admin

Lei è la nostra “Tenerissima Madre”, amava chiamarla il Beato Giuseppe Allamano, Fondatore dei Missionari e delle Missionarie della Consolata. Da sabato scorso, allungandosi al fine settimana, i figli e figlie della Consolata si sono radunati in ogni parte del mondo dove vivono, per ringraziare e chiedere la protezione della loro Santissima Madre Maria Consolata. Cogliendo l’occasione, abbiamo fatto una raccolta di foto e video in modo che, anche se sparsi per il mondo, possiamo vibrare insieme con la gioia della comunione e fraternità nella stessa missione: portare al mondo la consolazione di Maria, Gesù Cristo.

Casa Generalizia (Roma)

Casa Generalizia - Roma   Casa Generalizia - Roma

Casa Generalizia - Roma   Casa Generalizia - Roma

Torino - Santuario della Consolata

Torino Santuario della Consolata

Torino - Casa Madre

 REU Torino Casa Madre

 REU Torino Casa Madre    REU Torino Casa Madre

Yeokgok (Corea del Sud)

RAS Yeogkok - Corea del Sud

RAS Yeogkok - Corea del Sud   RAS Yeogkok - Corea del Sud 

Águas Santas (Portogallo)

Cacém (Portogallo)

Bevera (Italia)

 REU Bevera     REU Bevera

Certosa di Pesio (Italia)

 REU Certosa di Pesio    REU Certosa di Pesio

 REU Certosa di Pesio    REU Certosa di Pesio

Bravetta - Roma (Italia)

REU Bravetta

REU Bravetta   REU Bravetta

Martina Franca (Italia)

 REU Martina Franca    REU Martina Franca

Milano (Italia)

 REU Milano    REU Milano

Torino - Regina delle Missioni (Italia)

 REU Torino Regina delle Missioni

Lisboa (Portogallo)

 REU Lisboa

REU lisboa   REU Lisboa

Zambujal (Portogallo)

Kielpin (Polonia)

Sudafrica-Eswatini

http://consolatasa.blogspot.com/2020/06/missionary-journey-towards-our-jubilee.html 

Bucaramanga (Colombia)

 RCO Bucaramanga

Cali (Colombia)

RCO Cali    RCO Cali

RCO Cali    RCO Cali

RCO Cali    RCO Cali

 

Cartagena dei Chairá (Colombia)

 

San Vincente (Colombia)

RCO San Vicente del Caguán   RCO San Vicente del Caguán

Tuxtla Gutierrez (Messico)

Boa Vista (Brasile)

RBR Boa Vista

RBR Boa Vista   RBR Boa Vista


Curitiba (Brasile)

RBR Curitiba

RBR Curitiba   RBR Curitiba

   RBR Curitiba   RBR Curitiba

São Paulo (Brasile)

 RBR São Paulo   RBR São Paulo

Mendoza (Argentina)

Consolata Shrine (Kenya)

Montreal (Canada)

Barquisimeto (Venezuela)

DVE Barquisimeto    DVE Barquisimeto

DVE Barquisimeto   DVE Barquisimeto

DVE Barquisimeto

Dar es Salaam (Tanzania)

RTZ Dar es Salaam 

Iringa (Tanzania)

 RTZ Iringa

Njombe, Makambako, Kimpengele & Ikonda (Tanzania)

RTZ Makambako Kimpengele Ikonda   RTZ Makambako Kimpengele Ikonda 

Kinshasa-Bisengo Mwambe (R. D. Congo)

RDC Kinshasa - Bisengo Mwambe

Etichettato sotto

16 giugno 2020
alle 12:00 ora di Roma,
in diretta da Casa Generalizia
dei Missionari della Consolata
presieduta da P. Stefano Camerlengo, Superiore Generale,
Mesa in suffragio per i confratelli, consorelle, familiari, amici e benefattori defunti di Covid-19

https://www.facebook.com/missionariconsolata/live/ 

Etichettato sotto

Supplica alla Vergine Consolata (2020)

O Consolata, nostra Madre tenerissima,
noi tuoi figli e figlie, ci rivolgiamo a Te: consola l'umanità intera
afflitta da questa pandemia di coronavirus,
volgi il tuo sguardo sui sofferenti, guarisci gli ammalati,
sostieni chi opera per la salute di tutti.
Avvolgi nel tuo amore materno i defunti e conforta i loro familiari.

Illumina le autorità pubbliche perché compiano, in ogni situazione,
le scelte più giuste per il bene comune.
Tu, che sei la nostra Consolata, custodiscici nel tuo amore
e accompagna i nostri passi per le vie del mondo
dove la missione ci chiede di essere consolazione per l'umanità.

O VERGINE CONSOLATA, intercedi per noi presso tuo figlio Gesù.
Amen

(Le Direzioni Generali dei Missionari e delle Missionarie della Consolata

L’Allamano e la Consolata

Il Beato Giuseppe Allamano nella Consolata trova consolazione e forza per andare avanti e incoraggia i missionari a fidarsi di lei.

“Egli è un santo che consola e porta la Consolata in saccoccia”, diceva un santo sacerdote suo contemporaneo.

Tutta la vita dell’Allamano è pervasa da Maria, la Consolata, intrisa della sua presenza. E la sua ‘carissima Madre”, colei che “dovrebbe essere tutto per un cristiano “. I due Istituti missionari da lui fondati sono un frutto dei suoi rapporti con la Consolata.

Preghiera alla SS. Vergine Consolata

Oppresso dalla tribolazione,
gemendo e piangendo sotto il peso delle mie miserie,
a Voi ricorro, o Beatissima Vergine Maria.

Voi siete in Cielo la Regina degli Angeli e dei Santi,
ma qui in terra Voi volete essere la Madre delle consolazioni.
Voi siete la Consolata; ed io Vostro figlio benché indegno
voglio essere simile a Voi, voglio essere consolato.

Io non Vi chiedo onori, o Maria,
non piaceri, non ricchezze: io Vi chiedo consolazione.
O Madre mia dolcissima, Voi sapete il modo,
Voi conoscete la via per esaudirmi;
a Voi pienamente mi affido.

Dite una parola a quel Gesù
che con tanto amore tenete fra le Vostre braccia:
ed io gusterò la gioia del conforto.

Da Voi consolato, o Maria, e dal Vostro Divin figlio,
io porterò in pace le stesse mie tribolazioni;
mi sarà facile il soffrire, mi sarà dolce il morire;
e come sarò giunto ai piedi del Vostro trono,
io canterò senza posa in eterno le Vostre misericordie.

(Tre Pater, Ave e Gloria).

Vergine Consolata, Madre nostra,
accompagnaci nel cammino della vita
e per la tua premurosa intercessione
ottienici le grazie che ti domandiamo.

Amen.

Il miracolo

La grande devozione che lega la città di Torino al Santuario della Consolata ha origine da un quadro raffigurante la Madonna, di cui se ne conserva tuttora una copia postuma all’interno dell’attuale cripta del santuario.

La storia narra che l’icona, durante i vari rimaneggiamenti della chiesa andò perduta. Un cieco, il cui nome corrisponderebbe a Giovanni Ravacchio, proveniente da Briançon, giunse a Torino in pellegrinaggio sostenendo di aver ricevuto in sogno dalla Madonna precise indicazioni riguardo al recupero di quest’immagine sacra.

Quando, dopo alcune insistenze presso le autorità vescovili, fu ritrovata, pare che l’uomo recuperasse la vista: era il 20 giugno 1104.

 

A seguito di questo evento miracoloso, la chiesa di Sant’Andrea venne restaurata, elevata al grado di basilica e l’icona collocata solennemente al suo interno. L’episodio non è suffragato da documenti ufficiali, tuttavia, esiste una lapide all’interno della chiesa, datata 1595, che pare confermare l’accaduto, in quanto riprodurrebbe il testo di una pergamena ufficiale del 1104.

Etichettato sotto

“Il vero amore alla Madonna non consiste nel sentimento, ma nella volontà pronta
a praticare ciò che appartiene al servizio di Dio e all’onore della SS. Vergine.
Noi siamo figli e figlie prediletti/e della Madonna e un giorno dovremo essere
come altrettanti brillanti della sua corona. Ma i brillanti bisogna che siano purificati;
così noi dobbiamo purificarci e quindi lasciarci lavorare
come si lavorano le pietre preziose.”

Beato Giuseppe Allamano

Nello spirito di comunione e di collaborazione che caratterizza i nostri due Istituti riuniti in nome di Maria Consolata e la guida amorosa del nostro caro padre Fondatore, il Beato Giuseppe Allamano, come Direzioni Generali, vogliamo offrire quest’anno, una comune preghiera per la novena di preparazione per la festa della Consolata. Questa preghiera è frutto del nostro incontro come Direzioni Generali e stimolata dalla pandemia del coronavirus, una situazione particolare che in tutto il mondo stiamo vivendo.

L’Allamano ci ha trasmesso pagine stupende di affetto sincero alla Consolata, di fiducia autentica in Lei come vera consolatrice e protettrice. Anche noi in questi giorni di smarrimento, di paura e di grande fragilità vogliamo, tutti insieme, rivolgerci a Lei affinché si prenda cura di ognuno di noi.

La nostra preoccupazione è per le nostre comunità, per il nostro avvenire, e si allarga tutti i popoli.

Pregare per cercare, quali che siano le nostre forze, il nostro numero, la nostra età, d’essere all’altezza della sfida che la realtà attuale ci propone per creare legami di comunione e di fraternità che rinnovino e rendano la vita possibile e lieta.

Pregare per essere dono e offerta che alimenta la nostra sollecitudine con tutti quelli e quelle che a causa della povertà, della violenza, dell’isolamento, del dolore di questi giorni sono nel pianto e nella disperazione.

Pregare per farci intercessori per tutte le sofferenze e i dolori dell’umanità in questa Casa Comune presentando al Signore, attraverso Maria Consolata, le nostre comunità, le nostre famiglie, i nostri benefattori e i nostri popoli affinché come Lei impariamo a prenderci cura gli uni degli altri.

 

Supplica alla Vergine Consolata

O Consolata, nostra Madre tenerissima,
noi tuoi figli e figlie, ci rivolgiamo a Te: consola l'umanità intera
afflitta da questa pandemia di coronavirus,
volgi il tuo sguardo sui sofferenti, guarisci gli ammalati,
sostieni chi opera per la salute di tutti.
Avvolgi nel tuo amore materno i defunti e conforta i loro familiari.

Illumina le autorità pubbliche perché compiano, in ogni situazione,
le scelte più giuste per il bene comune.
Tu, che sei la nostra Consolata, custodiscici nel tuo amore
e accompagna i nostri passi per le vie del mondo
dove la missione ci chiede di essere consolazione per l'umanità.

O VERGINE CONSOLATA, intercedi per noi presso tuo figlio Gesù.
Amen

Buona e santa festa della Consolata per tutte e tutti!

A tutti e ad ognuno: coraggio e avanti in DOMINO!

 

Stefano Camerlengo                   Suor Simona Brambilla
Superiore generale IMC             Superiora generale MC

Roma-Nepi, 06 giugno 2020

Per scaricare in PDF

ITALIANO ENGLISH PORTUGUÊS ESPAÑOL FRANÇAIS

Messaggio del Padre Generale (PDF)

 ITALIANO ENGLISH PORTUGUÊS ESPAÑOL FRANÇAIS

Etichettato sotto

Ieri, Solennità di Pentecoste, per la prima volta dopo l’inizio della pandemia, Papa Francesco ha recitato il Regina Coeli dalla finestra del Palazzo Apostolico. Poco prima aveva celebrato l’Eucaristia sull’Altare della Cattedra nella Basilica di S. Pietro. Nell’omelia proposta durante la celebrazione il Santo Padre ha sottolineato tre aspetti importanti riguardanti a questa festività che conclude il Tempo Pasquale: unità, annuncio e dono. Questa solennità ha un carattere profondamente missionario. La prima comunità cristiana si scopre unita dal dono dello Spirito Santo e piena di coraggio nell’annuncio, “la prima opera della Chiesa”, come lo chiama il Papa. OMELIA

Ancora ieri, fu fatto pubblicare sul Bollettino della Sala Stampa della Santa Sede il Messaggio per la Giornata Missionaria Mondiale da celebrare il 18 ottobre 2020, dal titolo “Eccomi, manda me” (Is 6,8). MESSAGGIO

Sia l’omelia di Papa Francesco, che il Messaggio, costituiscono due opportunità perché i ‘missionari per vocazione speciale’ riflettano sulla missione a cui il Signore li ha chiamati. Inoltre, nel Messaggio, Papa Francesco ricorda che la domanda di Dio “chi manderò?” è sempre attuale e che “questa chiamata proviene dal cuore di Dio, dalla sua misericordia che interpella sia la Chiesa sia l’umanità nell’attuale crisi mondiale.” 

Etichettato sotto

Gli ultimi articoli

Venezuela: rara malattia continua a uccidere bambini Warao nel Delta Amacuro

19-04-2024 Notizie

Venezuela: rara malattia continua a uccidere bambini Warao nel Delta Amacuro

Il “barcone ospedale” è finalmente arrivato nella comunità di Nabasanuka martedì 16 aprile per assistere a nuovi casi di una...

Leggi tutto

Roraima: nuovi progressi per l'allevamento di bestiame nella Raposa Serra do Sol

17-04-2024 I Nostri Missionari Dicono

Roraima: nuovi progressi per l'allevamento di bestiame nella Raposa Serra do Sol

Il Centro di Formazione e Cultura Indigena presso l'ex Missione IMC di Surumu a Roraima, nord del Brasile, ha ospitato...

Leggi tutto

Ha visto la luce l’ultima fatica di padre Sandro Carminati

17-04-2024 Notizie

Ha visto la luce l’ultima fatica di padre Sandro Carminati

Presenta il libro «Cappuccini bresciani in Rezia» del padre Sandro Carminati, Missionario e studioso scomparso nel 2019 È stato presentato, il...

Leggi tutto

Suor Chiara Strapazzon: Consolatina-allamaniana puro sangue

17-04-2024 I Nostri Missionari Dicono

Suor Chiara Strapazzon: Consolatina-allamaniana puro sangue

Suor Chiara Strapazzon nacque a Velai di Feltre (Belluno) il 13 aprile 1890 da santi genitori. Alla sua entrata nell’Istituto...

Leggi tutto

IV Domenica di Pasqua / B - “Io sono il Buon Pastore …”

16-04-2024 Domenica Missionaria

IV Domenica di Pasqua / B - “Io sono il Buon Pastore …”

61ª Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni At 4,8-12Sal 117I Gv 3,1-2Gv 10,11-18 La quarta Domenica di Pasqua è considerata la...

Leggi tutto

È morto all’età di 101 anni Padre Bianchi, il missionario della Consolata più anziano

15-04-2024 Notizie

È morto all’età di 101 anni Padre Bianchi, il missionario della Consolata più anziano

Descritto come un missionario appassionato e vivace, padre Antonio Bianchi, IMC, è mancato a Nairobi, Kenya, domenica 14 aprile 2024. Secondo...

Leggi tutto

Venezuela: La morte dei bambini Warao nel Delta Amacuro

15-04-2024 Notizie

Venezuela: La morte dei bambini Warao nel Delta Amacuro

Sono anch'io Warao. Quanti altri? Nel video allegato potete vedere alcune delle tombe dei bambini Warao che stanno morendo in questi...

Leggi tutto

Conferenza della Delegazione di Canada, Stati Uniti e Messico (DCMS)

15-04-2024 I Nostri Missionari Dicono

Conferenza della Delegazione di Canada, Stati Uniti e Messico (DCMS)

I missionari della Consolata della Delegazione di Canada, Stati Uniti e Messico (DCMS) si sono riuniti dall'8 al 13 aprile...

Leggi tutto

Conferenza Regionale della RD Congo riflette sul perdono e la riconciliazione

15-04-2024 I Nostri Missionari Dicono

Conferenza Regionale della RD Congo riflette sul perdono e la riconciliazione

Nel silenzio dell'Eucaristia, presieduta dal padre David Bambilikping Moke, Superiore Regionale, nella mattina del venerdì 12 aprile, si è aperta...

Leggi tutto

onlus

onlus