Stampa questa pagina

Patriarca caldeo: la salvezza per l’Iraq è uno ‘Stato laico e civile’

Pubblicato in Finestra sul Mondo
Letto 171 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

In vista delle elezioni parlamentari di ottobre il porporato lancia un appello “patriottico e pieno di sentimento”. Tensioni, instabilità e incognite gravano sul futuro della nazione. Necessario un “risveglio della coscienza” di appartenere a una “comunità”. Con al-Sistani per la fine del settarismo.

Uno “Stato laico, forte e democratico” che si posizioni “alla stessa distanza da tutti,  [...] civile come altri al mondo”.  È quanto scrive il primate caldeo, il card. Louis Raphael Sako, in un messaggio pubblicato sul sito del patriarcato e inviato ad AsiaNews in cui rilancia un “appello patriottico e pieno di sentimento mentre ci avviciniamo alle elezioni”. Il porporato ricorda “tensioni, instabilità e incognite” che gravano sul futuro della nazione a livello politico, sociale, culturale ed economico che richiedono “un risveglio della coscienza e della consapevolezza” di appartenere a una “comunità”.

Continuare a leggere...

 

Ultima modifica il Martedì, 13 Aprile 2021 09:21
Devi effettuare il login per inviare commenti