Stampa questa pagina

Krajewski: tutti i servizi per i poveri restano aperti

Pubblicato in Missione Oggi
Letto 399 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

Docce, dormitori e assistenza ai senza tetto. In Vaticano, nel pieno rispetto delle norme stabilite in seguito all’emergenza coronavirus, i servizi per i poveri non si fermano. Assicurata la distribuzione di un sacchetto per il pranzo

“Non lasciate solo il povero Lazzaro che bussa alla porta”: è il forte messaggio dell’Elemosiniere rivolto a chi magari vede un bisognoso sotto il suo palazzo. “Mantenendo la distanza di sicurezza, indossando i guanti, evitando assembramenti si può continuare ad aiutare chi è proprio vicino a noi”. Con questo spirito in Vaticano si procede e non si fanno mancare i servizi essenziali ai poveri.

Continuare a leggere...

Devi effettuare il login per inviare commenti