Celebrazione dell'anniversario della fondazione

Vota questo articolo
(0 Voti)

Ogni anno, il 29 gennaio, i Missionari della Consolata celebrano l'anniversario della fondazione della loro famiglia missionaria. Questa celebrazione ricorda quel 29 gennaio 1901 quando il Beato Giuseppe Allamano fondò ufficialmente i Missionari della Consolata. Vale la pena di porsi questa domanda: è importante celebrare l'anniversario della fondazione dell'Istituto? A mio avviso, questa data è indimenticabile per i seguenti motivi:

Un momento per ringraziare il Signore

Il Salmo 125 dice: "Grandi cose ha fatto il Signore per noi: eravamo pieni di gioia". In effetti il Signore è stato grande con i Missionari della Consolata dalla loro fondazione ad oggi. Per questo la celebrazione dell'anniversario della fondazione è un momento opportuno per ringraziare il Signore per l'esistenza dei Missionari della Consolata dal 1901 ad oggi. È il Signore che ha fatto sì che il Beato Giuseppe Allamano fondasse i Missionari della Consolata ed è Lui che li ha sostenuti, guidati e accompagnati nelle missioni. Dal giorno della loro fondazione, Dio è stato con loro nell'annuncio del Vangelo in Africa, America, Europa e Asia. Il seme del Vangelo gettato dai Missionari della Consolata nei diversi continenti è germogliato in chiese particolari e ha fatto crescere numerose vocazioni laicali, sacerdotali e religiose. Attraverso il loro caratteristico carisma ad gentes, i Missionari della Consolata hanno contribuito alla difesa delle minoranze etniche e dell'ambiente, alla promozione della donna e all'alfabetizzazione dei popoli.

Una celebrazione della storia dell'Istituto

Ogni persona, popolo e comunità ha una storia. Per noi il 29 gennaio è una data che non può essere dimenticata, perché evoca quel 29 gennaio 1901 che ha marcato l’inizio della storia dei Missionari della Consolata. In quella data indimenticabile i Missionari della Consolata iniziarono la loro esistenza come Istituto missionario riconosciuto dalla Chiesa per l'evangelizzazione dei popoli. Quel giorno, con la fondazione dell'Istituto, si realizzò il sogno del Beato Giuseppe Allamano di inviare missionari prima in Africa e poi in altri continenti.

Un momento per ringraziare del dono del Beato Giuseppe Allamano

La celebrazione dell'anniversario della fondazione dell'Istituto è un momento opportuno per ringraziare il Signore per il dono del Beato Giuseppe Allamano alla Chiesa e all'intera umanità. È grazie a lui che esistono i Missionari e le Missionarie della Consolata: egli è il loro Fondatore, Padre e la permanente ispirazione per il loro impegno missionario. I suoi insegnamenti guidano sempre i missionari nell'annuncio di Gesù Cristo nei luoghi in cui si trovano.

Un momento per ricordare la ragion d'essere dell'Istituto

Il 29 gennaio ci ricorda che l'Istituto della Consolata è stato fondato dal Beato Giuseppe Allamano per la missione ad gentes: questa è la sua identità propria nella Chiesa. La celebrazione dell'anniversario della fondazione dell'Istituto è un momento per rinvigorire il carisma ad gentes attraverso il quale i Missionari della Consolata hanno contribuito in modo determinante all'evangelizzazione dei popoli in varie parti del mondo. Con questo carisma, ereditato dal Beato Giuseppe Allamano, molti uomini e donne hanno conosciuto Gesù Cristo e lo hanno annunciato con la loro dedizione evangelizzatrice.

* Padre Lorenzo Ssimbwa , IMC, lavora con la popolazione afro della diocesi di Buenaventura in Colombia.

Ultima modifica il Lunedì, 29 Gennaio 2024 21:02

Gli ultimi articoli

La fondazione dell’Istituto: Un parto lungo dieci anni

22-04-2024 I Nostri Missionari Dicono

La fondazione dell’Istituto: Un parto lungo dieci anni

Si avvicina il 24 aprile. Ci porta la memoria di S. Fedele da Sigmaringa e l'anniversario della richiesta fatta nel...

Leggi tutto

Padre Matteo Pettinari: “come buon pastore, si è speso per le sue pecore”

21-04-2024 I Nostri Missionari Dicono

Padre Matteo Pettinari: “come buon pastore, si è speso per le sue pecore”

Il missionario della Consolata italiano padre Matteo Pettinari, quarantaduenne, nato a Chiaravalle (Ancona) e cresciuto a Monte San Vito, è...

Leggi tutto

Il "missionario in cammino" padre Rubén López è andato incontro a Dio

21-04-2024 I Nostri Missionari Dicono

Il "missionario in cammino" padre Rubén López è andato incontro a Dio

Il missionario della Consolata padre Rubén Horacio López è morto la mattina del 19 aprile 2024 a Buenos Aires, in...

Leggi tutto

Venezuela: rara malattia continua a uccidere bambini Warao nel Delta Amacuro

19-04-2024 Notizie

Venezuela: rara malattia continua a uccidere bambini Warao nel Delta Amacuro

Il “barcone ospedale” è finalmente arrivato nella comunità di Nabasanuka martedì 16 aprile per assistere a nuovi casi di una...

Leggi tutto

Roraima: nuovi progressi per l'allevamento di bestiame nella Raposa Serra do Sol

17-04-2024 I Nostri Missionari Dicono

Roraima: nuovi progressi per l'allevamento di bestiame nella Raposa Serra do Sol

Il Centro di Formazione e Cultura Indigena presso l'ex Missione IMC di Surumu a Roraima, nord del Brasile, ha ospitato...

Leggi tutto

Ha visto la luce l’ultima fatica di padre Sandro Carminati

17-04-2024 Notizie

Ha visto la luce l’ultima fatica di padre Sandro Carminati

Presenta il libro «Cappuccini bresciani in Rezia» del padre Sandro Carminati, Missionario e studioso scomparso nel 2019 È stato presentato, il...

Leggi tutto

Suor Chiara Strapazzon: Consolatina-allamaniana puro sangue

17-04-2024 Triennio Allamano

Suor Chiara Strapazzon: Consolatina-allamaniana puro sangue

Suor Chiara Strapazzon nacque a Velai di Feltre (Belluno) il 13 aprile 1890 da santi genitori. Alla sua entrata nell’Istituto...

Leggi tutto

IV Domenica di Pasqua / B - “Io sono il Buon Pastore …”

16-04-2024 Domenica Missionaria

IV Domenica di Pasqua / B - “Io sono il Buon Pastore …”

61ª Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni At 4,8-12Sal 117I Gv 3,1-2Gv 10,11-18 La quarta Domenica di Pasqua è considerata la...

Leggi tutto

È morto all’età di 101 anni Padre Bianchi, il missionario della Consolata più anziano

15-04-2024 Notizie

È morto all’età di 101 anni Padre Bianchi, il missionario della Consolata più anziano

Descritto come un missionario appassionato e vivace, padre Antonio Bianchi, IMC, è mancato a Nairobi, Kenya, domenica 14 aprile 2024. Secondo...

Leggi tutto

Articoli correlati

onlus

onlus