Sep 19, 2021 Last Updated 5:13 PM, Sep 14, 2021

PLATÌ: LA GIORNATA DEL MALATO CELEBRATA CON PREGHIERE E CANTI

Categoria: I Nostri Dicono
Visite: 1735 volte

Dedicare una giornata per le persone che stanno nella sofferenza e specialmente per gli ammalati e gli anziani è stato per la comunità cristiana di Platì un modo per aiutarli ad unire le loro sofferenze a quelle che il Signore Gesù ha sofferto lungo la sua vita terrena. Sotto il tema: “Anche noi dobbiamo dare la vita per i fratelli”(1 Gv3,16) come proposto dal Santo Padre Francesco, la scorsa domenica 16 febbraio è stata dedicata agli ammalati di Platì. Organizzata dalla “Pro Loco Platinsieme”, il consiglio parrocchiale e il suo parroco, p. Ettore Viada, in collaborazione con le Suore della Divina Provvidenza, e il coro parrocchiale, la celebrazione della giornata è iniziata alle ore 3.00 con preghiere e la lettura della Parola di Dio scandite da canti liturgici. Nella predica, p. Giorgio Massa, incaricato della pastorale degli ammalati e anziani, pose il suo messaggio innanzitutto come richiamo ai fratelli e sorelle ammalati ad accettare le loro situazioni attuali di vita nella luce della loro fede in Cristo Gesù e di non sentirsi inutili a causa della sofferenza che stanno vivendo: “ Voi non siete un peso per le vostre famiglie” ribadisse il predicatore. Con questa affermazione così forte, egli spiegò chiaramente quanto gli  ammalati sono importanti per l’affetto che danno ai loro cari con la loro presenza nelle case. Inoltre, aggiunse il predicatore, voi siete un grande sostegno dal punto di vista materiale per le vostre famiglie. Intendeva fare capire alle famiglie ad accettare, aiutare e soprattutto stare vicini ai loro cari che soffrono. Perché, pur essendo malati e non attivi nella vita, ma con  le loro pensioni o altri sussidi, datigli dallo stato, aiutano in qualche modo i figli e i nipoti senza lavoro a sopravvivere in questa dura crisi economica. Questa riflessione ripose gli ammalati e gli anziani ancora al centro dell’attenzione guardandoli non più come delle croci pesanti da portare ma come delle persone che, mediante la loro croce, danno vita ad altri. Poi venne loro amministrata l’unzione degli ammalati. La serata arrivò alla sua conclusione dopo un bel “powerpoint” su foto antiche di Platì preparato da Violi Mimmo, la condivisione di dolci e l’esibizione di canti e danze tradizionali come la “tarantella”, musica tipica del sud. 

 

 

 


Recenti

Fineste sull'America

14 Set 2021 Finestra sul Mondo

XXV Domenica del tempo ordina…

14 Set 2021 Domenica Missionaria

Riflessioni su Sant’Andrea Kim Taegon

Riflessioni su Sant’Andrea K…

12 Set 2021 I Nostri Missionari Dicono

La parola insegnata. La diacon…

12 Set 2021 Preghiere Missionarie

Visita canonica alla zona del pacifico colombiano

Visita canonica alla zona del …

12 Set 2021 I Nostri Missionari Dicono

Primi passi nella Comuna 13 di…

12 Set 2021 Missione Oggi

XXIV Domenica del tempo ordina…

07 Set 2021 Domenica Missionaria

Finestre sull'Asia

06 Set 2021 Finestra sul Mondo

Finestre sull'Africa

06 Set 2021 Finestra sul Mondo

La parola nella comunità. Int…

06 Set 2021 Preghiere Missionarie