Aug 24, 2019 Last Updated 9:46 AM, Aug 23, 2019

Visita alla tomba della Beata Leonella Sgorbati, martire

Letto 355 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

Suor Leonella, missionaria della Consolata italiana è stato assassinata il 17 settembre 2006 da estremisti islamici in Somalia, mentre lasciava la scuola di infermiere per rientrare a casa. Fu colpita da sette proiettili. In ospedale, prima di morire, sussurrò: "Io perdono, perdono, perdono". La martire è stata beatificata il 26 maggio 2018 in una cerimonia presieduta dal Cardinale Angelo Amato, Prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi, a Piacenza, Italia, luogo di nascita della missionaria.

15 INMD3 01 DSC 7390

15 INMD3 02 DSC 7392

La Beata è sepolta nella chiesa Nostra Signora dell'Universo, accanto alla Casa Regionale delle Suore Missionarie della Consolata a Nairobi, in Kenya. Il luogo è stato visitato mercoledì, 13 marzo, dalla Direzione Generale IMC in occasione di un incontro di condivisione e comunione con le missionarie. Ricordando che la Beata Leonella Sgorbati è la Protettrice IMC-MC per l'anno 2019. Attraverso la sua intercessione, chiediamo la protezione del Signore per i nuovi percorsi missionari intrapresi dalle due congregazioni fondate dal Beato Giuseppe Allamano.

15 INMD3 03 DSC 7406

15 INMD3 04 DSC 7408

Biografia

Leonella è nata il 9 dicembre 1940 a Rezzannella di Gazzola (Piacenza). Fu battezzata nella parrocchia di San Savino di Gazzola, proprio il giorno della sua nascita sotto il nome di Rosa. Riceve la sua prima comunione e confermazione il 26 maggio 1947. Entrò nella congregazione il 5 maggio 1963, e il 22 novembre 1965, emise la sua prima professione religiosa. Ha fatto studi infermieristici in Inghilterra e in Kenya, dove ha emesso la professione perpetua il 19 novembre 1972. Ha lavorato negli ospedali del Kenya e nella formazione di giovani infermieri e infermieri.

15 INMD3 05 DSC 7394

Nel 1993 è stata nominata Superiora Regionale MC del Kenya. Nel 2002, alla fine di questa missione, Suor Leonella parte per Somalia, in un momento in cui il paese stava attraversando una convulsione politica, e l'influenza islamica estremista stava guadagnando terreno. Nonostante ciò, ha visto con entusiasmo la possibilità di gestire il centro di formazione per infermieri, preparando professionisti per l'unico ospedale in Somalia. Tra i fondamentalisti islamici serpeggiava il sospetto che Suor Leonella, attraverso la scuola, avrebbe fatto proselitismo, per formare dei cristiani. 

Ultima modifica il Domenica, 17 Marzo 2019 15:42
Devi effettuare il login per inviare commenti

Recenti

Roraima: pubblicato Rapporto sui Conflitti nel Campo Brasile 2018

Roraima: pubblicato Rapporto s…

23 Ago 2019 I Nostri Missionari Dicono

Giorno bello e fondante per una vita dedicata alla missione

Giorno bello e fondante per un…

23 Ago 2019 I Nostri Missionari Dicono

Situação dos indígenas Warao em Manaus exige atenção

Situação dos indígenas Wara…

20 Ago 2019 I Nostri Missionari Dicono

"Papa in Mozambico, opportunità di essere chiesa più profetica": Mons. Diamantino

"Papa in Mozambico, oppor…

19 Ago 2019 I Nostri Missionari Dicono

Kiswahili adottato come lingua ufficiale in 16 paesi della SADC

Kiswahili adottato come lingua…

19 Ago 2019 Finestra sul Mondo

Mar Morto, l’allarme degli ambientalisti: a rischio scomparsa entro 40 anni

Mar Morto, l’allarme degli a…

19 Ago 2019 Finestra sul Mondo

Papa: La testimonianza del Vangelo, un ‘incendio benefico’

Papa: La testimonianza del Van…

19 Ago 2019 Missione Oggi

Vescovo indiano: I cristiani in tutto il mondo preghino per il Kashmir

Vescovo indiano: I cristiani i…

19 Ago 2019 Preghiere Missionarie

XXI Domenica – T. O. - Anno C

XXI Domenica – T. O. - Anno …

19 Ago 2019 Domenica Missionaria

Hidden treasure: Mongolian culture and gospel values

Hidden treasure: Mongolian cul…

18 Ago 2019 I Nostri Missionari Dicono