Jun 23, 2018 Last Updated 6:30 AM, Jun 22, 2018

Preghiere per la Festa del Corpus Domini

Pubblicato in Preghiere Missionarie
Letto 685 volte
Vota questo articolo
(2 Voti)

Signore Gesù,
Tu sei il Pane vivo,
Tu sei il pane di Dio,
Tu sei il Pane disceso dal cielo,
Tu sei il Pane per essere mio cibo.
Quando mi accosto a Te nella comunione,
fa’ che comprenda la profondità di questo mistero!
Tu sei sempre pronto ad incontrarmi:
fa’ che io cammini verso di Te,
fa’ che io permetta di essere attratto da Te.
Fa’ che ci sia sempre in me un’assoluta disponibilità,
perché Tu possa travolgermi con la forza del tuo amore,
e da questo mondo condurmi al Padre.
Quando vieni a me nella comunione,
illuminami per capire che mi sto sottomettendo alla tua azione divina.
Donami la capacità di scoprire di essere faccia a faccia con il mistero del tuo amore per me. Fammi comprendere la tua chiamata,
quella vocazione personale, ineffabile e misteriosa,
a divenire una “cosa sola con Te e il Padre”.
Radica in me la convinzione di appartenere a Te, di essere tuo possesso.
Conferma in me il tuo dono, il dono completo di Te stesso a me!
Si, o Signore, voglio appartenere a Te,
così da poter dire con l’apostolo Paolo:
“Non sono più io che vivo, ma è Cristo che vive in me”.

Signore Gesù,
credo che sei nell’Eucaristia, vivo e vero.
Tutto ciò che fa di Te una Persona,
il Figlio dell’uomo ed il Figlio di Dio, tutto è presente.
Credo che sei presente Tu,
nato a Betlemme dalla Vergine,
crocifisso sul Calvario,
risorto il terzo giorno
ed ora nella gloria alla destra del Padre.
La tua Presenza, Signore,
è misteriosa e invisibile;
se anche non vedo nulla,
se anche non sento nulla,
credo fermamente , o Signore,
che Tu sei realmente presente,
perché Tu l’hai detto!
Quando sei venuto in mezzo a noi, in terra di Palestina,
nascosta era la tua divinità, evidente la tua umanità.
Ora nel mistero eucaristico, velata rimane anche la tua umanità.
Questo esige fede grande,
questo reclama fede viva.
Signore, accresci la mia fede,
Signore donami una fede che ama.
Tu che mi vedi,
Tu che mi ascolti,
Tu che mi parli,
illumina la mia mente perché creda di più;
riscalda il mio cuore perché ti ami di più!
La tua Presenza, mirabile e sublime,
mi attragga, mi afferri, mi conquisti.
In ginocchio professo la mia fede in Te:
“Signore mio e mio Dio”!

Signore Gesù,
fa’ che la mia adorazione sia un atto di amore;
fa’ che sia un movimento del cuore e del pensiero:
amore e pensiero per Te, Persona amata, qui presente.

La mia preghiera non sia fatta di formule
ma di partecipazione interiore.
I miei occhi fissi su di Te,
il mio interesse incentrato su di Te,
dicano il mio amore per Te.

Apri la mia vita a Te così che possa dirti:
“Eccomi!”

E aprendomi a Te
nascerà il bisogno di comunicare, pregare, adorare e ascoltare.
E tutto questo per amore!
Sarà un darti del tu,
sarà parlare con Te senza pose,
con tono familiare e amico,
sarà un dialogare con Te
col cuore in mano e con totale fiducia.
Se è vero, o Signore,
che quando prego ti guardo,
è ancor più vero che Tu guardi me:
mi guardi con i tuoi occhi colmi d’amore.
Si crea allora un incrocio di sguardi:
io ti ascolto e Tu mi ascolti,
io ti ricordo e Tu mi ricordi,
io ti cerco e Tu mi cerchi,
io ti parlo e Tu mi parli.

Questa, o Signore,
è la reciprocità dell’amore.
Come Maria:
Tu l’hai guardata e amata
e lei in religioso ascolto,
ha capito. E ha risposto:
“Eccomi, avvenga di me quello che hai detto”.

http://www.preghiereperlafamiglia.it/corpus-domini.htm

Altro in questa categoria: Signore che sei divenuto mio amico »
Devi effettuare il login per inviare commenti

Recenti

Familia Consolata celebra en Bogotá…

22 Giu 2018 I Nostri Missionari Dicono

Giovani e Chiesa verso il Sinodo: u…

21 Giu 2018 Finestra sul Mondo

Segretario Onu: Le migrazioni sono …

21 Giu 2018 Finestra sul Mondo

Iglesia de Colombia envía misionero…

20 Giu 2018 I Nostri Missionari Dicono

Festa della Consolata alla Casa Gen…

20 Giu 2018 I Nostri Missionari Dicono