Stampa questa pagina

Cristiani e buddisti possono costruire insieme una cultura di compassione e fraternità

Pubblicato in Missione Oggi
Letto 415 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

Messaggio del Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso in occasione di Vesakh, la festività più importante per i buddisti.  i buddisti sono anche invitati a prendere parte all’evento sul tema “Reinventare il Global Compact sull’educazione”, che si terrà in Vaticano il 15 ottobre prossimo.

Cristiani e buddisti possono costruire insieme una cultura di compassione e fraternità. E’ su questo tema che il Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso ha indirizzato il suo messaggio ai buddisti in occasione di Vesakh, la festività più importante per i buddisti che in essa si commemorano i principali avvenimenti della vita di Buddha.

Con il documento i buddisti sono anche invitati a prendere parte all’evento sul tema “Reinventare il Global Compact sull’educazione”, che si terrà in Vaticano il 15 ottobre prossimo.

Nel messaggio c’è, infine, l’invito a pregare “per coloro che sono colpiti dalla pandemia di coronavirus e per quelli che li assistono. Incoraggiamo i fedeli a vivere questo momento difficile con speranza, compassione e carità”.

Continuare a leggere...

 

Leggi il MESSAGGIO

Devi effettuare il login per inviare commenti