Dec 01, 2021 Last Updated 1:57 PM, Nov 30, 2021

Nuovo anno formativo nel seminario Antonio Barbero

Letto 169 volte
Vota questo articolo
(1 Vota)

Dopo la conclusione di un anno accademico, condizionato dalla situazione della pandemia Covid-19, e un periodo di vacanze, la comunità del Seminario Filosofico Antonio Barbero ha iniziato il suo anno formativo lo scorso due ottobre, accogliendo i seminaristi di filosofia che erano tornati dalle vacanze e anche i nuovi seminaristi che stanno per iniziare il tempo di formazione propedeutico.

Responsabili della formazione sono i padri Dido Ambinikosi (Rettore) e Toussaint. E poi i seminaristi siamo 23: cinque al propedeutico, cinque al primo anno di filosofia, sette al secondo anno, tre alla fine della formazione filosofica. Oltre a loro due postulanti in preparazione per il noviziato e un candidato fratello.

Il nostro seminario ha aperto questo anno formativo con due profondi momenti comunitari. Il primo momento sono stati gli esercizi spirituali (dal 4 all'8 ottobre), guidati da padre Olivier Azili, un religioso di San Vincenzo de Paoli. Nelle sue meditazioni, il predicatore ci ha esortato a rinnovare la nostra vita con il Risorto, cioè a fare una continua esperienza di morte e risurrezione con Cristo, in modo da imparare a rinnovare costantemente la nostra vita cristiana e il nostro impegno religioso e missionario, nonostante le sfide quotidiane che affrontiamo. Pertanto, la ricerca permanente di Cristo garantisce fedeltà e costanza nel nostro cammino vocazionale. 

 Il secondo momento è stata l'elaborazione del nostro progetto di vita comunitaria (dall'11 al 13 ottobre). Per la nostra crescita umana, spirituale, intellettuale e apostolica, ci poniamo l'obiettivo generale: "Lasciarci plasmare dalla misericordia divina per una vita rinnovata e costruire una comunità fraterna". 

Con il progetto comunitario e l'inizio dell'anno accademico, intendiamo sfruttare al massimo il tempo che il Signore ci dà per diventare buoni missionari. A questo proposito, ispirandosi a San Paolo (2 Cor 6,1-2), il Beato Giuseppe Allamano ci esorta a considerare ogni anno formativo come un tempo favorevole, un tempo di grazia che non deve passare invano, perché "la grazia della vocazione e il tempo che rimarrete in questa casa per formarvi nelle virtù proprie del sacerdote, del religioso e del missionario, questo è il tempo favorevole, i giorni della salvezza (...). Non dovete aspettare di essere studenti di teologia o di essere professi. Ogni giorno trascorso in questa casa è un tempo favorevole per formarvi nella scienza sacra e in tutte le cose utili al missionario" (VS, pp. 72-73). 

Un fruttuoso anno formativo e accademico 2021-2022 a tutti!

*Oscar Onziafane é Studente di filosofia

08CongoE tgfrlobbb

Devi effettuare il login per inviare commenti

Recenti

Finestre sul MONDO

30 Nov 2021 Finestra sul Mondo

II domenica di Avvento. Anno C…

30 Nov 2021 Domenica Missionaria

Avvento. Un dono da accogliere

29 Nov 2021 Preghiere Missionarie

Essere giovani nell’Amazzonia

Essere giovani nell’Amazzoni…

29 Nov 2021 I Nostri Missionari Dicono

ARGENTINA. Missione quattro per quattro

ARGENTINA. Missione quattro pe…

29 Nov 2021 I Nostri Missionari Dicono

Pueblo Nuevo. Il villaggio di …

29 Nov 2021 Missione Oggi

Finestre sul mondo

23 Nov 2021 Finestra sul Mondo

I Domenica di Avvento. Anno C…

23 Nov 2021 Domenica Missionaria

Avvento. Venite saliamo al tem…

22 Nov 2021 Preghiere Missionarie

La vita spesa bene

La vita spesa bene

22 Nov 2021 I Nostri Missionari Dicono