Apr 24, 2018 Last Updated 2:18 PM, Apr 23, 2018

Il Cardinale Stella al Convegno sulla Vita consacrata: “La maturità umana e affettiva è la base della vocazione religiosa o sacerdotale”

Pubblicato in Missione Oggi
Letto 308 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

Si è svolto dall’1 al 3 dicembre scorso, presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, il Convegno “Pastorale Vocazionale e Vita Consacrata. Orizzonti e speranze”, promosso dalla Congregazione per la Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica. Il Prefetto della Congregazione per il Clero, Card. Beniamino Stella, ha partecipato nel pomeriggio di sabato 2 dicembre, con una relazione sul tema: “La cura della dimensione umana nell’itinerario della vita consacrata. Indicazioni della nuova Ratio”. 

Desidero ringraziare la Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica per l’invito rivoltomi a partecipare a questo Convegno su “Pastorale vocazionale e vita consacrata”.

Si è concluso da poco l’Anno dedicato alla vita consacrata. In esso sono stati approfonditi i tanti attuali segnali di preoccupazione – primo fra tutti il calo delle vocazioni – insieme alle speranze per il futuro, che invocano un coraggio creativo nel ripensare le forme, i modelli e gli stili in cui si esprime la nostra sequela del Signore.

Ma, come sappiamo, nell’esperienza della fede e nella vita ecclesiale, prima dell’organizzazione e del cambiamento delle strutture, pur necessari, c’è bisogno di un rinnovato impulso del cuore a seguire il Signore, restando nell’ascolto dello Spirito e consegnando quotidianamente la nostra fedeltà a Lui.

Questo incessante e paziente lavoro su noi stessi, che coinvolge tutte le dimensioni della persona e dura per tutta la vita, è ciò che, anche nella nuova Ratio Fundamentalis, viene chiamato “formazione”. Si tratta di “un unico e ininterrotto cammino discepolare” (RF, n. 54), nel quale ci si lascia plasmare dallo Spirito Santo e, sotto la guida della Chiesa, si viene condotti a una piena configurazione a Cristo.

D’altra parte, la vita consacrata è il desiderio e il tentativo di vivere la radicalità del Vangelo, seguendo Cristo e vivendo la propria esistenza nell’intimità con Lui. Se non restiamo in cammino dietro al Signore e non coltiviamo la disposizione a imparare da Lui, la nostra vita consacrata non avrà né radici né fondamenta.

Tuttavia, sarebbe un grave errore pensare che si può giungere a tale configurazione con Cristo e alla consacrazione della propria vita a Lui senza una speciale cura della nostra umanità.

L’esperienza della fede, e ancor più quella di una speciale consacrazione, non è un abito esteriore che indossiamo a nostro piacimento, senza che esso tocchi le profondità di tutte le dimensioni della nostra vita; se fosse così, per riprendere un’efficace immagine usata da Papa Francesco, saremmo soltanto “pagani con due pennellate di vernice” (Papa Francesco, Omelia Santa Marta, 7 novembre 2014).

Si è cristiani, consacrati e sacerdoti solo con la nostra umanità e attraverso di essa. Questo aspetto, forse per lungo tempo un po’ trascurato, ritorna oggi al centro della scena, anche grazie a una più approfondita riflessione magisteriale e teologica, coadiuvata dalle ricerche delle scienze umane. La maturità umana e affettiva è un’imprescindibile base, potremmo dire la condizione sine qua non per poter accedere a una vita di speciale consacrazione e al sacerdozio.

La Ratio Fundamentalis, oltre che nei contenuti, anche nella sua impostazione generale e nella visione di fondo, sottolinea con forza la necessità della cura della dimensione umana, affermando che “non si insisterà mai abbastanza” sulla sua importanza e che “La mancanza di una personalità ben strutturata ed equilibrata rappresenta un serio e oggettivo impedimento per il prosieguo della formazione” (RF, n. 63).

Brevemente, prendendo spunto dalle indicazioni della Ratio, vorrei soffermarmi su alcuni aspetti che ritengo significativi e che delineano più concretamente il contenuto di ciò che chiamiamo formazione umana nel contesto della vita consacrata. 

 

Leggere tutto l'intervento

 

 

Devi effettuare il login per inviare commenti

Recenti

Conferência Regional dos Missionári…

23 Apr 2018 I Nostri Missionari Dicono

Un esercito di 45mila suore a servi…

22 Apr 2018 Finestra sul Mondo

Onu: presentato il Piano d’azione p…

22 Apr 2018 Finestra sul Mondo

Preghiera a San Fedele da Sigmaring…

22 Apr 2018 Preghiere Missionarie