Inaugurazione nuovi spazi dell’Archivio Generale

Pubblicato in I missionari dicono

Il 25 marzo 2021 sono state inaugurate le nuove istallazioni dell’archivio generale dell’IMC, con la presenza di tutti i membri della Casa Generalizia il Superiore Generale padre Stefano Camerlengo, che ha presieduto la breve cerimonia di benedizione, la ricordato che l’archivio “per il nostro Istituto è il luogo della memoria dove si dovrebbe entrare in punta di piedi con lo stesso rispetto e attenzione con cui si entra in Cappella per la preghiera. Insieme alla Cappella è il cuore e il luogo più importante della casa e della famiglia”.

“La sua esistenza -ha ricordato il padre Genaro Ardila, attuale archivista generale- forma parte della vita dell’Istituto e corrisponde al desiderio del nostro fondatore che voleva che ogni missionario e ogni missione scrivesse il diario, come registro e memoria, non soltanto delle attività apostoliche, ma la vita quotidiana di ogni comunità.

“Questa storia - continua il padre Genaro - deve essere preservata ma anche conosciuta soprattutto dalle nuove generazioni di missionari della Consolata. Dobbiamo farlo conoscere perché in lui troviamo le fondamenta della storia missionaria dell’istituto, è testimonianza del nostro carisma, vissuto dai nostri confratelli e di tante altre persone che hanno contribuito a costruire il nostro percorso missionario, sin dall’inizio del nostro Istituto”.

26 INMD2 03

Ricordando la lettera del padre Stefano Camerlengo in occasione della festa della Consolata dell’anno 2019 “Un popolo che perde la memoria è un popolo che non ha futuro. Un Istituto che perde la memoria costruisce il suo futuro sulla sabbia. Per questo abbiamo la responsabilità di custodire e comunicare ai nostri missionari più giovani la nostra storia”.

Il padre Stefano ha voluto anche ricordare i missionari che si sono susseguiti in questa funzione durante tanti anni alcuni viventi ed altri già defunti: padre Piovano, padre Tomei, padre Pasqualetti, padre Ettorri, padre Silva. Tutti in tempi diversi e con mezzi anche diversi si sono prodigarti in questo prezioso lavoro di conservazione.

Leggere tutto il discorso di P. Stefano

È stata ricordata anche una bella riflessione del papa Francesco che, dirigendosi agli archivisti del Vaticano diceva “Il vostro è un lavoro che si svolge nel silenzio e lontano dai clamori, coltiva la memoria, e in un certo senso mi pare che esso possa essere paragonato alla coltivazione di un maestoso albero, i cui rami sono protesi verso il cielo, ma le cui radici sono solidamente ancorate nella terra. Se paragoniamo questo albero alla Chiesa, vediamo che essa è protesa verso il Cielo, dove è la nostra patria e il nostro ultimo orizzonte; le radici però affondano nel terreno della stessa Incarnazione del Verbo, nella storia, nel tempo. Voi, archivisti, con la vostra paziente fatica lavorate su queste radici e contribuite a mantenerle vive, in modo tale che anche i rami più verdi e più giovani dell’albero possano trarne buona linfa per la loro crescita nel futuro”.

Un ringraziamento speciale, accompagnato anche da un omaggio floreale, anche per il personale laico che da anni accompagna questo lavoro con dedizione, pazienza e professionalità: la signora Carmen Sceppacerca e la signora Ornella Polisca.

26 INMD2 02

Gli ultimi articoli

Significato della canonizzazione del Beato Allamano nel mese di ottobre

22-07-2024 Allamano sarà Santo

Significato della canonizzazione del Beato Allamano nel mese di ottobre

Il 01 luglio 2024, il Santo Padre, Papa Francesco, ha annunciato la data prevista per la canonizzazione del Beato Giuseppe...

IV Giornata Mondiale dei Nonni e degli Anziani

22-07-2024 Notizie

IV Giornata Mondiale dei Nonni e degli Anziani

“Nella vecchiaia non abbandonarmi” (cfr. Sal 71,9) La Chiesa celebra, domenica 28 luglio 2024, la IV Giornata Mondiale dei Nonni e...

Genocidio in Ruanda: trent’anni dopo

22-07-2024 Notizie

Genocidio in Ruanda: trent’anni dopo

Il Paese a trent’anni dal genocidio. Intervista a don Oscar Kagimbura, segretario generale di Caritas Ruanda Trent’anni fa, il 16 luglio...

Eritrea. Trent’anni di Afewerki

21-07-2024 Notizie

Eritrea. Trent’anni di Afewerki

I rapporti tra il paese del Corno d’Africa e l’Italia L’Italia e l’Eritrea tornano amiche? Quale senso ha il riavvicinamento del...

Padre Lengarin: “25 anni di un Servizio al Dio della Moltiplicazione”

19-07-2024 I missionari dicono

Padre Lengarin: “25 anni di un Servizio al Dio della Moltiplicazione”

“Ci sono due immagini che mi hanno sempre accompagnato nel mio sacerdozio. La prima è l'immagine del pastore, profondamente legata...

XVI Domenica del TO / B -“Venite in disparte e riposatevi un po’”

17-07-2024 Domenica Missionaria

XVI Domenica del TO / B -“Venite in disparte e riposatevi un po’”

Ger 23,1-6; Sal 22; Ef 2,13-18; Mc 6,30-34 Nel vangelo Marco ci presenta Gesù come un vero pastore il cui sguardo ...

Percorso spirituale: “Il Fondatore e l’Eucaristia”

17-07-2024 Allamano sarà Santo

Percorso spirituale: “Il Fondatore e l’Eucaristia”

In continuità con il percorso spirituale proposto dalle due Direzioni Generali IMC - MC e in preparazione alla canonizzazione del...

Missionari laici della Consolata in Venezuela

16-07-2024 Missione Oggi

Missionari laici della Consolata in Venezuela

Prima di tutto vogliamo essere grati a Dio, alla Chiesa e ai Missionari della Consolata; la gratitudine è la nostra...

Mozambico. Non è mediatica, ma è una guerra

16-07-2024 Notizie

Mozambico. Non è mediatica, ma è una guerra

Una regione del Paese africano alla mercé della guerriglia islamista C’era ottimismo a Maputo, la capitale mozambicana. La guerriglia a Cabo...

onlus

onlus