniti. Solo la settimana scorsa, mentre io ero in Zambia, un’amica romana che segue un progetto vicino a Tone la Maji mi scriveva commossa per le preghiere che i nostri bambini facevano per gli ammalati italiani.

Continuare a leggere...