Stampa questa pagina

Fátima: pellegrinaggio missionario annuale della Regione Portogallo

Letto 189 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

“Ritorniamo a casa con la sensazione di una giornata passata bene” dice Ana, adolescente di 15 anni, mentre partecipa al Pellegrinaggio Missionario annuale organizzato dai Missionari della Consolata della Regione Portogallo in occasione della Festa del Beato Giuseppe Allamano e che quest’anno è avvenuta nel giorno stesso del suo passaggio alla Casa del Padre, ossia il 16 febbraio.

Avelino Carvalho, nonno di Ana, elogia il lavoro di preparazione fatto dai Missionari della Consolata nel proporre questo momento di preghiera e riflessione missionaria nel contesto mariano di Fatima e che va già nel suo 29mo anno. “Andiamo via da qui più giovani che vecchi” aggiunge  maria José, sorella di Avelino, sottolineando l’unicità di questa esperienza di fede, fraternità e momento di svago con i tanti amici convocati dalla missione e attività dei Missionari della Consolata in Portogallo e in altre 24 nazioni dell’Europa, Africa, America e Asia.

Il Pellegrinaggio occorre nel contesto della celebrazione dei 75 anni di presenza dei Missionari della Consolata in Portogallo e del Mese Missionario Straordinario promulgato da Papa Francesco per il prossimo ottobre. Il tema scelto “Tutti, Tutto e Sempre in Missione” richiama infatti la spiritualità propria degli Istituti della Consolata, ma anche il tema voluto dalla chiesa per l’ottobre missionario.

Il Pellegrinaggio è, dalle sue origini, ritmato da due momenti centrali che celebrano la fede e la missione di tutti i credenti: la Via Crucis, seguendo l’itinerario di Valinhos, verso il Calvario degli Ungheresi e l’Eucaristia solenne nella Basilica della Santissima Trinità del Santuario di Fátima.

Il momento dell’accoglienza, del pranzo, degli spostamenti e partecipazione alle cerimonie, sono altri tanti momenti per ravvivare e rinsaldare fra missionari; missionarie, laici e amici tutti; i legami della “famiglia missionaria della Consolata”, spirito tanto amato e voluto dal Beato Allamano per coloro che nel segno della missione si radunano attorno al nome della Santissima Mamma Consolata. 

Celebrazione dell’Eucaristia nella Basilica della Santissima Trinità: processione offertoriale.

Fonti: Fatima Missionaria e consolata.pt

Ultima modifica il Domenica, 17 Febbraio 2019 10:21
Devi effettuare il login per inviare commenti