Jul 03, 2020 Last Updated 10:37 PM, Jun 29, 2020

Memorie di Mons. Angelo Cuniberti

Letto 2166 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

III. VESCOVO IN COLOMBIA

23.- RIUNIONI / INCONTRI / ASSEMBLEE, ecc.

 

Un’obbligata visita a Cucuta di Mons. Angelo con la sorella Maria, l’11 gennaio, favorisce un incontro con Mons. Rubiano, il quale, gli fa conoscere tutte le installazioni della Chiesa a favore dei poveri, dei migranti, ecc. ... entrambi si mettono in una discussione molto concreta riguardo alla presenza della Chiesa nel mondo di oggi ...

Il 15 gennaio ci realizzano delle riunioni dei Prelati Missionari nel Comitato. Mons. Angelo si trova con Mons. Salazar e Padre Teo Weinen (Proprefetto del Vichada) ...

 

Il 17 Mons. Angelo approfitta di alcune ore libere per visitare, con la sorella Maria, la tomba di Mons. Zambrano nella cattedrale di Facatativá ...

 

Il 18-19-20 di gennaio altre riunioni con i Direttori Diocesani di Catechesi di tutto il paese con la Commissione Episcopale per la catechesi in cui Mons. Angelo è anche coinvolto con Mons. Calderón, Mons. Castro Becerra (Palmira), Mons. Jaramillo.

I Direttori diocesani sollevano una questione molto importante seguendo il quadro dottrinale e teologico dell’"Evangelii nuntiandi" e altri documenti del magistero ecclesiastico. "Per dove va la nostra catechesi?". Si riferiscono all'ultimo documento episcopale sulle "Esigenze cristiane di fronte alla giustizia"...

 

Il 20 gennaio Mons. Angelo presiede la concelebrazione e predica d’accordo agli interventi che aveva fatto ripetutamente durante le sessioni plenarie ... Quel giorno pranza con Mons. Mario Escobar nella Vicaria Castrense per discutere anche vari problemi scottanti...

 

A conclusione della riunione, i Direttori Diocesani lasciano una costanza di preoccupazioni per la Commissione episcopale per la prossima Assemblea. "In che misura la catechesi risponde alle ansie e aspirazioni autenticamente umane del popolo colombiano?" Praticamente chiedendo che si cerchino i criteri e le linee fondamentali di fedeltà al Vangelo, al magistero e al momento storico del popolo colombiano .

 

All’inizio del mese di febbraio riceve un biglietto da Mons. Salazar che ringrazia i complimenti per essere stato eletto Vescovo di Pasto "…ma soprattutto la sua grande amicizia e comunione nei lavori missionari che la Provvidenza ci ha accomunato nello stesso lavoro apostolico. Mi auguro che la vicinanza (!) rafforzi sempre maggiormente questi legami così utili per me”… e manifesta la soddisfazione, il gusto e la gioia di vederlo a Pasto il giorno della possessione.

 

Il 29 febbraio deve volare a Bogotá per temi del Comitato, del Ministero della Pubblica Istruzione, della controlleria ecc. in considerazione ai nuovi sistemi di contratti per l'istruzione ...

 

Il 4 marzo si mette in viaggio con la sorella Maria e P. Trujillo per Belalcazar (Tierradentro), pranza con Mons. Vallejo (amicissimo da tutti i tempi) e proseguono insieme fino Popayan ... per alloggiarsi nel seminario.

A Mons. Angelo viene assegnato l’appartamento che aveva occupato, fino a pochi giorni precedenti, Mons. Alberto Giraldo (vescovo ausiliare di Popayan) il quale si era trasferito improvvisamente a Cartago in attesa di una nomina ... (sarà per Chiquinquirá e in seguito per Cúcuta).

Sono alla vista scatoloni e pacchi di libri che attendono il trasloco... Mons. Angelo riflette sul destino dei vescovi e dei loro traslochi.

 

Il 5 marzo arrivano a Pasto e partecipano alla solenne accoglienza che la città tributa al nuovo Vescovo, Mons. Salazar ... Dopo il pranzo viaggiano a Ipiales con alcuni Vescovi missionari. Sono ricevuti gentilmente da Mons. Arteaga che li accompagna poi al Santuario de Las Lajas per realizzare una concelebrazione di carattere missionario ai piedi della Madonna. Risulta una commovente Messa presieduta da Mons. Roig Villalba, ecc. in seguito visitano Tulcan (Ecuador). Ritornano a Pasto e si ospitano dai Padri Cappuccini ... colloqui e discussioni con Mons. Robledo e altri vescovi su vari temi di attualità ...

 

Il 6 marzo la solenne cerimonia della presa di possesso con un corteo dal palazzo alla cattedrale. Quindi il pranzo nella grande scuola di Maria Diaz, discorsi, ecc ... Mons. Angelo si intrattiene con il Nunzio Mons. Martínez conversano il caso di Mons. Arduino che era stato segretario della Nunziatura (doppia personalità). Alla sera riescono ritornare a Popayan ed alloggiarsi dai Padri Svizzeri...

 

Il 7 passano da Popayán a La Plata e raggiungono San Agustín molto ben attesi da P. Vargas, strettamente vincolato con Mons. Angelo e P. Trujillo. Il giorno seguente visita agli scenari archeologici, vanno a San José de Isnos, il salto de los Bordones, Pitalito, Acevedo, Guadalupe e Florencia...

 

Il Giovedì Santo, 7 Aprile, si diffonde la notizia della morte di Mons. Roig Villalba vescovo Valledupar!... Mons. Angelo manifesta per telegramma le sue sincere condoglianze e i ricordi del carissimo amico...

 

Il 17 aprile grande festa a Florencia per l'inaugurazione del Monastero delle Clarisse, realizzato in tempo record! La Provvidenza, la Madonna, S. Francesco, Santa Chiara e la mamma del vescovo hanno assicurato il trionfo di questa opera...

 

Il 18 deve viaggiare a Bogotá per raggiungere Cali in serata, dove si realizzeranno gli esercizi spirituali dei Vescovi...

Presentandosi al DAS per ricevere la carta d’identità rinnovata, si trova di fronte a una maiuscola sorpresa, viene detenuto per essere sottoposto a un lungo interrogatorio sulle sue attività obbligandolo, dopo tutto, a firmare una dichiarazione di "non intervento" negli affari interni del paese!!! Sotto pena di essere immediatamente espulso!!! (Cfr. .....)

 

Arrivò a Cali in ritardo, ma la Provvidenza gli favorì chi lo portasse dall'aeroporto alla casa degli esercizi "Santa Maria de los Farallones" dove si incontrò con gli altri vescovi .

Appena ne ebbe l’occasione parlò chiaramente e francamente a Mons. Pimiento, Presidente della CEC, per confermare ancora una volta il suo atteggiamento di portare avanti la responsabilità del Vicariato Apostolico di Florencia fino all’ora zero e di non assumere altre responsabilità!

 

Predicò ai vescovi il padre gesuita De Roux (lo zio dell’altro!) sui temi: Evangelizzare: che cosa? a chi? chi? ... Il discepolo - La comunità del regno – Il Vescovo evangelizzatore – I collaboratori - Inculturazione e pietà popolare. Meditazioni condivise e riflessioni, molte conversazioni e scambio di idee tra i vescovi .

Si concelebra una Messa per ricordare i due ultimi morti: Mons. Giraldo e Mons. Roig Villalba commemorati da Mons. Villa Gaviria... L’Arcivescovo di Cali, Mons. Alberto Uribe Urdaneta, un amico, lo porta con Mons. Coronado a conoscere il meglio della città e soprattutto le scuole parrocchiali per occuparsi più integralmente dei vari quartieri periferici...

Seguono due giorni per un breve corso sui media ... radio, stampa, TV, musica, ecc... A turno si espongono le più belle esperienze che si stanno concretizzando nel paese.

 

Il 23 aprile Mons. Angelo torna a Bogotà con Mons. Darío Castrillón e poi prosegue per Neiva con Mons. Sarmiento: con entrambi continuano le discussioni di carattere pastorale.

 

Il 27 aprile, d’accordo con il Consiglio Presbiterale celebra il 25° del Vicariato senza rumore ma con profonde riflessioni su ciò che è stato realizzato, ciò che si sta facendo pastoralmente ... con opere molto significative come l'apertura del Convento, le Clarisse e la Casa dei cooperatori laici di pastorale...

 

L’8 maggio, durante la navigazione per il rio Caquetá, in memoria di P. Reali, con vari Padri, cooperatori e la sorella Maria soffrono una grave avventura di naufragio che avrebbe potuto essergli fatale ... ma, grazie a Dio, si salvarono...

 

Partecipò ai festeggiamenti svolti a Leticia (Amazonas) per il 25o della Prefettura Apostolica ... Il 28 maggio Mons. Angelo e sua sorella Maria viaggiarono da Bogotá a Leticia assieme al Nunzio, il Cardinale e altri vescovi... Molta accoglienza ...

 

Il 29, domenica di Pentecoste, il grande giorno: concelebrazione... sfilata di tutte le scuole dell’Amazonas in omaggio ai Padri Cappuccini e a Mons. Marceliano Canyes ... Molti discorsi e soprattutto uno indimenticabile dello stesso Mons. Canyes riferendosi alla ricompensa data ai Cappuccini ... non gli conferirono l’onorificenza della ‘Croce di Boyacá’, ma pagarono a chi scrivesse il ‘famigerato’ libro "Servi di Dio e padroni degli indios."

 

Viaggiarono lungo il Rio delle Amazzoni al collegio per alunni residenti (internado) di Nazareth e il giorno successivo, 30, visitarono Tabatinga (Brasile) con le sue strutture militari e in cui era evidente un cartellone pubblicitario che diceva: "La selva non è del più forte, ma del più abile, resistente e sobrio".

I vescovi in abito civile ... in un clima di informalità. Mons. Angelo tenne l’opportunità di chiarire sempre meglio al Nunzio il suo progetto di lasciare la responsabilità a tempo opportuno...

 

L’11 giugno 1977 Mons. Angelo viaggia con diversi Padri a Garzon per l'accoglienza del nuovo Vescovo, Mons. Mantilla, dopo le dimissioni di Mons. Octavio Betancourt.

Discorsi, benvenuti, ecc ... il Nunzio, diversi vescovi ... e il 12 la solenne presa di possesso e poi di nuovo a Florencia, attraverso avventure di frane lungo la cordigliera .

 

Il 29 giugno partecipa a Bogotá alla consacrazione di tre vescovi ausiliari, Mons. Darío Molina, Victor Lopez e Romero ... con cui si conoscevano da molti anni. Il giorno successivo partecipò alla Nunziatura per la festa del Papa ... ma non si intrattenne per molto tempo, non sopportava ormai più quelle manifestazioni diplomatiche.

 

Si recò in seguito a Medellín per il 2° Congresso Missionario Nazionale ... Il 3 luglio concelebrò con circa 25 vescovi e il Card. A. Muñoz Duque. Si intrattenne molto con Mons. Arturo Duque, il quale si era ritirato da Manizales e gli voleva commentare molte cose ... perché, nonostante la differenza di età aveva molta fiducia in lui ...

Al Congresso parteciparono i Vescovi missionari e qualche altro delle diocesi. Parlò Mons. Pimiento e Mons. Joaquin Garcia, su temi missionari ...

Nel teatro Tobón intervenne Mons. Jesús Emilio Jaramillo. Con Mons. Fischioni organizzò una visita di Padre Ferruccio Pizzolato alla Guajira per realizzare un servizio fotografico. (Il 15 luglio, otto giorni dopo, sulla spiaggia della Guajira, il Padre sarebbe stato ucciso!) ...

 

Il 6 luglio, accompagnato dalla sorella, salutarono il Nunzio, che avrebbe celebrato la chiusura del Congresso, e viaggiarono a Bogotá senza aver tralasciato di visitare anteriormente il Museo di Mons Builes e il Museo Pio XI, il primo dei Padri di Yarumal e l'altro di Mons. Posada ... Il 7 ritornarono a Florencia ... per continuare la stessa intensissima attività... di sempre!

 

In quei giorni di luglio arrivò a Colombia Mons. Lefebre di cui tanto parlava la stampa. Andò ad alloggiarsi per un paio di giorni da una sorella sposata a Pereira, ma non causò alcuna ripercussione di rilievo ...

 

Il 16 luglio mentre si incontrava impegnato nelle grandi feste della Vergine del Carmen a Leguizamo ricevette la triste notizia della tragica morte di Padre Ferruccio Pizzolato sulla spiaggia della Guajira ...

Impossibilitato a viaggiare tuttavia riuscì a raggiungere Mons. Fischioni per telefono...

 

Il 18 scoppia a Florencia uno sciopero civico per ottenere perlomeno un servizio minimo di energia elettrica ... Molta tensione, spari, feriti, morti, ecc. nervosismo ... fino a quando alcuni obiettivi sono raggiunti ...

 

Il 22 è a Bogotà e commemora con i missionari IMC, come aveva fatto in varie parti del Caquetá, la figura di P. Ferruccio. Così pure lo farà a Tocaima celebrando con Mons. Coronado, vescovo di Girardot.

 

Il 25 luglio inizia la XXXIII Assemblea della Conferenza Episcopale. Dopo le dichiarazioni di apertura, come sempre, si mette a votazione un saluto protocollario al Presidente López e la maggior parte è contraria! ... Mons. Angelo si incontra con il vescovo di Vicenza (ltalia) che è in visita in America Latina.

 

Il 26 giunge la notizia della morte di Mons. Arturo Duque a Medellín. Una delegazione di vescovi partecipa al funerale. Continua il lavoro di Commissioni sul tema della pastorale vocazionale ... Nel frattempo si commenta l'atteggiamento di Mons. Ruben Isaza a Cartagena che ha rifiutato di cantare il “Te Deum” in reazione agli abusi commessi da elementi della Marina nei confronti di alcuni sacerdoti e religiosi.

 

Il 29 incontro con Mons. Manrique vescovo di La Paz (Bolivia).

Il 30 tutti i vescovi viaggiano in autobus a Tabio alla tenuta (finca) "El recodo" per un pranzo al sacco e intrecciare sereni colloqui. Nel pomeriggio i Prelati Missionari si incontrano nel Convento dei Cappuccini con Mons. Robledo. È presente per la prima volta Mons. Olavio López che sostituisce Mons. Salazar in Casanare ...

 

Il 31, domenica, solenne celebrazione al santuario del ‘Voto Nazionale’ per il 75° anniversario della consacrazione del paese al sacro Cuore di Gesù. (Sul mensile "Florencia" poche settimane prima era stato pubblicato un editoriale "Riflessioni sulla consacrazione al Sacro Cuore" in cui si criticavano certi atteggiamenti e dimostrazioni di dissenso.

 

Nel frattempo si radunavano, presso la Casa Provinciale delle suore Vincenzine, i Vescovi della Provincia Ibaguereña con Padre Celico Caycedo S.J. della pastorale sociale .

 

Il 1º Agosto 1977 iniziò la seconda parte dell'Assemblea Episcopale con un incontro con Mons. Nicola Hemmerle, vescovo di Aachen (Aquisgrana), e il Vicario, Dr. Peteers dichiarando la loro simpatia per i "focolarini".

Alla sera un incontro nella sede della “Caja Vocacional” (Banco Bogotá) di tutti i Vescovi con Mons. Alberto Uribe Urdaneta ...

 

L’Assemblea Episcopale continua; nei giorni successivi vengono esaminati gli statuti della CEC e documenti vari, mentre si svolgono altre riunioni: La Provincia ibaguereña (Flórez - Sarmiento - Rojas - Mantilla - Cuniberti) nella sede dell’IDES. I Prelati di Missioni: contratti!!!

Durante il tempo in cui Mons. Angelo partecipa ai lavori della CEC sua sorella presta il suo servizio di volontariato all’Ospedale San Rafael, settore fisioterapia.

 

Un’altra riunione si svolge nella sede della direzione delle OO.PP.MM. con Padre Severo Velasquez e i vescovi della Commissione di Catechesi: i Mons. Calderón, Angelo, Mendoza, PP. Micolta - Jaramillo. Mons. Angelo segnala l'importanza della catechesi differenziata.

 

Prima di riornare a Florencia visita il Collegio San Viator per commentare qualcosa relazionato con una lettera che i Padri Viatoriani avevano inviato ad alcuni vescovi affinché, durante l’Assemblea, fossero discussi alcuni punti "gravi" di critiche al comportamento, alla pastorale e alla povertà di Vescovi e sacerdoti del paese... Mons. Libardo Ramirez aveva risposto come membro della Commissione coordinatrice dell'Assemblea ..

 

Mons. Angelo continua le sue visite pastorali. Mentre sta celebrando a Solita, il 15 agosto, riceve un’ulteriore triste notizia: la morte improvvisa di P. Viesi ...

Nel frattempo a Florencia si realizzano dei corsi sulla pastorale familiare guidata da P. Herrera, P. Sarasty e Suor Cecilia Gaitán per conto dello SPEC ...

 

Il 21 con altro viaggio notturno con la jeep. Mons. Angelo accompagnato da P. Ravera e P. Del Piero arrivano a Bogotà per continuare il viaggio a Riohacha e celebrare la ‘trigesima’ della morte di P. Ferruccio e indagare il "possibile" in quel mondo della "mafia". I Cappuccini e Mons. Fischioni offrono loro fraterna ospitalità.

 

Il 24 riesce a ritornare a Bogotà e assieme a P. Del Piero continuano il viaggio, di notte, tra frane, arrivando il 25 a Florencia ...

In quei giorni la sorella di Mons. Angelo prepara uno schema per i bambini "differenti" e lo trasmette al P. Micolta .

 

 

Il 6 settembre deve nuovamente viaggiare a Garzón per la riunione della Provincia Ibaguereña sul continuo problema dei seminari con i Padri Vincenzini.

 

14 settembre: sciopero nazionale.

 

Ritorna a Garzón per celebrare i 50 anni di professione religiosa della Badessa delle Clarisse, Madre Gabriela. Con Mons. Mantilla partecipa a queste celebrazioni assieme a P. Cumer suo collaboratore nel campo dei religiosi del Vicariato. Al mattino presto del 12 ottobre sono in viaggio per ritornare a Florencia nello stesso giorno.

 

Il 22, 23 e 24 di ottobre invita a Florencia Mons. Marceliano Canyes, Prefetto Apostolico di Leticia per tributargli una manifestazione di affetto e gratitudine a tutti i missionari cappuccini, benemeriti in questi territori.

 

Nel frattempo, Mons. Vallejo, il vecchio amico di Tierradentro, ha lasciato la sua responsabilità pastorale che passa nelle mani del giovane Mons. García, della stessa comunità dei vincenzini, come nuovo Prefetto Apostolico di Belalcasar ...

 

La fisionomia del Comitato di Missioni sta cambiando come pure sta cambiando la fisionomia della Conferenza Episcopale, volti nuovi, sangue nuovo ...

 

Mons. Angelo riceve l’invito dei Signori Hildegard Goss - Mayer per un simposio sul tema la "non violenza evangelica" che si terrà a Bogotà il 27 novembre fino al 3 dicembre... E’ stato assicurato il sostegno del Card. Luis Lorscheider, Presidente del CELAM, ma Mons. Pimiento, presidente della CEC, avverte che i vescovi colombiani devono "ignorare questo incontro" ... perché l'invito è arrivato in ritardo .

 

Il 26 novembre a Ibagué si celebra la riunione della Provincia Ecclesiastica e Mons. Angelo ascolta dalla bocca di Mons. Flores e Sarmiento gli stessi argomenti di Mons. Pimiento, nel senso che i vescovi colombiani dovrebbero ignorare il tal ‘simposio’ ... (tuttavia poi il Dipartimento Sociale dello SPEC (Segretariato Permanente dell’Episcopato Colombiano) pubblicherà le conclusioni di quella riunione tenuta presso il Collegio del Sacro Cuore (Suba) con vescovi (venti), sacerdoti e laici provenienti da nove paesi ... con un ritiro spirituale e una giornata intera (24 ore) di assoluto digiuno ... (cfr. Justitia et Pax.)

 

I vescovi della Provincia ibaguereña con Mons. Coronado di Girardot si occupano dei progetti di coordinamento sociale: la mentalizzazione del clero, promozione integrale... preparazione di leader, imprese comunitarie nel settore urbano e rurale ... come valorizzare meglio alcuni fondi ... Cassa Vocazionale ecc. ecc...

 

Ritorna nuovamente a Ibagué, il 28 novembre, Casa di Ritiro “el Salado”, accompagnando i suoi sacerdoti e missionari negli esercizi spirituali che detta Mons. Pinilla. Salutano Mons. Florez Arcivescovo di Ibagué e Mons. Valbuena, Vescovo eletto di Valledupar, che rimpiazzerà il vuoto lasciato da Mons. Roig Villalba...

 

Di ritorno dagli esercizi spirituali, Mons. Angelo, prima di raggiungere Florencia, si mette in viaggio verso il Meta con i Padri Obed Ramirez, Jaime Velasques e sua sorella per salutare un nuovo sacerdote, vincolato con il Caquetá ...

Salutano Mons. Garavito a Villavicencio e Mons. Jaramillo a Granada, e dialoga con loro sul tema della pastorale di quei territori, esperienze, iniziative, ecc...

 

 

  1. 1978: VERSO LA CONCLUSIONE

 

Il 6 gennaio Mons. Puccini, nominato ausiliare di Barranquilla, gli manda un cordiale invito a partecipare ai festeggiamenti del 18 febbraio (è dell’Opus Dei, un amico).

E1 12 gennaio incontro con gli alti comandi militari, Generale Leal e colonnello Hurtado, i quali vorrebbero contare con la sua collaborazione al CUS (Comando Unificato del Sud) ...

Il 12 e 13 Si trasferisce a Neiva per assistere un Padre missionario (P. Luis De Riz) operato in seguito ad un incidente e si incontra con Mons. Sarmiento ...

 

Il 15 a Bogotá analizza con il Nunzio la questione più importante per lui. Siccome la trasformazione del Vicariato in diocesi si sta rimandando allora considera sia meglio presentare la rinuncia in favore di un colombiano per facilitare così, al suo arrivo, questo trapasso giuridico. Quando arriverà il giorno, sia come sia, allora Florencia avrà un vescovo autenticamente colombiano. Non ci saranno altre complicazioni.

 

Il 16, 17 e 18 incontri con i Prelati missionari nella sede del Comitato. Molte discussioni come sempre, a un certo punto Mons. Angelo dice: "Sto parlando con sincerità e disinteresse, si avvicina il tempo per dare l’addio a tutto questo".

Il 18 ritorna dal Nunzio per stabilire il "modus procedendi" ... tutti i dettagli riguardanti le dimissioni.

 

Il 19 altro incontro nella sede del Comitato con la Commissione Mista per incamminare tutto ciò che si riferisce all’anno accademico 1978.

Il 20 altra notizia dolorosa: muore improvvisamente, a Neiva, Padre Luis De Riz! Viaggia immediatamente accompagnato dalla sorella e da Neiva, con altri sacerdoti, accompagna la salma a Florencia dove la gente tributerà a P. Luís De Riz una dimostrazione commovente di venerazione, gratitudine e ammirazione ...

 

Il 23 e 24 febbraio deve viaggiare a Garzón per il funerale di Madre Gabriela, la fondatrice del convento delle Clarisse a Florencia, e concelebra con Mons. Mantilla, accompagnando fino alla conclusione il rito della sepoltura di una clarissa nel cimitero interno del Convento.

 

Il 26 febbraio elezioni politiche con aspetti pittoreschi ...

 

Il 6, 7 e 8 di marzo incontro del clero per un corso sulla formazione sacerdotale permanente: dirigono P. Melguizo e P. Adalberto Gomez.

 

Nel mese di aprile, 3, 4 e 5, incontro dei vescovi della Provincia Ecclesiastica con diversi Padri: Bejarano (Ibagué), Triana (Espinal), Polanco (Neiva), Cabezas… con i Padri di Florencia sul tema della liturgia con P. Oscar Delgado (SPEC) e tematica delle tariffe, pastorale familiare. Riguardo al dettaglio non trascurabile dell'età dei fidanzati Mons. Angelo ricorda ai Vescovi che devono essere conseguenti con quanto era stato deciso ... ma senza insistere troppo.

(Nota. La Provincia ha una forza normativa?... Incontri cordiali... ma devono avere qualche aspetto legale. Natura della Provincia? ... Il Vicario di El Espinal (Triana) confermò che l’aspetto dell'età era stato preso seriamente da tutti.)

Infatti, gli sembra che sia meglio lasciarli tranquilli nei loro criteri).

 

L'8 aprile arrivano le ricerche riguardanti la riunione del Celam a Puebla. Si raduna con i Padri della città manifestando la sua opinione e li incarica di dare qualche risposta, per dimostrare che Florencia non è assente. Redigono le risposte a marce forzate con molta franchezza.

 

Il 14 viaggia a Puerto Asis e continua con avventure fino a Sibundoy arrivando a tarda notte con P. Trujilllo.

Il 15 consacrazione episcopale di Mons. Bernal che sostituisce Mons. Mantilla. Sono presenti con il Nunzio, Mons. Martinez, Mons. Salazar, Mons. Arteaga, Mons. Mantilla, Mons. Samuel Silverio Buitrago di Popayan, i Padri Aranguren, Ayerbe, López, Redentoristi. Mons. Angelo dialoga con il Nunzio e altri vescovi in una maniera molto diversa.

 

Rientra con innumerevoli avventure il 16 fino a Mocoa con i PP. Pulgarín e Valencia e fino a Puerto Asis con P. Trujillo. Il giorno successivo, con un aereo DC4 e durante il volo si spegne un motore.... (cfr. Capitolo più avanti).

Il 30 aprile altro colloquio richiesto dai comandanti militari di alto livello (Gen. Leal - Hernández - Carreño).

 

Il 6 maggio consacrazione di Mons. Sarasti, Ausiliare di Cali, un altro di quei padri dello Spec vincolato a Mons. Angelo ... ma non può partecipare...

L’11 viaggia a Bogotá con la sorella per documenti all'ambasciata italiana ...

Il 12 incontro presso la Vicaria militare ... Il 13 presso la Nunziatura per concretare i dettagli.

Il 15 Maggio 1978 inizia la XXXIV Assemblea Episcopale. Si festeggiano i 90 anni di Mons. De Brigard ... Mario Revollo viene eletto come nuovo presidente. Viene offerta una cena di congedo a Mons. Pimiento.

 

Discussioni aperte sul Documento di Puebla. Per un errore delle segretarie nella tabulazione delle risposte vengono attribuite al n.2 (Diocesi di S. Fe de Antioquia) molte risposte categoriche del n. 22 (che corrispondono a Fflorencia). Mons. Acosta, vescovo di S. Fe, ignaro dell'equivoco, enfaticamente si ribella perché attribuiscono alla sua diocesi "tali affermazioni" che sembrano molto forti.

 

Intervenne allora Mons. Angelo con umorismo e molta franchezza, commentando il grande "spavento" del povero Mons. Acosta e spiegando che queste risposte di Florencia gliele avevano date sacerdoti, altamente qualificati in diritto canonico, teologia, psicologia, antropologia ecc. che, anche se all'ultimo momento, avevano accettato l'invito del vescovo di dare qualche contributo, che fosse una vera collaborazione di luce e di verità sui punti di Puebla. E fu quello il suo ultimo intervento nell’assemblea plenaria. (Cfr. Più avanti).

E siccome era membro della Commissione della famiglia, la sera del 23 partecipò con il Cardinale, Mons. Revollo, Mons. Mojica al Centro Pastorale dei Salvatoriani dove si stava realizzando un incontro di matrimoni dell'alta società...

Il 24 i Vescovi continuano con un pranzo - lavoro ... Il 25 i Prelati di Missione si riuniscono nel ‘seminario intermisional’. Mons. Angelo torna con Mons. Grau, Fischioni e P. Pérez manifestando sempre interesse per quelle opere che tanto sacrificio erano costate ai Prelati, ma sentendosi già fuori di tutta questa problematica ...

 

Il 26 termina l'Assemblea Episcopale e ritorna per continuare il suo intenso lavoro pastorale, in attesa che da Roma giungesse il segnale definitivo...

Il 3 e 4 di giugno ritorna alla capitale per il funerale della madre Flavia, ex provinciale delle Suore Missionarie della Consolata ...

Il 4 si svolgono le elezioni presidenziali: vince il Dr. Julio Cesar Turbay. Mons Angelo con P. Pessotto viaggiano tutta la notte per arrivare all'alba del 5 maggio a Florencia.

 

Un altro incontro del clero: interviene P. Julio Alberto Restrepo S.J. Discussioni sulla chiamata "Chiesa popolare" ... Mons. Angelo interviene "energicamente" per chiarire il concetto vero e proprio di "chiesa" ed evitare così equivoci...

 

Il 3 luglio iniziano a muoversi le carte relative con il cambio di Vescovo... Messaggio a Mons. Alfonso López Trujillo nominato arcivescovo ausiliare di Medellin.

 

Il 10 viaggia a Bogotá con P. Trujillo e si incontra con Mons. Mantilla. Si tratta di un altro incontro del Tribunale Ecclesiastico delle tre Province (Bogotá -Tunja - Ibagué). Le riunioni si tengono nel palazzo arcivescovile e pranzano con il Cardinale.

Il 13, terminati gli incontri, Mons. Angelo si incontra all’aeroporto con il Cardinale e, dato il ritardo dell'aereo, approfondiscono ampliamente il problema dei matrimoni civili.

 

Segue il periodo così eccezionale dei tre mesi con tre Papi:

6 agosto muore Paolo VI. Mons. Angelo manda una circolare commentando e dando norme.

26 agosto: viene eletto Giovanni Pablo I. Un altro comunicato ricordando l’amicizia con il nuovo Papa.

28 settembre: muore Giovanni Paolo I. Un nuovo comunicato deplorando ed esortando alla preghiera.

16 ottobre: viene eletto Giovanni Paolo II. Altra lettera di esultanza, nuovi tempi!

 

Nel frattempo si è diffusa nell'ambiente del Vicariato la notizia che il Vescovo si ritira volontariamente. Una manifestazione speciale a Florencia la sera del l6 settembre (?).

 

Il giorno dell'incoronazione (possessione?) di Papa Giovanni Paolo II (22 ottobre) Mons. Angelo deve ordinare sacerdote a Manizales un altro missionario della Consolata: Padre Gilberto López.

Il 23 ottobre di ritorno da Manizales passa alla Nunziatura per percepire le "ultime cose di Roma" dopo tanto movimento di Papi.

 

Arriva a Florencia, il 26, Padre Benito Lay per un'altra visita e discussione in un contesto di cordialità e franchezza delle linee guida del gruppo SAL.

 

A novembre Mons. Arteaga, Vescovo di Ipiales, d’accordo con Mons. Angelo si reca a Florencia per ordinare sacerdote un giovane “caqueteño” al servizio di quella diocesi. Rimane a Florencia i giorni 3, 4 e 5 conversando gentilmente con Mons. Angelo e approfitta per visitare con lui le opere principali del Vicariato.

 

La notte del 18 novembre una chiamata telefonica, già concertata, del Nunzio Apostolico, Mons. Martinez.

 

All’alba del 19 novembre Mons. Angelo, accompagnato dalla sorella Maria e da P. Clovis Audet, lascia silenziosamente Florencia...

  1. Ravera, Pro-Vicario, risponde del Vicariato nelle prossime settimane. Si tratta infatti di un brevissimo tempo d’attesa del Nuovo Vicario.

Il 20 novembre l’incontro con il Nunzio, Mons. Martinez.

Il 22 novembre viene pubblicato il nome del successore di Mons. Angelo: Mons. José Luis Serna, IMC.

 

In Caquetá viene distribuito a tutti i “caqueteños” il messaggio di addio di Mons. Angelo. In T.V., Arturo Abella annuncia che Mons. Angelo ha lasciato ... per far posto a un colombiano ...

 

MESSAGGIO DI ADDIO

Amatissimi figli:

 

E’ giunta l’ora "zero" che avevo preannunciato ai sacerdoti e alle religiose nella lettera confidenziale del 1 agosto 1976.

 

Solo ora formalmente sono state accettate le dimissioni presentate a tempo opportuno, liberamente, volontariamente e sufficientemente motivate. Le ho maturate da diversi anni, studiandole con il progressivo sviluppo di questa chiesa locale e con le esperienze e le vicende dei miei grandi predecessori, Monsignor Placido CROUS, Monsignor TORASSO e le mie, alla luce della dottrina conciliare sul servizio dei Vescovi e l’attività missionaria.

 

Come sarebbe bello se tutti conoscessero meglio questa dottrina! Pensavo di rinviare quest’ora fino a quando il Vicariato fosse stato promosso a diocesi, perchè la data sembrava fosse molto vicina, ma appena seppi che questo processo sarebbe durato più del previsto, ha deciso di fare ciò che da me dipendeva: ossia dimettermi perchè il timone passasse in mani colombiane.

 

Ringrazio i Missionari della Consolata, i sacerdoti diocesani, le religiose, i laici collaboratori e tutti voi “caqueteños” per la collaborazione ricevuta, mentre vi chiedo di perdonare le deficienze nella mia responsabilità pastorale. Ringrazio anche le commoventi manifestazioni di commiato.

 

Oltre diciassette anni vissuti insieme, condividendo gioie e dolori, ombre e luci, tragedie e conquiste; pregando, lottando, lavorando, soffrendo in sintonia, certamente lasciano un ricordo indelebile nel cuore.

 

Posso ripetere ciò che disse Giovanni Paolo I congedandosi dalla sua diocesi di Vittorio Veneto (mentre gli conferivano il titolo di "cittadino onorario"): "Quello che ho cercato di fare è stato di amare tutti: e non mi è stato difficile perché voi sapete rubare il cuore."

 

Nel Rosario di ogni sera, come ho sempre fatto, continuerò a pregare per tutti, ripassando geograficamente nella mia mente, tutti i paesi e i villaggi (veredas) del Caquetá, il cui autentico sviluppo e reale cambio mi sono sforzato di cercare con patriottismo sincero e abnegazione assoluta, cercando con i miei collaboratori di promuovere uomini onesti e capaci, ben convinti che vale di più ‘essere’ che ‘avere’, vale di più l’ideale che la vita! Non dimenticate il "Rosario", la preghiera preferita di Papa Giovanni Paolo II, "meravigliosa nella sua semplicità e profondità".

 

"Invito tutti a chiedere per il mio successore, ben noto per le sue competenze e servizi già resi a questa Chiesa: colombiano autentico e “caqueteño” di adozione. Lo ricevetti 24 anni fa’ come aspirante missionario della Consolata nella prima casa di formazione a San Felix (Caldas) e che poi mi accompagnò per 10 anni nel lavoro pastorale in questo Caquetá,

 

Mi auguro che tutti voi offriate generosamente l'adesione e la collaborazione e continuate a camminare insieme come (fratelli) ben radicati in una sola fede, illuminata dalla Parola di Dio, con lo studio del catechismo, nutrita dai sacramenti, vissuta nell’osservanza dei vostri rispettivi doveri.

 

Mentre vi prego che mi raccomandiate al Signore e alla Vergine Santissima, faccio mie le parole di Paolo VI: "Non ti dico addio, Caquetá, perché ti porto più che mai nel cuore, da cui scaturisce la benedizione che ti imparto e che estendo a tutti e ad ognuno dei tuoi figli, senza alcuna distinzione, nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo Amen. "

 

+ ANGELO CUNIBERTI

Florencia, 22 novembre 1978

 

 

Il 27, a causa di una nuova difficoltà a Puerto Leguizamo tra Padre Oscar e i militari, Mons. Angelo, anche se non dipendesse più da lui, per il fatto che gli fosse chiesto questo favore, volle dimostrare ancora una volta la sua disponibilità e trattare il caso nella sede del Vicario Castrense, con Mons. Mario Escobar e partecipare alla cena con Mons. Molina e Mons. Aristizabal.

 

30 novembre: Una conversazione telefonica con il Card. Anibal Muñoz D.

2 dicembre: Mons. Pablo Correa, che aveva tanto insistito con Mons. Angelo perchè si "nazionalizzasse" dialoga a lungo con il suo amico.

Mons. Arcadio Bernal, Vescovo di Sibundoy con P. Bautista, Superiore Provinciale dei Redentoristi, lo visitano alla casa dei Missionari della Consolata al Vergel.

 

Esce l'ultimo numero del settimanale "Florencia"... Sarà interdetto dai militari. E’ un numero speciale dedicato a Mons. Angelo. (cfr. Capitolo Speciale) .

Il 7 dicembre è consacrato Vescovo, a Roma, Mons. Serna. Nelle note si legge: "Dominus conservet eum".

 

Mons. Angelo aiuta nella Clinica della Polizia, in diverse parrocchie, viaggia a Bucaramanga, prime comunioni. Amministra la confermazione nella parrocchia di “El Vergel”.

L'11 dicembre riceve una visita cordialissima di Mons. Salazar, vescovo di Pasto che gli aveva mandato un telegramma riferendosi alla "testardaggine" (!!) “… avrebbe potuto ecc..."

 

Il 13 dicembre visita Mons. Robledo che si trova delicato di salute.

Il 17 si è celebrato il 25° anniversario della parrocchia della Consolata nel “Vergel”. Partecipa il Cardinale. Al termine del pranzo, seduto a lato di Mons. Angelo, il Cardinale dice: "chiediamo al Signore che nei prossimi 25 anni Mons. Angelo si converta! "...

Durante il pranzo aveva commentato la dottrina conciliare riguardo ai doveri dei vescovi e il cardinale aveva detto: " ... allora anch’io dovrei presentare le dimissioni?" Gli rispose Mons. Angel: "Lo saprà lei!!"

 

Il 19 dicembre ritorna da Roma don Alvaro Serna, fratello di Mons. José Luís, che descrive i dettagli della consacrazione.

Il 28 arriva Mons. Serna nuovo Vicario Apostolico del Caquetá... Mons. Angelo concelebra con lui nella chiesa di Modelia e in seguito condividono con i Missionari.

Il 31 dicembre Mons. Jesús Emilio Jaramillo di Arauca conversa con Mons. Angelo.

 

 

25.- 1979 - 1983

 

Mons. Angelo passa nella lista dei vescovi dimissionari della Conferenza Episcopale Colombiana, art. 12 "... saranno invitati all'Assemblea Plenaria con voto consultivo..." ma lui ha già preso la sua chiara decisione di rimanere fuori per sempre da questo.

 

Il 9 gennaio Mons. Serna visita Mons. Angelo e si intrattengono in una lunga conversazione... è la migliore consegna, parlando chiaramente dei problemi più scottanti.

13/14 gennaio possessione. Il Nunzio torna tutto entusiasmato per tutto ciò che ha visto.

 

Nel mese di febbraio si volge a Puebla (Messico) la Conferenza del CELAM alla presenza di Papa Giovanni Paolo II.

 

La XXXV Assemblea Episcopale della CEC esaminerà le priorità discusse a Puebla: poveri - famiglia – gioventù - vocazioni ...

Mons. Angelo viaggia per l’Italia con la sorella per le loro legittime vacanze...

 

Durante il mese di settembre si trova a Roma con diversi vescovi colombiani che stanno realizzando con la loro visita "ad Limina Apostolorum". Il suo incontro con Papa Giovanni Paolo II assieme a sua sorella Maria (12 luglio). Ordina sacerdote P. Tiziano Viscardi (27 ottobre).

 

Ritorna in Colombia e da novembre inizia a lavorare come vicario cooperatore nella parrocchia del rione Ricaurte ... e aiuta sempre dove c’è bisogno. L'8 dicembre ordina sacerdote P. Gabriel Gonzales a “La Merced” (Caldas) e si affaccia a San Felix (dopo 20 anni). Lo aiuta nella parrocchia sua sorella Maria come volontaria di tempo completo.

 

Il 16 dicembre si celebra il 50o della parrocchia di Santa Teresita. Partecipa il Cardinal Muñoz. Discutono tra i due ... poi un altro pranzo, seduti l’uno accanto all’altro.

Il 23 Mons. Angelo amministra la cresima a circa 300 giovani della parrocchia.

 

26.- 1980

 

Il 4 gennaio funerale di Padre Ezio Somadossi: concelebrano Mons. Angelo e Mons. Serna...

Durante quest'anno muoiono improvvisamente quattro Vescovi colombiani molto vicini a Mons. Angelo: Mons. Ciro Gomez di Socorro San Gil (gennaio), Mons. Vásquez (dimissionario) febbraio, Mons. Julio Franco Arango, Vescovo di Tunja (agosto) e Mons. Pablo Correa (agosto).

 

Il 27 gennaio ordina a Itaguí (Medellín) P. Rogelio Alarcon.

 

Il 20 e il 30 giugno il Cardinale celebra al “Ricaurte” in occasione della visita pastorale… lo stesso il 6 di luglio, sempre con il relativo pranzo e la conseguente conversazione. Dialoghi anche Mons. Molina e Mons. Romero vescovi ausiliari. In novembre consacrazione episcopale di Mons. Ardila: Mons. Angelo partecipa solo alla concelebrazione… e stop.

 

Il 20 giugno, festa della Consolata, è a Bucaramanga per amministrare le cresime...

 

Il 2 maggio dovette sostituire il Nunzio (prigioniero come ostaggio presso l'Ambasciata Dominicana) amministrando prime comunioni e cresime agli studenti della Scuola Leonardo da Vinci.

 

Il 20 maggio lo visitano Mons. Fischioni e Mons. Robledo.

 

27.- 1981

 

Il 21 maggio sono 20 anni di episcopato. Il Cardinale Muñoz il 20 e 21 di maggio fece presenza alla parrocchia del “Ricaurte” partecipando al pranzo.

 

3 giugno: Mons. Rojas, visita.

Mons. Angelo continua a celebrare un po’ ovunque dove c'è bisogno di aiuto (desvarar).

 

Il 15 agosto a Medellín ordina sacerdote Padre Carlos Augusto Sierra nella Parrocchia della Consolata (aveva benedetto la prima pietra di questo tempio nel 1966). Viaggia a Medellín con Mons. Muaca Vescovo di Luanda, Angola .

 

Il 22 ottobre fa visita alla Nunziatura "videre Petrum" ... con sua sorella .

 

28.- 1982

 

Il 19 gennaio funerale di P.Cumer; concelebra con il Nunzio, Mons. Acerbi, e Mons. Serna.

 

13 Mons. Ferrandiz.

 

Ordina quattro diaconi a El Vergel il 14 marzo e il 19, giorno di San Giuseppe, presente il Superiore Generale IMC, ordina a Medellín, parrocchia della Consolata, Padre Ernesto Alvarez.

 

Amministra cresime in varie parti .. "dove sono bloccati"... come nella parrocchia dei Santi Cosma e Damiano (P. Rozo) dove doveva esserci il Cardinale (26 settembre).

 

Il 22 ottobre si avvicina alla Nunziatura per salutare il Nunzio. Il Cardinale, Mons. Buitrago e Mons. Escobar: "… perché non rimani un po' più a lungo?" Risposta "sono venuto solo ‘videre Petrum’"... E ride. Il Cardinale dice "ci prende in giro !!!"...

 

29.- 1983

 

Gennaio: Mons. Alfonso López Trujillo, Arcivescovo di Medellín, è nominato Cardinale.

18 gennaio: Mons. Ablondi, vescovo di Livorno visita Mons. Angelo, ma non lo incontra. Sta visitando i tuguri con la sorella Maria ...

 

28 febbraio, Fontibón: sepoltura del povero anziano Arturo. Incontro con Mons. Fandiño Franky.

 

25 marzo: Inizia l’Anno Santo.

 

Devi effettuare il login per inviare commenti

Recenti

Nace la Conferencia Eclesial de la Amazonía: “una respuesta oportuna a los gritos de los pobres y de la hermana madre Tierra”

Nace la Conferencia Eclesial d…

30 Giu 2020 Finestra sul Mondo

Catechesi: un Direttorio molto atteso, “per far conoscere l'amore cristiano"

Catechesi: un Direttorio molto…

30 Giu 2020 Finestra sul Mondo

Anno Laudato si', opportunità di rinnovamento pastorale e missionario in America Latina

Anno Laudato si', opportunità…

30 Giu 2020 Missione Oggi

Grazie per San Tommaso

Grazie per San Tommaso

30 Giu 2020 Preghiere Missionarie

XIV Domenica -T. O. - Anno A

XIV Domenica -T. O. - Anno A

30 Giu 2020 Domenica Missionaria

La missione è già la prima consolazione per noi

La missione è già la prima c…

27 Giu 2020 I Nostri Missionari Dicono

A misericórdia: caminho para amazonizar-se

A misericórdia: caminho para …

27 Giu 2020 I Nostri Missionari Dicono

Kenya: Consolata, Our Mother’s Day

Kenya: Consolata, Our Mother…

26 Giu 2020 I Nostri Missionari Dicono

Il Cardinale Tagle: "Il linguaggio dell'evangelizzazione è quello della carità"

Il Cardinale Tagle: "Il l…

26 Giu 2020 Missione Oggi

Preghiera dell'accoglienza

Preghiera dell'accoglienza

26 Giu 2020 Preghiere Missionarie