Categoria: Notizie
Visite: 225 volte

Un decreto reale pubblicato oggi allenta le maglie della tutela sul gentil sesso. Ora chiunque abbia oltre 21 anni potrà chiedere il passaporto senza autorizzazione preventiva. La legge permette anche alle donne di registrare la nascita dei figli, l’atto di matrimonio o divorzio. Soddisfazione fra le attiviste. 

In Arabia Saudita le donne - a lungo cittadine di seconda classe - potranno viaggiare all’estero in maniera indipendente, senza dover richiedere in via preventiva il permesso al loro guardiano. È quanto stabilisce un decreto reale pubblicato questa mattina, in base al quale chiunque abbia oltre 21 anni di età potrà fare richiesta di passaporto senza l’obbligo di una autorizzazione preventiva del maschio. 

Sotto questo profilo Riyadh sembra introdurre una sostanziale parità di genere, in una nazione in cui la donna è (tuttora) repressa in molti ambiti: il diritto alla guida è giunto solo di recente dopo aspre battaglie e classificata 141ma su 149 nazioni al mondo nel Global Gender Gap 2018. Il decreto reale permette inoltre alle donne di registrare la nascita dei figli, l’atto di matrimonio o divorzio. 

Continuare a leggere