Stampa questa pagina

Finestre sul mondo

Pubblicato in Finestra sul Mondo
Letto 111 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

20220323FM

GIORNATA MONDIALE DELL'ACQUA, riflettori sul mondo sotterraneo

www.africarivista.it
Le acque sotterranee, le acque invisibili all’occhio umano ma decisive anch’esse per la vita sono al centro della Giornata mondiale dell’acqua che si celebra oggi in tutto il mondo. Secondo stime correnti il 25% di tutti gli acquiferi è gestito in maniera insostenibile, mentre il prelievo idrico da falda aumenta del 5% ogni anno. Per le Nazioni Unite – come sottolineato al Forum mondiale dell’acqua in corso in questi giorni a Dakar – trovare soluzioni per “ricaricare le falde” e promuovere una gestione cooperativa dell’acqua “nascosta” è di fondamentale importanza
Continua a leggere...
Leggi anche...
E anche...

VATICANO. Praedicate Evangelium. La potestà di governo nella Chiesa viene dalla missione canonica

www.acistampa.com
Un aspetto innovativo della Costituzione è quello del ruolo dei laici all’interno della Curia romana”. Lo ha ribadito presentando la Costituzione Apostolica Praedicate Evangelium che riforma la Curia Romana P. Gianfranco Ghirlanda, canonista gesuita della Pontificia Università Gregoriana. “La potestà vicaria per svolgere un ufficio - ha sottolineato il gesuita - è la stessa se ricevuta da un vescovo, da un presbitero, da un consacrato o una consacrata oppure da un laico o una laica. La potestà di governo nella Chiesa non viene dal sacramento dell’Ordine, ma dalla missione canonica”.
Continua a leggere...
Leggi anche...

SINODO. lettera ai sacerdoti: la Chiesa sia casa ospitale

www.vaticannews.va
Il segretario generale del Sinodo dei Vescovi e il prefetto della Congregazione per il Clero scrivono a tutti i preti del mondo, sollecitandoli a proseguire senza timori nel cammino di ascolto del Popolo di Dio, radicati nella Parola e superando il rischio di autoreferenzialità, immobilismo, intellettualismo.
Continua a leggere...

GUERRA IN UCRAINA. Esponenti cristiani, musulmani e ebrei di Terra Santa: fare il possibile per fermare la guerra in Ucraina

www.fides.org
Una lettera attaccata alle mura di una chiesa ortodossa russa di Gerusalemme, firmata da 150 esponenti cristiani, ebrei e musulmani di tutto il mondo, e indirizzata al Patriarca di Mosca Kirill, con la richiesta di fare tutto il possibile per fermare la guerra in Ucraina. Con questo gesto di rilevanza simbolica si è concluso il raduno di membri autorevoli di comunità ecclesiali e religiose di Terra Santa radunatisi lunedì 21 marzo davanti alla chiesa ortodossa russa dedicata alla Santissima Trinità, nel cosiddetto “compound russo” di Gerusalemme
Continua a leggere...

GUERRA IN UCRAINA. L’Isis e il Jihad cavalcano la guerra ‘cristiana’ fra russi e ucraini

www.asianews.it
I movimenti estremisti islamici sfruttano il conflitto “crociato” di Mosca a Kiev per sferrare nuovi attacchi. Dall’escalation in Siria alla strage alla moschea sciita in Pakistan, si moltiplicano le violenze. Festa per ogni vittima “cristiana” del versante russo e ucraino. Inaccettabile l’invio di musulmani sul campo di battaglia, i ceceni “apostati”. I talebani contro la guerra.
Continua a leggere...

GUERRA IN UCRAINA. Le suore Scalabriniane più anziane lasciano la loro casa ai profughi dell’Ucraina

www.fides.org
Non appena hanno visto le scene degli ucraini che scappavano dal loro Paese, a causa delle guerra, le Suore non ci hanno pensato due volte e hanno deciso di fare spazio per accogliere le donne profughe con i loro bambini. Hanno fatto la valigia e sono andate tutte in un’altra comunità, nella casa che le ospitava quando erano attive. Sono alcune delle suore anziane della Congregazione delle missionarie di San Carlo Borromeo, le Scalabriniane
Continua a leggere...

MOZAMBICO. Si intensificano gli attacchi nel nord

www.africarivista.it
Non si arrestano le violenze nelle provincia settentrionale di Cabo Delgado in Mozambico, con gli attacchi del gruppo armato noto localmente come Al-Shabab o Al-Sunna wa Jama’a (Aswj) che hanno spinto più di 700.000 persone a fuggire dalle loro case da quando quattro anni fa è cominciato l’insurrezione.
Continua a leggere...

CONGO. La prossima visita di Papa Francesco

www.mondoemissione.it
Dopo l’annuncio di qualche giorno fa, la Repubblica democratica del Congo si prepara al viaggio di papa Francesco che sosterà in questo Paese martoriato dal 2 al 5 luglio, in un viaggio apostolico africano che lo porterà anche in Sud Sudan. Il Comitato organizzatore locale ha reso noto il motto del viaggio che sarà «Tutti riconciliati in Cristo». Parole di pace accompagnate da un logo che condensa tanti simboli, compreso l’okapi, un animale per metà zebra e per metà giraffa che è presente solo in questo Paese africano. Qui sotto la descrizione di ogni simbolo e del suo significato.
Continua a leggere...

Devi effettuare il login per inviare commenti