Feb 18, 2019 Last Updated 11:01 PM, Feb 17, 2019

Il Papa ai ragazzi: la gioventù non è sala d'attesa, siete l'adesso di Dio

Pubblicato in Finestra sul Mondo
Letto 29 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

Francesco celebra la Messa conclusiva della Gmg di Panama con 700mila ragazzi e invita i giovani a mettersi in gioco, a non far perdere quota ai sogni. La prossima Gmg sarà a Lisbona.

Dopo la notte di veglia, sono in 700mila i ragazzi che partecipano alla Messa conclusiva della Gmg. «Essere giovani» non è «sinonimo di sala d’attesa», dice loro il Papa nell’omelia. La gioventù è l’adesso di Dio, sottolinea.

Al Campo San Juan Pablo II di Panama sono presenti anche i presidenti di Panama, Costa Rica, Colombia, Guatemala, Honduras, Portogallo e Salvador.

«Essere giovani» non è «sinonimo di sala d'attesa per chi aspetta il turno della propria ora. E nel ”frattanto” di quell'ora, inventiamo per voi o voi stessi inventate un futuro igienicamente ben impacchettato e senza conseguenze, ben costruito e garantito con tutto ben assicurato». Un futuro «da laboratorio»: e questa è «la finzione della gioia». 

Invece il Pontefice esorta i ragazzi di ogni luogo: «Cari giovani, non siete il futuro, ma il presente, non siete il futuro di Dio ma l'adesso di Dio».

Bergoglio sostiene che «dobbiamo sforzarci di favorire canali e spazi in cui coinvolgerci nel sognare e costruire il domani già da oggi». Attenzione però: non «isolatamente», ma «uniti, creando uno spazio in comune. Uno spazio che non si regala né lo vinciamo alla lotteria, ma uno spazio per cui anche voi dovete combattere».

Il Vescovo di Roma avverte e denuncia: quando si chiede ai giovani di aspettare e preparare il futuro «vi tranquillizziamo e vi addormentiamo perché non facciate rumore, perché non facciate domande a voi stessi e agli altri, perché non mettiate in discussione voi stessi e gli altri; e in questo “frattanto” i vostri sogni perdono quota, cominciano ad addormentarsi e diventano illusioni rasoterra, piccole e tristi». Al contrario «per Gesù non c'è un “frattanto”, ma amore di misericordia che vuole penetrare nel cuore e conquistarlo».

Aggiunge il Papa: «Sapete una cosa? A molti giovani questo piace», allora occorre aiutarli «perché ascoltino l'adesso di Dio».

Francesco parla poi dell'amore di Dio, che «è concreto, vicino, reale; è gioia festosa che nasce scegliendo di partecipare alla pesca miracolosa della speranza e della carità, della solidarietà e della fraternità di fronte a tanti sguardi paralizzati e paralizzanti per le paure e l'esclusione, la speculazione e la manipolazione».

Capita però che «non sempre crediamo che Dio possa essere tanto concreto e quotidiano, tanto vicino e reale, e meno ancora che si faccia tanto presente e agisca attraverso qualche persona conosciuta come può essere un vicino, un amico, un familiare». E non sempre «crediamo che il Signore ci possa invitare a lavorare e a sporcarci le mani insieme a Lui nel suo Regno in modo così semplice ma incisivo». 

Anzi sovente «preferiamo un Dio a distanza: bello, buono, generoso ma distante e che un Dio non scomodi, un Dio addomesticato». Anche perché un Dio vicino e quotidiano, amico e fratello «ci chiede di imparare vicinanza, quotidianità e soprattutto fraternità. Egli non ha voluto manifestarsi in modo angelico o spettacolare, ma ha voluto donarci un volto fraterno e amico, concreto, familiare». Dio è reale perché «l'amore è reale, Dio è concreto perché l'amore è concreto».

Alla fine, arriva l'annuncio, da parte del cardinale Kevin Farrell, prefetto del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita, del luogo della prossima Giornata mondiale della Gioventù: il Portogallo. Precisamente a Lisbona, nel 2022.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Recenti

La linea dura del Papa: fermezza assoluta sugli abusi

La linea dura del Papa: fermez…

18 Feb 2019 Finestra sul Mondo

Save the Children: 420 milioni di bambini vivono in aree di conflitto. Petizione contro la vendita di armi italiane in Yemen

Save the Children: 420 milioni…

18 Feb 2019 Finestra sul Mondo

Il cardinale Bo: “L’Asia ha sete di Cristo”

Il cardinale Bo: “L’Asia h…

18 Feb 2019 Missione Oggi

Pregare per la Chiesa in occasione del summit sulla protezione dei bambini

Pregare per la Chiesa in occas…

18 Feb 2019 Preghiere Missionarie

VII Domenica T. O. - Anno C

VII Domenica T. O. - Anno C

18 Feb 2019 Domenica Missionaria

Morogoro, Tanzania: Allamano Day

Morogoro, Tanzania: Allamano D…

17 Feb 2019 I Nostri Missionari Dicono

Nepi: celebrazione della Festa del Beato Allamano

Nepi: celebrazione della Festa…

17 Feb 2019 I Nostri Missionari Dicono

Fátima: pellegrinaggio missionario annuale della Regione Portogallo

Fátima: pellegrinaggio missio…

17 Feb 2019 I Nostri Missionari Dicono

CIMI: cordoglio ai famigliari di Moussa Ba, morto nell’incendio della baraccopoli di San Ferdinando

CIMI: cordoglio ai famigliari …

17 Feb 2019 I Nostri Missionari Dicono

Roraima: Equipe Itinerante IMC apoia integração de venezuelanos

Roraima: Equipe Itinerante IMC…

16 Feb 2019 I Nostri Missionari Dicono