Sep 30, 2020 Last Updated 7:39 PM, Sep 29, 2020

Consacrati definitivamente a Dio e alla Missione

Letto 221 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

I missionari della consolata hanno accolto con gioia due nuovi membri del Consolata Missions Institute (IMC): James Macharia Kirira e Bob Mulega. Entrambi emisero i loro voti perpetui di povertà, castità e obbedienza, lo scorso venerdì 7 agosto, in occasione della celebrazione nella Chiesa di Sant'Antonio del Cuore Immacolato dell'Area Missionaria di Maria, arcidiocesi di Manaus, capitale dello stato di Amazonas.

La celebrazione, presieduta da padre Claudio Cobalchini, Vice-Superiore della Regione Brasile, e concelebrata da dieci sacerdoti, è iniziata alle ore 19, con la presenza di decine di fedeli. Ricevendo i voti definitivi dei due giovani della famiglia Consolata, il Vice Superiore lodò Dio per il dono dei nuovi membri e li ringraziò per la loro perseveranza durante la formazione e preparazione come missionari per la missione Ad Gentes.  

12 INMD1 profissao2

Durante l'omelia, Padre Claudio osservò che Dio chiama attraverso mediazioni. Pertanto, l'attenzione alla chiamata è fondamentale. Solo nel tempo essa diventa chiara. Dio mette nella mente e nella bocca della persona ciò che Egli vuole e nel modo in cui Egli vuole. Poi la persona chiamata segue Gesù in un'istituzione e nella Chiesa. Ai due che si sono consacrati definitivamente a Dio e alla missione, il presidente della celebrazione ha chiesto di assumere nella loro vita cinque elementi di un autentico discepolo missionario di Gesù Cristo: "Passione per il regno di Dio, che è il centro della nostra vita. Amore per la Chiesa: apparteniamo e siamo responsabili di lei, la Chiesa è la Madre e ci invia. La centralità dell'Eucaristia nella nostra vita, punto di partenza e punto di arrivo di tutti coloro che vogliono essere discepoli missionari di Gesù Cristo. La devozione alla Madonna: Non dimentichiamola. È la nostra Madre e il modello di colui che accoglie e vive la Parola di Dio. La dedizione agli ultimi, e questi ultimi stanno aumentando a causa degli effetti della pandemia". Ha esortato a che questi punti guidassero la vita, l'essere e l'agire dei due nuovi missionari della Consolata.

Ordinazione Diaconal

Il giorno successivo, sabato 8 agosto, nella parrocchia di Santa Luzia dell'arcidiocesi di Manaus, James e Bob furono ordinati diaconi per l’imposizine delle mani dell'Arcivescovo Leonardo Steiner. Erano concelebranti i Padri Claudio Cobalchini e Neo, parroco di Santa Luzia, altri missionari della Consolata, così come altri sacerdoti religiosi e diocesani. Centinaia di fedeli hanno partecipato alla messa in cui la Chiesa ha accolto altri due diaconi.

12 INMD1 profissao3

Nella sua omelia, l'Arcivescovo ha descritto la vocazione come una chiamata, il frutto dell'amore e la risposta "presente" dei candidati significa, "Eccomi qui. Inviami." Chiamare è una scelta, una predilezione per ognuno di noi. La chiamata rinnova. Riferendosi alle parole di san Paolo, Mons. Leonardo ha ricordato i candidati al diaconato che non avrebbero ricevuto lo Spirito della paura, ma della forza e della saggezza.

"Il nuovo nome di fronte alla scelta e alla predilezione di oggi, James e Bob, è diacono = servizio. Ieri siete stati chiamati alla vita religiosa nella consolazione; ora come missionari religiosi della Consolata siete chiamati alla disponibilità, all'apertura, all'indole e al desiderio solo di servire". Il presidente ha voluto che i due abbiano le porte e gli orizzonti aperti, siano amici del più piccolo e araldi del nuovo mondo e nuova terra. Uomini di speranza imbevuti e radicati nel "Sono io". Una diaconia che conosce solo la presenza misericordiosa e materna come presenza di Dio. Amare e servire.

Il diacono James Macharia è nativo del Kenya. Dopo la sua formazione e gli studi teologici a São Paolo, fu trasferito in Amazzonia per compiere il suo anno di servizio. Lavora con Padre Paco, formatore del propedeutico a Manaus. Fa anche servizio missionario pastorale nell' Area Missionaria Cuore Immacolato di Maria, Manaus.

Il diacono Bob Mulega è ugandese. Ha anche studiato teologia a São Paolo. Il suo servizio missionario si svolge anche in Amazzonia, nella missione Catrimani della diocesi di Roraima, con gli indigeni Yanomami.

* P. Stephen Ngari, sacerdote della Consolata, è missionario nell’Amazzonia brasiliana.

Originale portoghese: https://consolataamerica.org/pt/profissao-perpetua-e-ordenacao-diaconal/

Devi effettuare il login per inviare commenti

Recenti

Comunità Ka Ubanoko minacciata di sfratto

Comunità Ka Ubanoko minacciat…

29 Set 2020 I Nostri Missionari Dicono

Missionario della Consolata del Kenya ordinato sacerdote in Colombia

Missionario della Consolata de…

29 Set 2020 I Nostri Missionari Dicono

Il Cardinale Czerny: "Il mondo post-COVID-19 deve essere realizzato da tutti"

Il Cardinale Czerny: "Il …

28 Set 2020 Finestra sul Mondo

Papa all’Onu: Il futuro della nostra casa comune, passando dalle parole ai fatti

Papa all’Onu: Il futuro dell…

28 Set 2020 Finestra sul Mondo

Con il mese missionario, in viaggio «Fino ai confini della terra»

Con il mese missionario, in vi…

28 Set 2020 Missione Oggi

ROSARIO MISSIONARIO: “Eccomi: manda me”. Tessitori di fraternità

ROSARIO MISSIONARIO: “Eccomi…

28 Set 2020 Preghiere Missionarie

XXVII Domenica T. O. - Anno A

XXVII Domenica T. O. - Anno A

28 Set 2020 Domenica Missionaria

27/09 - GMMR2000: Come Gesù Cristo, costretti a fuggire

27/09 - GMMR2000: Come Gesù C…

25 Set 2020 Preghiere Missionarie

Francesco: agli occhi di Dio ognuno brilla di una bellezza unica

Francesco: agli occhi di Dio o…

21 Set 2020 Finestra sul Mondo

Giornata Internazionale della Pace: la persona umana al di sopra di ogni interesse

Giornata Internazionale della …

21 Set 2020 Finestra sul Mondo